5839 Letture

Linux: frutto di due anni di lavoro, ecco Debian 6.0

Gli sviluppatori di Debian hanno rilasciato al sesta versione della distribuzione Linux, conosciuta con il nome in codice di "Squeeze". Il lancio della nuova "major release" di Debian ha richiesto due anni di lavoro: la pubblicazione di nuove versioni non è infatti così frequente come accade, ad esempio, nel caso di altri prodotti. L'obiettivo è piuttosto quello di garantire massima stabilità della piattaforma sacrificando talvolta gli aggiornamenti software (accade che alcuni pacchetti disponibili in Debian non siano aggiornati alla versione più recente).
Debian 6.0 "Squeeze", basato sul kernel Kernel 2.6.32, offre KDE 4 con l'interfaccia Plasma Workspaces, GNOME 2.30, X.Org 7.5, OpenOffice.org 3.2.1, GIMP 2.6.11, Iceweasel/Firefox 3.5.16 e Samba 3.5.6.

Complessivamente, i pacchetti offerti in Debian 6.0 sono ben 29.000 di cui più di 10.000 nuovi. Tra questi ultimi, viene ricordata l'aggiunta del browser Chromium, la suite di controllo "Icinga" e l'interfaccia "Software Center" per la gestione dei pacchetti. Per comprendere la mole di software offerta in Debian 6.0, basti pensare che l'intero sistema operativo viene distribuito in 8 DVD. Per questo motivo, il team di Debian consiglia di scaricare il prodotto attraverso BitTorrent: si riuscirà a scaricare più rapidamente i file di Debian senza congestionare i tradizionali server HTTP/FTP e si contribuirà alla diffusione del prodotto.

"Debian ancora una volta rimane fedele al proprio obiettivo di essere il sistema operativo universale. Questo lo rende adatto a molti utilizzi: dai sistemi desktop ai netbook, dai server ai cluster e per i server di database, web o storage. Allo stesso tempo, l'installazione automatica e i test di aggiornamento per tutti i pacchetti nell'archivio Debian assicurano che Squeeze soddisfi le aspettative che gli utenti ripongono in un rilascio stabile di Debian: elevata solidità e test rigorosi", si legge sulla nota che accompagna il lancio di Debian 6.0.


Debian è compatibile con una vasta schiera di piattaforme: lavora su personal computer a 32 e 64 bit e su architetture quali PowerPC, Sparc, Mips, s390 ed ARM. Una delle distribuzioni derivate da Debian, ma gestite da terzi, vi è la famosissima Ubuntu. Tra le distribuzioni nate in seno al progetto Debian, invece, ci sono Debian Accessibility, DebiChem, Debian EzGo, Debian GIS, Debian Multimedia, Debian Edu, Debian Med e Debian Science: ciascuna di esse è stata concepita per essere impiegata in un determinato campo applicativo. Tali prodotti sono stati battezzatti "pure blends".


Debian può essere prelevato gratuitamente facendo riferimento a questa pagina.

Linux: frutto di due anni di lavoro, ecco Debian 6.0 - IlSoftware.it