4476 Letture

Oracle: Java resterà aperto e MySQL continuerà a vivere

Java resterà "open" e MySQL continuerà a vivere. Parola di Oracle. Il presidente dell'azienda, Charles Phillips, ed Edward Screven, "chief corporate architect", hanno voluto sgombrare il campo: Oracle non decreterà la fine delle tecnologie acquisite da Sun Microsystems.

Phillips ha poi preferito evitare di esprimersi su un'eventuale riorganizzazione del personale. "Sappiamo che in Sun ci sono moltissime persone estremamente talentuose. Non possiamo fare a meno di loro. Cercheremo di prendere la decisione più saggia anche se è ancora troppo presto per parlarne", ha dichiarato. Soprattutto perché l'acquisizione di Sun da parte di Oracle per la somma di 5,6 milardi di dollari non può essere ancora considerata come definitiva.

Sun è oggi la realtà più grande che contribuisce alla crescita di un prodotto come la suite per l'ufficio OpenOffice.org. Phillips si è astenuto dal fornire commenti su qualunque tipologia di prodotto chiarendo comunque che Oracle esaminerà ogni aspetto.


Maggiori rassicurazioni sono arrivate, invece, per quanto riguarda il futuro di Java e di MySQL. Il middleware Java è stato uno dei protagonisti del successo del business di Oracle: l'azienda non intende quindi rendere "chiuso" Java. "Sarebbe pazzesco pretendere di rendere Java qualcosa di privato, di proprietario", ha osservato Screven.
MySQL, invece, permetterebbe ad Oracle di raggiungere mercati ai quali, al momento, la società guidata da Larry Ellison non può rivolgersi.

Oracle: Java resterà aperto e MySQL continuerà a vivere - IlSoftware.it