5055 Letture

Outlook Express cambia veste e diventa Windows Mail

Il client di posta elettronica integrato in Windows Vista non si chiamerà più Outlook Express ma verrà rinominato in Windows Mail. In questo modo si vuole sottolineare come il gestore e-mail di Microsoft voglia rompere decisamente col passato non solo dal punto di vista grafico ma soprattutto per ciò che concerne gli aspetti tecnici.
Come i nostri lettori certamente sapranno, attualmente Outlook Express conserva gli archivi delle e-mail ricevute ed inviate (oltre alle e-mail bozza ed al cestino) in unici file con estensione .dbx che, con il trascorrere del tempo, a seconda del numero dei messaggi che si spediscono e si ricevono, possono diventare di dimensioni assai corpose. Nel caso in cui un archivio .dbx dovesse danneggiarsi si rischierebbe di perdere l'intero archivio della posta elettronica. Il nuovo Windows Mail salverà sul disco fisso ogni singolo messaggio come file unico rendendo anche più semplici e rapide le operazioni di ricerca veloce offerte da Windows Vista per quanto riguarda gli archivi di posta elettronica.
Seguendo quanto già fa Mozilla Thunderbird, anche Windows Mail permetterà di effettuare ricerche istantanee all'interno dei messaggi semplicemente digitando, in un'apposita casella, il termine d'interesse.
Verrà anche integrato un filtro antispam sulla scia di quanto già fatto nel caso di Hotmail.
Per la gestione dei messaggi, pare che Windows Mail sfrutterà il motore Jet, sinora utilizzato in un gran numero di applicazioni per le operazioni di inserimento, aggiornamento e rimozione di dati da un database e distribuito come parte integrante di MDAC (Microsoft Data Access Components). Curioso che la scelta non sia caduta, ad esempio, su MSDE (Microsoft Desktop Engine), versione ridotta di SQL Server.

Outlook Express cambia veste e diventa Windows Mail - IlSoftware.it