1818 Letture
Schede grafiche dedicate Intel: la società presenterà modelli da 200 euro

Schede grafiche dedicate Intel: la società presenterà modelli da 200 euro

Raja Koduri offre qualche anticipazione sulla strategia che Intel dovrebbe perseguire da qui al lancio delle sue prime schede grafiche dedicate.

Intel ha scelto di portare nel suo team l'"ex-AMD" Raja Koduri proprio per dare un forte impulso ai progressi compiuti dalla divisione dell'azienda che si occupa di GPU: Confermato l'arrivo delle prime schede video dedicate Intel. Ci saranno anche processori senza GPU integrata.

Nel corso di un'intervista appena rilasciata da Koduri a un canale YouTube russo, l'ingegnere ha rivelato che il piano della sua azienda sarebbe quello di vendere per la prima volta schede grafiche dedicate di fascia media a un prezzo d'ingresso di 200 dollari, un approccio che ricorda molto quello scelto da AMD, qualche anno fa, al momento del lancio della sua Radeon RX 480.

Schede grafiche dedicate Intel: la società presenterà modelli da 200 euro

La strategia era già stata commentata da Koduri all'epoca quando "militava" nelle fila di AMD: non si tratta che di mirare al segmento di mercato e di prezzo più "gettonati" da parte della clientela.
Avere un vantaggio competitivo in termini di prezzo-prestazioni nella zona dei 200 dollari renderebbe queste schede grafiche un successo garantito, al netto ovviamente di qualunque problema o difficoltà dopo l'immissione sul mercato (ad esempio driver non sufficiente maturi).

Proprio sull'aspetto driver Intel si è mossa per tempo e ha deciso di coinvolgere direttamente ampie fette di utenti: Intel Odyssey, in vista del lancio delle prime schede grafiche dedicate.


In una fase iniziale, come lascia intendere Koduri, lo slogan di Intel sarà "schede grafiche potenti per tutti". Potenza e ampia diffusione sono concetti che non vanno d'accordo: l'idea è però quella di rendere le schede grafiche di Intel subito competitive per ciò che riguarda il prezzo. Non devono essere insomma le più performanti in assoluto quanto piuttosto aggredire la fascia di mercato considerata più remunerativa.
Intel avrà un piano volto a coprire non solo il mercato delle schede video discrete ma anche, ovviamente, a far evolvere ulteriormente le unità grafiche integrate nei suoi processori (le prime novità sono arrivate con il lancio dei primissimi processori Ice Lake a 10 nm: Presentati i primi processori Intel Core di decima generazione per i notebook) fino ad arrivare alle GPU progettate espressamente per i data center.

Schede grafiche dedicate Intel: la società presenterà modelli da 200 euro