7810 Letture

Ubuntu lascia lo scettro di distribuzione più popolare

Ubuntu non sarebbe più il re delle distribuzioni Linux. Lo sostiene DistroWatch, noto sito che fornisce notizie e classifiche di popolarità legate al mondo del pinguino. In dodici mesi Ubuntu avrebbe subìto il sorpasso di Mint, distribuzione fatta derivare da Ubuntu (a sua volta basata su Debian) mentre nel corso dell'ultimo mese la situazione sarebbe divenuta ancor più complicata col sorpasso di Fedora e di openSUSE.
Prendendo in esame i dati statistici relativi agli ultimi 30 giorni e paragondandoli alle medie dell'anno 2010, la popolarità di Ubuntu sarebbe decresciuta di oltre il 47% mentre Mint avrebbe fatto segnare una progressione pari al 105%.
Proprio nei giorni scorsi Clement Lefebvre, ideatore del progetto Linux Mint, aveva sbandierato un risultato eccezionale: una crescita del 40%, da parte della sua distribuzione, in un sol mese (a questo indirizzo sono pubblicate le statistiche di DistroWatch).


Ma quali possono essere le ragioni del declino fatto registrare da Ubuntu? La spiegazione più in voga è che gli utenti della distribuzione di Mark Shuttleworth non abbiano ben digerito il cambiamento radicale dovuto alla scelta di un'interfaccia grafica totalmente nuova: Unity. A partire dalla versione 11.04 "Natty Narwhal", Unity è divenuta la shell utilizzata in modo predefinito dal sistema operativo. Ma è solo questo il motivo?
Va detto, infatti, che gli utenti Linux, in generale, non dovrebbero trovare difficoltà a disabitare Unity per tornare alla soluzione precedentemente adottata (GNOME) inoltre, il declino della distribuzione di Shuttleworth sembra iniziato già diversi anni fa. Non sembra quindi una novità.

Alcuni osservatori ritengono semplicemente che Ubuntu si sia discostato troppo dal ritratto della distribuzione ideale che un utente Linux già abbastanza esperto ha in mente. Forse proprio il fatto di essere diventato troppo popolare ed il desiderio di voler soddisfare ogni possibile esigenza degli utenti ha fatto storcere il naso ad una fetta fan del pinguino.


Intanto, Linux Mint 12 "Lisa", che utilizza il desktop environment GNOME 3, è in corso di rilascio nella sua veste definitiva: la pagina per il download sarà a breve aggiornata.

  1. Avatar
    Iskander66
    01/12/2011 11:57:52
    A parte che mi sembrano dati abbastanza spericolati, non è molto importante quale sia la distro più popolare: l'importante che tutte le distro crescano per la maggior gloria di GNU-LINUX. Io comunque con Ubuntu mi trovo benissimo: dopo un primo spaesamento dovuto ad Unity, ci ho smanettato un po' e non ho alcun problema. In fondo siamo utenti privilegiati: se volessimo la pappa pronta useremme Winzozz :mrgreen:
  2. Avatar
    jacopo
    26/11/2011 18:04:14
    Citazione: veramente la lista si basa su contatti di ricerca sul loro sito...non agli effettivi utilizzatori
    Esatto, distrowatch non riporta dati relativi al reale utilizzo delle distribuzioni. Statisticamente questi dati lasciano un po' il tempo che trovano, comunque possono essere interessanti. Probabilmente Ubuntu ha pagato un po' il fatto di essere stata la prima a rendere disponibile una interfaccia di nuova concezione, cosa che ha portato gli utenti GNOME, così abituati alla staticità perdurante della classica interfaccia a due pannelli, a rimanere un po' spaesati. :eheheh: Dimenticando forse che GNOME aveva deciso, come Canonical, di guardare al futuro: mi riferisco a Gnome-Shell, naturalmente. Passato il periodo di assestamento, tutto si ridurrà alla scelta dell'utente se utilizzare G-S o Unity. Anche se, a mio parere, entrambe condividono alcuni concetti e di per sè non sono poi tanto diverse (ovvio che se si guarda sotto il cofano, cambia quasi tutto). La presunta ascesa di Mint ? Beh è pur sempre una derivata di Ubuntu. :mrgreen: CIoè ufficialmente lo è, anche se di Ubuntu ormai condivide ben poco. :wink:
  3. Avatar
    luimors
    25/11/2011 18:45:45
    veramente la lista si basa su contatti di ricerca sul loro sito...non agli effettivi utilizzatori
  4. Avatar
    R.o
    25/11/2011 07:23:25
    Può essere a causa dell'interfaccia grafica Unity che ha sostituito Gnome, ci sono molti utilizzatori che preferiscono la vecchia interfaccia decisamente più leggera; può essere scelto in fase di avvio quale delle due utilizzare, senza però poter togliere definitivamente dal sistema Unity
  5. Avatar
    melfitanus
    25/11/2011 00:07:35
    Qualcosa non mi torna. Se sono gli utenti Linux "già abbastanza esperti" ad aver abbandonato Ubuntu, mi pare strano che l'abbiano fatto a favore di Mint, che, pur nella sua originalità, non mi pare che segua una "filosofia" molto diversa da Ubuntu.
  6. Avatar
    sutter_kaine
    24/11/2011 20:35:09
    Pazzi...non dico altro...Ubuntu è grandiosa punto.
Ubuntu lascia lo scettro di distribuzione più popolare - IlSoftware.it