martedì 23 febbraio 2021 di 1151 Letture
Un'azienda cinese annuncia il primo modulo di memoria DDR5

Un'azienda cinese annuncia il primo modulo di memoria DDR5

In arrivo entro fine anno i primi moduli DDR5: scontato il supporto da parte di AMD mentre Intel dovrebbe abbracciare le nuove DRAM ancora più performanti e meno affamate di energia con i suoi processori ibridi Alder Lake.

Lo JEDEC, organizzazione responsabile dello standard, aveva approvato a luglio 2020 le specifiche definitive per i nuovi moduli DRAM DDR5 completando anche la versione destinata ai dispositivi portatili e device mobili (LPDDR5): Standard DDR5 in versione finale: Micron in prima linea.

Le memorie DDR5 offriranno vantaggi in termini di prestazioni, consumo energetico e capacità rispetto alle attuali DDR4. A tali caratteristiche si aggiungeranno altri benefici come l'utilizzo di un migliore controller, di un circuito integrato per la gestione dell'alimentazione, dell'ottimizzazione dei meccanismi di correzione degli errori (ECC) particolarmente utili in ambito server.

La frequenza di clock delle DDR4 verrà raddoppiata e passerà da 2.133 MHz a 4.266 MHz arrivando fino a 6.400 MHz in alcuni modelli di memorie DDR5. Ovviamente ci sarà la possibilità di "giocare" con l'overclocking, come fanno molti produttori, in modo tale da spingere ulteriormente verso l'alto le frequenze di lavoro.


Sul versante della capacità, grazie a moduli da 256 GB dual-channel sulle macchine utilizzate in ambito enterprise si potranno avere fino a 4 TB di memoria RAM su una singola scheda.

Allo stesso tempo i vantaggi riguarderanno anche i dispositivi di dimensioni più compatte perché le DDR5 ridurranno la tensione di base a 1,1V, quasi il 20% in meno rispetto al valore di riferimento nel caso delle DDR4. Una nuova modalità permetterà di porre in un sospensione più profonda le memorie dimezzandone così i consumi energetici per ciò che riguarda le LPDDR5.

Per la produzione dei banchi di memoria saranno utilizzati esclusivamente processo a 10 nm o ancora più miniaturizzati con la possibilità, via a via, di ridurre i prezzi grazie alla possibilità di creare moduli più capienti ma allo stesso tempo meno costosi.


Si pensava che le memorie DDR5 sarebbero sbarcate prima sui server e nei data center. In realtà, stando agli ultimi annunci, le nuove memorie potrebbero arrivare sul mercato entro la fine del 2021 contemporaneamente con il lancio degli attesi processori Intel Alder Lake. Scontato il supporto di AMD sin "dalla prima ora".

Per il momento a rompere gli indugi è la società cinese Asgard che ha annunciato l'arrivo delle prime memorie DDR5.
Asgard produce e commercializza unità SSD e moduli RAM economici su store come AliExpress e simili.
La serie annunciata si chiama VMA5AUK-MMH224W3: sarà disponibile in moduli di capacità pari a 32, 64 e 128 GB.

Si tratta di memorie che lavoreranno a 4800 MHz con una tensione operativa di 1,1 V e latenza 40-40-40: vedere Memoria RAM, come sceglierla e quando estenderla.

Asgard ha confermato che le nuove DDR5 non sono ancora in vendita: la produzione in massa deve ancora iniziare.

Un'azienda cinese annuncia il primo modulo di memoria DDR5 - IlSoftware.it