11851 Letture
WOW Fi, facciamo il punto sulla soluzione Fastweb per connettersi gratis in mobilità

WOW Fi, facciamo il punto sulla soluzione Fastweb per connettersi gratis in mobilità

Cos'è WOW Fi e come funziona il servizio di Fastweb per condividere la propria connessione e utilizzare quella altrui in giro per l'Italia. In vista un importante ampliamento delle aree raggiunte, entro fine settembre e da metà ottobre 2018.

Il servizio WOW Fi è stato lanciato da Fastweb ormai quasi tre anni fa. Ne abbiamo parlato a suo tempo nell'articolo Come funziona WOW Fi e la tecnologia di Alcatel-Lucent.
In breve, si tratta di un meccanismo che consente agli abbonati Fastweb di accedere alla rete dell'operatore di telecomunicazioni milanese anche in mobilità, al momento in oltre 800 città italiane, grandi centri e comuni meno popolosi.

Spostandosi da una città all'altra si potrà accedere a una connessione a banda larga, sicura e affidabile in modalità WiFi, semplicemente accedendo agli hotspot riconoscibili per il nome (SSID) WOW FI - FASTWEB.

L'hotspot WOW Fi è attivato automaticamente sui modem router degli utenti Fastweb titolari di un abbonamento di rete fissa che risiedono in uno dei comuni indicati a questo indirizzo (fare clic sulla mappa d'Italia e in particolare su ogni singola regione). La ricezione di un SMS contenente le credenziali di accesso al servizio WOW Fi sul numero telefonico mobile indicato nella fase di stipula del contratto, conferma l'attivazione di un hotspot WiFi destinato alla community dei clienti Fastweb.


WOW Fi, facciamo il punto sulla soluzione Fastweb per connettersi gratis in mobilità

Ciò significa che utilizzando le credenziali ricevute tramite SMS, gli altri abbonati Fastweb potranno eventualmente collegarsi, in mobilità, al modem router dell'utente e sfruttare una parte della banda disponibile sia in downstream che in upstream.

La rete WiFi aggiuntiva WOW FI - FASTWEB viene attivata solo sui modem router degli abbonati che risiedono in una delle 800 località raggiunte dal servizio ed è completamente isolata dalla WiFi principale. La WiFi contraddistinta dall'SSID WOW FI - FASTWEB è quindi di fatto una rete guest il cui utilizzo da parte degli utenti autorizzati (abbonati Fastweb in possesso di credenziali di accesso) non permette l'accesso alla rete principale dell'utente e quindi non consente di avere visibilità sui client collegati e sulle risorse condivise in LAN.

È ovvio che la banda disponibile sarà destinata primariamente al titolare dell'abbonamento, soprattutto quando la connessione risultasse in uso e vi fosse traffico sull'interfaccia principale. In altre parole, se l'abbonato Fastweb stesse attivamente usando la connessione, gli altri membri della community collegati all'hotspot WOW FI - FASTWEB avranno poca banda a loro disposizione. Viceversa, se il titolare dell'abbonamento si trovasse fuori casa e non avesse lasciato attivo alcun trasferimento dati, gli utenti connessi al servizio WOW Fi potranno navigare alla massima velocità o quasi.

Entro fine settembre e dalla metà di ottobre 2018, Fastweb ha in programma di estendere il servizio WOW Fi in migliaia di comuni italiani ampliando enormemente le possibilità di accedere gratuitamente, in mobilità, alla rete a banda larga e ultralarga.
Lo slogan di WOW Fi è "più siamo, più connettiamo", a sottolineare che più abbonati Fastweb su rete fissa ci sono in giro per l'Italia, maggiori probabilità di connettersi a costo zero alla rete Internet si avranno.

WOW Fi non ha particolari limitazioni: le restrizioni più importanti sono essenzialmente tre:

1) Solo gli abbonati Fastweb che hanno un hotspot WOW Fi attivo sulla loro utenza potranno usare le credenziali ricevute via SMS per collegarsi gratis alle WiFi WOW Fi sparse per l'Italia.
2) L'hotspot WiFi WOW Fi è disattivabile: in questo modo però non soltanto non si consentirà più a terzi di sfruttare una parte della propria connessione di rete ma non ci si potrà più collegare alle reti WOW Fi Fastweb durante un viaggio.
3) Fastweb consente la connessione simultanea di un numero massimo di quattro dispositivi alle sue reti WOW Fi. In altre parole, con le stesse credenziali ricevute via SMS non si potranno collegare a Internet, mediante il servizio WOW Fi, più di quattro dispositivi contemporaneamente.

Sul sito web ufficiale, Fastweb dichiara di non applicare alcun tipo di restrizione sul traffico veicolato attraverso gli hotspot WOW Fi né fa menzione alcuna a proposito di eventuali limitazioni temporali relativamente alla durata delle connessioni. Alcuni utenti segnalano però disconnessioni dopo 15-30 minuti o l'impossibilità di effettuare trasferimenti di dati con alcune tipologie di protocolli. Stiamo effettuando verifiche in tal senso.

Selezionare la rete WOW in mobilità

Durante un viaggio è possibile effettuare una scansione delle reti WiFi disponibili nelle vicinanze utilizzando il proprio dispositivo (ci si può aiutare anche con software o un'app che funga da analizzatore WiFi) alla ricerca dell'SSID che contraddistingue le reti riservati agli abbonati Fastweb.
A questo punto, a seconda della tipologia di dispositivo in uso e del sistema operativo installato, si possono seguire le istruzioni riportate in questa pagina per stabilire la connessione Wi Fi.

In tutti i casi è indispensabile inserire il nome utente e la password ricevuti tramite SMS all'interno degli appositi campi nelle proprietà della connessione Wi Fi.
La procedura è invece semplicissima per chi volesse collegarsi a una rete WOW Fi da uno smartphone dotato di scheda SIM 4G Fastweb. In questo caso non serve neppure digitare username e password, come spiegato a questo indirizzo.

Acquistando un mini router come quelli presentati in queste pagine un abbonato Fastweb che avesse una casa al mare o in montagna e volesse sfruttare un hotspot WOW Fi vicino per connettere tutti i propri dispositivi (anche più di quattro, quindi) potrà farlo senza problemi. Per la massima sicurezza, questi mini router consentono anche di stabilire automaticamente connessioni a server VPN remoti o abilitare l'utilizzo automatico del network Tor.


Accedendo all'app MyFastweb, toccando il menu principale quindi scegliendo la voce WOW Fi, gli utenti possono conoscere nel dettaglio la copertura dell'intera rete WiFi WOW Fi di Fastweb in tutte le città attualmente coperte dal servizio.

Attenzione alla rete WiFi che si utilizza

Dopo aver configurato l'accesso a WOW Fi sui propri dispositivi (notebook, convertibili, smartphone…) al rientro a casa si dovrà verificare che la connessione venga stabilita non con la rete contraddistinta dall'SSID WOW FI - FASTWEB bensì con la WiFi principale.

I dispositivi client WiFi hanno infatti la tendenza a collegarsi automaticamente all'ultima rete wireless utilizzata. Al rientro a casa, quindi, la connessione potrebbe essere stabilita con la rete guest riservata agli altri utenti Fastweb che quindi non consente di ottenere le prestazioni migliori.

Come disattivare WOW Fi

Se si risiedesse in una delle tante città raggiunte dalla rete Fastweb e comprese nell'elenco di quelle interessate dal servizio WOW Fi, l'hotspot WiFi che permette di condividere verrà di solito attivato automaticamente.
Accedendo con i propri username e password all'area clienti attraverso il sito ufficiale Fastweb si potrà comunque disattivare il servizio WOW Fi.
Basta infatti accedere al menu Abbonamento, portarsi nella sezione WOW Fi quindi premere il pulsante Disattiva posto all'interno dell'area Configurazioni.

Come già evidenziato in precedenza, va tenuto presente che disattivando il servizio sul proprio abbonamento, non si potranno più usare gli hotspot Fastweb in mobilità accedendo alla rete WOW.


WOW Fi, facciamo il punto sulla soluzione Fastweb per connettersi gratis in mobilità