2430 Letture
Windows 10 consentirà di accedere ai file Linux dalla sua interfaccia: ma si attende il supporto ext4

Windows 10 consentirà di accedere ai file Linux dalla sua interfaccia: ma si attende il supporto ext4

Gli utenti di Windows 10 potranno gestire i file presenti nelle distribuzioni Linux installate attraverso la nuova bash usando Esplora file e PowerShell.

Windows Subsystem for Linux (WSL) è un componente di sistema che è stato portato al debutto in Windows 10 e che permette di installare ed eseguire distribuzioni e applicazioni Linux.
Nonostante ad oggi non sia ancora possibile avviare distribuzioni Linux dotate di interfaccia grafica dalla bash Linux integrata in Windows, la possibilità di utilizzare comandi e applicazioni del pinguino è indubbiamente molto utile. Si pensi alla possibilità di caricare script Python senza installare installare nulla in Windows e di lanciare potenti comandi Linux anche sui file che si usano sul sistema operativo operativo Microsoft (nell'articolo Password violate o insicure: come verificare le proprie abbiamo visto qualche esempio concreto).

Windows 10 consentirà di accedere ai file Linux dalla sua interfaccia: ma si attende il supporto ext4

Nell'approfondimento Linux in Windows: come, quando e perché utilizzarlo abbiamo spiegato cos'è WSL, come si installa e si utilizza in Windows.


Craig Loewen, uno degli ingegneri Microsoft, ha annunciato che con il rilascio di Windows 10 Aggiornamento di aprile 2019 (build 1903), la funzionalità WSL diverrà ancora più ricca.

Mentre si sta utilizzando una qualunque distribuzione Linux dalla bash, si potrà semplicemente digitare explorer.exe . per gestire tutti i file dalla normale interfaccia grafica di Windows.
In altre parole, la finestra Esplora file potrà essere utilizzata per interfacciarsi direttamente con i file Linux e con il loro contenuto (nella barra superiore si leggerà il percorso \\wsl$\ seguito dal nome della distribuzione in uso).


Windows 10 consentirà di accedere ai file Linux dalla sua interfaccia: ma si attende il supporto ext4

Piano con i facili entusiasmi, però. Al momento infatti Microsoft non permette l'accesso nativo, per esempio, al file system ext4: non è quindi possibile usare la bash di Windows 10 per accedere a una partizione nella quale fosse installata una distribuzione Linux.

La comodità consiste piuttosto nella possibilità di accedere in forma grafica ai file della distribuzione installata attraverso la bash di Windows 10 ed esposta grazie a WSL. Per raggiungere l'obiettivo i tecnici Microsoft hanno utilizzato il protocollo 9P che semplifica le attività di gestione dei file, con Windows che agisce come client.
L'accesso ai file di Linux sarà possibile non soltanto dalle finestre di Esplora risorse di Windows 10 ma anche utilizzando PowerShell, con tutti i vantaggi del caso.

Windows 10 consentirà di accedere ai file Linux dalla sua interfaccia: ma si attende il supporto ext4