29049 Letture

Windows 8: abbiamo messo alla prova la versione "Consumer Preview"

Windows 8, nel bene o nel male, a seconda di come sarà percepito dall'utenza è sinonimo senza ombra di dubbio di un grande cambiamento rispetto "al passato" dei sistemi operativi Microsoft. Se da un lato la nuova versione del sistema operativo del colosso di Redmond sembra volersi proporre come una sorta di lasciapassare verso il mondo multitouch e far propria una missione nuova ossia quella di riunire sotto un unico ombrello tutte le piattaforme, dai sistemi desktop a quelli portatili, dagli ultrabook ai tablet, fino ad arrivare a dispositivi mobili dal fattore di forma ancora più ridotto, Windows 8 non può non fare i conti con il passato, appunto, con la storia di Microsoft.
Passato, presente, futuro. Questo vuole essere Windows 8 ed è la sensazione che si prova immediatamente dopo l'installazione del prodotto.
Sì, le nostre valutazioni non possono e non debbono essere definitive, dal momento che quella che abbiamo avuto modo di provare è semplicemente una "beta". Sotto il roboante appellativo di "Consumer Preview", infatti, non bisogna dimenticare che "si cela" una versione ancora acerba di Windows 8, un ulteriore passo sulla strada che porterà al rilascio della release finale ma ben lungi dall'essere la veste definitiva del sistema operativo.
Tutte le considerazioni che sia noi, sia i lettori emetteranno vanno quindi soppesate alla luce del fatto che si è pur sempre di fronte ad una "beta", seppur lanciata – il 29 febbraio 2012, in occasione del "Mobile World Congress" di Barcellona (Spagna) – con una lunga e dettagliata presentazione da parte dei responsabili di Microsoft e messa sotto i raggi "X", durante i mesi precedenti, grazie ad una serie di articoli pubblicati sul blog del prodotto da Steven Sinfosky, presidente della divisione Windows e Windows Live di Microsoft, con la collaborazione dei membri del suo team.

Considerando tutte le versioni del suo sistema operativo, comprese quelle destinate ai sistemi server, che Microsoft ha posto sul mercato dal 1985 ad oggi, Windows 8 è la 33esima versione di Windows (ved. questa pagina). Il fatto che non rompa col passato è testimoniato anche dal numero di versione: la "Consumer Preview" risponde col seguente numero di versione: 6.2.8250 (basta digitare, al prompt dei comandi winver o, semplicemente, ver). Windows 8 è quindi figlio di Windows 7 (versione 6.1) e dello stesso Vista (versione 6.0).

Il passato resta: in Windows 8 è disponibile il tradizionale desktop che appare molto simile a quello di Windows 7, con numerose innovazioni ed alcuni maquillage che non potranno non far discutere. Tra questi citiamo la completa rimozione del pulsante Start sostituita da nuovi strumenti che appaiono portando il puntatore del mouse sugli angoli dello schermo.

Il futuro è invece Metro, la nuova interfaccia grafica "a piastrelle" che Windows 8 ha ereditato da Windows Phone, il sistema operativo che Microsoft propone sui suoi dispositivi mobili, smartphone in primis.


Come effettuare il download gratuito della versione di anteprima ("Consumer Preview") di Windows 8

Secondo quanto riferito da Steven Sinofsky, presidente della divisione Windows e Windows Live di Microsoft, la "Consumer Preview" di Windows 8 è il frutto di ben 100.000 migliorie rispetto alla "Developer Preview" che era stata distribuita a metà settembre scorso.

E se la "Developer Preview" era incentrata sulla presentazione delle nuove API e dei nuovi strumenti destinati agli sviluppatori, la "Consumer Preview" è la prima release di anteprima del sistema operativo che si rivolge ad una platea molto più ampia.

La "Consumer Preview" di Windows 8 può essere prelevata dai server Microsoft facendo riferimento a questa pagina.

I requisiti minimi

Il sistema operativo viene distribuito in due versioni, una a 32 e l'altra a 64 bit ed è installabile su qualunque sistema compatibile: in termini di requisiti minimi, il colosso di Redmond invita a provare Windows 8 "Consumer Preview" su un sistema dotato di almeno 1 GB di RAM, di un processore da 1 GHz o superiore, di una scheda grafica capace di supportare le DirectX 9. Per quanto concerne lo spazio su disco, sono indispensabili almeno 16 GB per la versione a 32 bit; 20 GB per quella a 64 bit.

La "Consumer Preview" di Windows 8 è al momento disponibile in cinque lingue diverse tra le quali non figura, purtroppo, l'italiano. Sotto a ciascun link per il download, pubblicato in questa pagina, è riportato anche il "codice prodotto" (Product key) che deve essere inserito durante l'installazione del sistema operativo.

Il file in formato ISO col quale viene veicolata la "Consumer Preview" di Windows 8 deve essere masterizzato su supporto DVD oppure inserito in una chiavetta USB avviabile: utilizzando uno dei due supporti, si potrà avviare l'installazione al boot del personal computer. Ovviamente, è consigliabile installare questa nuova versione di anteprima di Windows 8 solamente su un sistema di test non utilizzato per scopi produttivi.
In alternativa, è possibile valutare l'installazione della "Consumer Preview" di Windows all'interno di una macchina virtuale.


La "Consumer Preview" di Windows 8 può essere installata su sistemi che sono in grado di eseguire Windows 7. I requisiti minimi sono infatti esattamente gli stessi che vengono citati sul sito Internet di Microsoft relativamente a Windows 7 (ved. questa pagina ed in molti casi, come ha spiegato Sinofsky, la versione di Windows attualmente in fase di sviluppo potrebbe addirittura meglio comportarsi rispetto a "Seven". Rispetto a Windows 7 ci sono delle richieste aggiuntive che sono utili per poter fruire di alcune tra le nuove funzionalità introdotte in Windows 8. Ovviamente ci si dovrà dotare di un monitor che supporta il multitouch per poter gestire il sistema operativo ed i suoi comandi con i polpastrelli. Sinofsky e il suo team hanno comunque più volte voluto rimarcare come Windows 8 sia stato sviluppato per restare sempre pienamente compatibile con l'accoppiata mouse-tastiera.


Per accedere al Windows Store, il nuovo punto di riferimento proposto da Microsoft per il download e l'installazione di applicazioni, sia gratuite che a pagamento, si dovrà disporre di una scheda video in grado di operare almeno alla risoluzione minima di 1.024x768 pixel, cosa ormai comunissima al giorno d'oggi. Infine, per poter "ancorare" le applicazioni sullo schermo, la risoluzione permessa dovrà essere di almeno 1.366x768 pixel.

Installazione di Windows 8

L'installazione della versione "Consumer Preview" di Windows 8, come già anticipato, può essere effettuata servendosi dell'immagine ISO scaricabile dal sito di Microsoft (ved. il riquadro di colore rosso sopra riportato). Sia che la scelta sia caduta sulla versione a 32 bit che su quella a 64 bit, la procedura da seguire è la medesima. Il file ISO dovrà essere masterizzato su supporto DVD usando il proprio software preferito o salvato in una chiavetta USB resa avviabile ricorrendo al software Microsoft USB/DVD Download Tool (ved. questo articolo e questa pagina per il download).

La creazione di un primo account utente è un passo essenziale della procedura d'installazione. Il profilo dell'utente che si genererà, infatti, non sarà più utilizzato solamente a livello locale ma verrà impiegato per negoziare di volta in volta la connessione al Windows Store così come agli altri servizi online di Microsoft. La filosofia "cloud" farà la parte del leone in Windows 8: l'idea è quella di permettere la fruizione degli stessi contenuti e delle medesime applicazioni su qualunque applicazione si stia adoperando con la possibilità di condividere delle informazioni con gli altri utenti usando pochi clic o "tap" sul display multitouch.


  1. Avatar
    MaxZ
    30/10/2012 10:34:27
    Possiamo andare anche al di là della nuova interfaccia? La velocità, la reattività, non contano nulla? Sono stati fatti notevoli passi in avanti sotto questi aspetti! Per quanto riguarda l'interfaccia, basta non essere malati di "novitàfobia"... io mi ci sono abituato e mi trovo molto meglio a navigare tra applicazioni aperte che non con il vecchio Start
  2. Avatar
    Lettore anonimo
    23/10/2012 16:08:53
    L'interfaccia a piastrelle e' una trovata di marketing per differenziare il brand e creare il proprio spazio monopolistico, come ha fatto Apple, sta facendo Google e fara' Firefox... Da Xp le cose sono andate peggorado: prima era possibile selezionare un programma con due click (uno su start e l'altro sul programma) e si poteva mettere tutto in ordine alfabetico oppure sparso, poi si e' aggiunta la complicazione del cursore (sempre nel menu start) e l'imposizione dell'ordine alfabetico, e adesso, se si hanno un po' di programmi installati, bisogna addirittura andarsi a cercare il programma in schermate differenti! Inoltre, provate a mettere nel vostro ordine le 'app' (altra trovata di marketing) e vedrete che bel valzer. Non c'e' dubbio: una razionalizzazione estrema... Tuttavia dopo mesi di utilizzo posso dire che in modalita' desktop, con un menu start (Classic Start Menu) recuparato in Internet, e' veloce e funziona benissimo. Se non fosse che progressivamente faranno applicazioni per touch screen anche su PC e toglieranno il supporto a Vista e poi 7, non ci sarebbe comunque motivo per comprarlo, a meno di particolari (molto particolari) esigenze.
  3. Avatar
    wio
    06/03/2012 21:42:08
    ..edit :asd:
  4. Avatar
    farmacista
    06/03/2012 16:06:39
    E' disorientante, non adatto a computer tradizionali. E poi perchè sempre escluso l'italiano, è tradotto in lingue assurde, ma mai l'italiano!
  5. Avatar
    mikikkkkkk
    05/03/2012 20:58:31
    hanno roviato windwos togliendo il menu start.....e al suo posto hanno messo una specie di menu per smartphone, mah. Hanno messo una inutile ribbon in esplora risorse, non si sa a cosa serva tanto l'unica roba che fai di solito è ctrl-c, ctrl-a, ctrl-v, io non vedo l'utilità di una ribbon. Per il resto graficamnete è uguale al sette con i bordi più squadrati. normalmente apprezzo molto i prodotti microsoft ma stavolta hanno fatto davvero schifo con questa interfaccia metro
  6. Avatar
    wio
    03/03/2012 10:59:43
    ma...., impressioni, giudizi ? come ''funzia'' , come si ''naviga'' ? ..mi accingo a scaricarla (forse) 8)
Windows 8: abbiamo messo alla prova la versione