1449 Letture
AMD lancia sul mercato il processore Threadripper 1900X

AMD lancia sul mercato il processore Threadripper 1900X

La nuova CPU Threadripper 1900X è il processore più economico e dalle prestazioni più "contenute" (seppur ai massimi livelli) per le schede madri basate su chipset X399. Le differenze rispetto a un Ryzen 7 1800X.

AMD ha lanciato una nuova sfida alla rivale Intel con la presentazione delle CPU Threadripper: Lancio dei processori Ryzen Threadripper: caratteristiche confrontate con gli Intel Core.

Il termine di paragone sono gli Intel Core X rispetto ai quali i Threadripper possono dire la loro sul piano del rapporto tra prezzo, caratteristiche e prestazioni.
Anche i processori Ryzen 7, adesso che il loro prezzo è notevolmente sceso, stanno cominciando a farsi più interessanti.

AMD lancia sul mercato il processore Threadripper 1900X

Quest'oggi AMD ha annunciato l'arrivo sul mercato della CPU Ryzen Threadripper 1900X: il processore può essere considerato come una versione evoluta del Ryzen 7 1800X pensata per le schede madri basate su chipset X399.
Tale chipset permette di sfruttare un più ampio numero di linee PCI Express permettendo così la gestione di più schede grafiche x16. Threadripper 1900X supporta ben 64 linee PCIe come gli altri prodotti appartenenti alla stessa gamma.


Il Threadripper 1900X lavora a una frequenza di clock di 3,8 GHz contro i 3,6 GHz del Ryzen 7 1800X ed è una CPU octa-core con supporto per il multithreading. Grazie alla tecnologia XFR, la frequenza di lavoro può essere spinta fino a 4,2 GHz.

AMD lancia sul mercato il processore Threadripper 1900X

Il processore appena immesso sul mercato mantiene un vantaggio in termini di performance del 5-10% rispetto al 1800X e grazie alla "modalità gioco" la latenza viene ridotta quando ciò risulta davvero necessario.
Come il 1800X, anche il Threadripper 1900X non è il miglior processore - ad esempio - per applicazioni videoludiche a 1080p e 144 Hz mentre in qualità QHD e 4K, la CPU sa il fatto suo.


Il Threadripper 1900X costa 550 dollari, ponendosi al di sotto del 1920X (799 dollari).
Rispetto a un Ryzen 7 1800X, Threadripper 1900X è più orientato al pubblico professionale che cerca un sistema con ampie possibilità in termini di connettività e la disponibilità di un maggior numero di piste PCIe.

AMD ha annunciato anche la commercializzazione dei processori Ryzen Pro, destinati al mercato business.
Ryzen 7 PRO dispone di una cache L2 da 4 MB e 16 MB di cache L3; Ryzen 5 PRO dispone di una cache, rispettivamente, di 3 MB e 16 MB; Ryzen 3 PRO da 2 MB e 8 MB.
I Ryzen 3 sono processori quad-core sprovvisti di multithreading.

Questi processori integrano la cifratura AES 128-bit, supportano direttamente Windows 10 Enterprise e sono compatibili con la piattaforma fTPM/TPM 2.0.

AMD lancia sul mercato il processore Threadripper 1900X - IlSoftware.it