9623 Letture
AMD rinnova i Ryzen di prima generazione: adesso a 12 nm

AMD rinnova i Ryzen di prima generazione: adesso a 12 nm

L'azienda guidata da Lisa Su non manda in pensione i suoi processori Ryzen di prima generazione: anzi, sul mercato iniziano ad apparire versioni rinnovate e migliorate (processo litografico a 12 nm), a un prezzo ancora più scontato.

Ad aprile scorso arrivò la conferma che AMD non avrebbe ancora interrotto la produzione dei suoi processori Ryzen di prima generazione, che sono ancora oggi commercializzati, ai prezzi più bassi mai raggiunti.
Sembra però che la società di Sunnyvale non voglia ancora mandare in pensione tali prodotti: alcuni acquirenti dei Ryzen 1000 si sono accorti che il processo litografico è stato aggiornato passando da 14 a 12 nm. I Ryzen di prima generazione recentemente aggiornati sono quindi non soltanto molto più economici che in passato ma anche più veloci e più efficienti di prima.

Ad esempio, la CPU AMD Ryzen 5 1600 è inizialmente giunta sul mercato nella versione con 6 core fisici e 12 logici, prodotta da GlobalFoundries a 14 nm.
Adesso ne è però comparsa sul mercato una nuova versione chiamata "AF" che sembra realizzata a 12 nm (architettura Zen+) e venduta a circa 85 euro.

Il processo costruttivo a 12 nm ha fatto il suo debutto con la seconda generazione dei processori Ryzen. Sebbene la scelta produttiva non fosse affiancata dall'utilizzo di transistor di più piccole dimensioni o da una nuova architettura, i processori hanno evidenziato prestazioni ed efficienza superiori rispetto alle CPU realizzate con il processo LPP originale a 14 nm. L'architettura è stata battezzata Zen+ introducendo frequenze di clock (base e turbo) più elevate e valori di IPC migliori.


Per capire se si fosse acquistata una CPU Ryzen di prima generazione a 12 nm è sufficiente controllare le specifiche sulla scatola o sul diffusore di calore integrato (Integrated Heat Spreader o IHS o, ancora, heatspreader). La presenza del riferimento "AF" nella parte finale del nome del modello indica che si è dinanzi a un processore realizzato con il processo costruttivo più aggiornato.

In alternativa si possono usare anche strumenti software come CPU-Z: CPU-Z e GPU-Z: caratteristiche di processore e scheda video.
Appena avviata l'utilità, nella scheda CPU si troverà la voce Technology: il fatto che il processore venga identificato come realizzato a 12 nm oppure a 14 nm suggerisce il tipo di acquisto effettuato (nuova o vecchia versione).


Stando alle prime segnalazioni, i Ryzen 1000 a 12 nm offrirebbero frequenze di clock leggermente superiore rispetto ai corrispettivi a 14 nm (+100 MHz) e sarebbero in grado di mantenere le stesse prestazioni su tutti i core.

AMD rinnova i Ryzen di prima generazione: adesso a 12 nm