32097 Letture

Aumentare la durata della batteria su Android

Quando si utilizzano smartphone e tablet, l'autonomia della batteria sembra sempre scarsa. Ne è la riprova che sempre più di frequente si assiste a scene di persone che, nei luoghi più impensati, si prodigano nella ricerca di una presa di corrente a muro.
Spesso i gestori di bar ed esercizi pubblici riscuotono maggior successo anche in forza della disponibilità di prese elettriche posizionate nelle immediate vicinanze dei tavoli.
Eppure, utilizzando con attenzione il proprio dispositivo mobile ed applicando alcuni semplici consigli è spesso possibile aumentare la durata della batteria.

In questo nostro articolo ci concentreremo sui suggerimenti per aumentare la durata della batteria su Android ma le indicazioni che forniamo sono applicabili anche sui dispositivi mobili che non sono equipaggiati col sistema operativo del robottino verde.

Disattivare le funzionalità per la geolocalizzazione (modulo GPS)


Le versioni di Android a partire dalla 4.1 attivano il GPS solamente quando un'applicazione installata sul dispositivo mobile ne richiede espressamente l'utilizzo.
Il modulo GPS fa parte della funzionalità Geolocalizzazione che nelle release più recenti di Android si avvale anche di altri segnali per stabilire o stimare la posizione dell'utente (ad esempio le informazioni sui router e gli hotspot Wi-Fi disponibili nelle vicinanze).

Aumentare la durata della batteria su Android

Per evitare un consumo eccessivo di batteria, il GPS deve essere sempre disattivato sulle versioni di Android precedenti la 4.1. Nelle più recenti è vero che la Geolocalizzazione viene utilizzata solo al bisogno (nell'area delle notifiche di Android appare l'icona corrispondente) ma tenere la funzione abilitata contribuisce comunque a consumare batteria.

Aumentare la durata della batteria su Android

Disattivare Bluetooth e connessione dati quando non necessarie

Mantenere attivi Bluetooth e connessione dati quando non necessario è assolutamente sconsigliato perché, insieme con il GPS, sono i moduli che contribuiscono ad esaurire più velocemente l'autonomia della batteria.


Nel caso di Bluetooth, qualora si disponesse di una vettura che consenta la connessione dello smartphone o del phablet Android al suo sistema di infotainment, il suggerimento è quello di abilitare l'utilizzo del Bluetooth appena saliti in macchina. Android, infatti, come Apple iOS, una volta collegato (procedura di "accoppiamento") il dispositivo mobile al sistema installato in auto, provvede a ricordare la precedente connessione ed a rieffettuarla in automatico non appena si riattiverà Bluetooth.

Aumentare la durata della batteria su Android

Come si vede in figura, le ultime versioni di Android – per impostazione predefinita – rendono il dispositivo mobile visibile, per impostazione predefinita, solamente ai device accoppiati e non a quelli di terzi situati nelle immediate vicinanze. È ovviamente possibile, al bisogno, rendere il dispositivo mobile temporaneamente visibile a tutti i device situati nelle vicinanze (ad esempio per scambiare rapidamente un file).

Di norma, comunque, è bene mantenere Bluetooth disattivato in modo tale da preservare la batteria.

Anche la connessione dati, quando attiva, incide negativamente sulla durata della batteria: è quindi preferibile disabilitarla se non strettamente necessario.

Disattivare il feedback tattile

Vi siete mai chiesti come fa il telefono a vibrare? In ogni smartphone è installato motore elettrico estremamente compatto che fa ruotare un disco con un movimento eccentrico.
La vibrazione che viene tipicamente prodotta nel momento in cui lo smartphone squilla (e che può essere disattivata), viene usata anche nel caso del feedback tattile ossia quando ad esempio l'utente preme un tasto sul tastierino virtuale del telefono.

Aumentare la durata della batteria su Android

Il consiglio è quello di disattivare il feedback tattile agendo, su Android, in due aree delle impostazioni di sistema:
- selezionando Audio, si potrà disattivare la casella Suoni alla pressione)
- scegliendo Lingua e immissione, quindi la tastiera Android e la tastiera Google, si potrà disattivare la casella Vibrazione tasti

Aumentare la durata della batteria su Android

Luminosità del display e spegnimento automatico


Per utilizzare con ancora maggiore parsimonia la batteria dello smartphone o del tablet, è consigliabile accedere alle impostazioni di Android, toccare la voce Display quindi impostare la Sospensione per inattività a uno o due minuti massimo.

Aumentare la durata della batteria su Android

La luminosità dello schermo, invece, dovrebbe essere ridotta al minimo per poi toccare l'impostazione "AUTO".

Aumentare la durata della batteria su Android

Verificare le app che consumano maggiormente la batteria e disinstallare quelle superflue

Ad impattare negativamente sull'autonomia della batteria sono poi, com'è ovvio, le applicazioni installate e soprattutto quelle che restano residenti in memoria e costantemente in esecuzione.

Dalle impostazioni di sistema di Android, suggeriamo di selezionare App o Gestione applicazioni quindi portarsi nella scheda In uso:

Aumentare la durata della batteria su Android

Si avrà così un'importante indicazione circa le app correntemente in uso e su quelle che restano costantemente in esecuzione.
Per ciascuna di esse viene indicato il quantitativo di memoria utilizzato e, soprattutto, da quanto tempo sono state avviate: alcune app, come ad esempio WhatsApp e Telegram nell'esempio in figura vengono eseguite ad ogni accensione dello smartphone Android.
L'elenco delle applicazioni in uso, comunque, viene continuamente aggiornato perché alcune di esse vengono riattivate solo in determinate circostanze oppure per eseguire operazioni di aggiornamento periodico.


  1. Avatar
    Sampei Nihira
    24/11/2014 17:10:19
    Ho provato a dowloadare l'APK del Donation Package nello smart di mia figlia (con sua immensa gioia quando effettuo questi test). Che ho ovviamente prelevato da 2 fonti free. Una di queste se vi interessa fare qualche test è APTOIDE. Il Package è fermo come sviluppo al 2013. Dopo aver fatto l'installazione non ho potuto fare null'altro perchè Greenify lo riconosce come corrotto. Mi interessava fare questo test per quanto si legge nelle note sul Play nello specifico la frase sotto:
    Citazione: "...........Greenify system apps (now without Xposed)..........."
  2. Avatar
    Sampei Nihira
    23/11/2014 14:19:24
    Michele la recente nuova versione di Greenify introduce novità per i dispositivi non root. Proprio adesso l'ho installata nello smart di mia figlia. Consiglierei un aggiornamento di quest'articolo. Sarebbe interessante (anche per me :wink: :approvato: ) inoltre verificare le funzioni presenti con l'installazione dell'Xposed Framework ed il Donation Package.
  3. Avatar
    Sampei Nihira
    05/11/2014 18:46:06
    Articolo interessante. :approvato: E' bene subito dire che ritengo Greenify l'applicativo suigeneris più evoluto. Ed anche se nello store lo potranno installare anche gli utenti Android 2.X l'app non potrà funzionare con tale ver di Android *: https://plus.google.com/112105199234363 ... z4TB2fAUV5 Inoltre alcuni utenti che utilizzano Android precedente alla ver 4.3 potrebbero avere installate applicazioni che non saranno ibernate. Altre ancora tramite un procedimento che non sò spiegare (perchè non mi sono informato :mrgreen: ) possono applicare all'applicazione ibernata dei "procedimenti di risveglio". Quindi presumo rendendo il tutto meno efficiente. Ciò anche in altre ver di Android non solamente in quelle precedenti alla 4.3. Per sopperire a tali problematiche,solo nei terminali provvisti di root,occorrerà acquistare la ver a pagamento di Greenify + installare l'Xposed Installer. Tale procedura permetterà dopo un apposito setting di avere a disposizione non solo le 2 funzioni di cui sopra che quindi massimizzano l'efficienza delle applicazioni ibernate anche altre funzioni quali il mantenimento delle notifiche,la possibilità di ibernare anche parte delle applicazioni di sistema.......ed altro. :wink: * Questi utenti potrebbero ottenere all'incirca gli stessi risultati solo se hanno i loro terminali provvisti di root + hanno installato l'Xposed Installer + DS battery Saver
Aumentare la durata della batteria su Android - IlSoftware.it