163098 Letture

Autostreamer: guida all'integrazione del Service Pack 2 nel CD di Windows XP

Il Service Pack 2 per Windows XP, come abbiamo già avuto modo di sottolineare nelle scorse settimane, vuol rappresentare un deciso cambiamento rispetto al passato: l'obiettivo primario è infatti quello di rinforzare le difese del sistema nei confronti di gran parte dei componenti potenzialmente nocivi (nei quali oggi è facile imbattersi) e di sensibilizzare l'utente, anche quello meno esperto, al problema della sicurezza.
A parte il problema relativo alla condivisione di file e stampanti, che abbiamo riportato una nostra recente news e che può essere agevolmente risolto seguendo le indicazioni, il Service Pack 2 rappresenta un passo quasi obbligato per rendere sicuro il vostro personal computer "domestico".
Se, da un lato, la stessa Microsoft invita gli utenti "domestici" ad attivare la funzione Aggiornamenti automatici di Windows XP, in modo da ricevere immediatamente il Service Pack 2 non appena questo sarà disponibile, l'azienda di Redmond ha anche pubblicato sull'area Technet del suo sito web, una serie di linee guida (ved. questa pagina) per impedire il download automatico (tramite il servizio Windows Update o la funzione Aggiornamenti automatici) e la successiva installazione del pacchetto. Microsoft fornisce le informazioni per disattivare il download e l'applicazione automatica del Service Pack 2 su sistemi "critici" (ad esempio, personal computer aziendali sui quali si renda necessaria un'attenta analisi degli eventuali problemi di compatibilità che potrebbero scaturire) pur senza disabilitare la funzione "Aggiornamenti automatici". In questo modo, non si correrà il rischio di rendere vulnerabili (non provvedendo all'installazione delle patch rilasciate in data successiva) i personal computer sui quali si desidera per il momento evitare l'adozione del Service Pack 2. Inserendo una chiave apposita all'interno del registro di sistema (DoNotAllowXPSP2), "Aggiornamenti automatici" e Windows Update eviteranno il download del Service Pack 2. Il meccanismo funzionerà sino a metà Aprile 2005. A partire da tale data, stando a quanto dichiarato da Microsoft, il Service Pack 2 verrà comunque automaticamente applicato. Otto mesi circa è quindi il tempo dato agli amministratori per "mettere d'accordo" tutte le applicazioni in uso con il Service Pack 2.

Come già evidenziato in questo nostro articolo, le principali innovazioni che il Service Pack 2 introduce sono suddivisibili essenzialmente in cinque aree: protezione della rete, della memoria, della posta elettronica, della "navigazione" in Rete e manutenzione del sistema. Tutte le aree hanno ampiamente a che fare con la tematica sicurezza tanto da configurare il secondo Service Pack per Windows XP come il primo risultato dell'iniziativa Trustworthy Computing recentemente promossa da Microsoft. Oltre alle numerose novità, il Service Pack 2 aggiorna il sistema con tutte le patch di sicurezza rilasciate da Microsoft dal momento della prima commercializzazione di Windows XP.

In questo articolo vi proponiamo una semplicissima procedura - già pubblicata nella nostra mailing list - che vi consentirà di integrare il Service Pack 2 direttamente all'interno del vostro CD ROM di installazione di Windows XP. In questo modo, qualora dovesse rendersi necessaria una reinstallazione completa del sistema operativo, la possibilità di caricare Windows XP già aggiornato al Service Pack 2 permetterà di risparmiare tempo prezioso.


Per prima cosa è necessario scaricare da questa pagina la versione completa del Service Pack 2 destinata ai professionisti IT. Il pacchetto d'installazione "pesa" circa 267 MB ed è utilizzabile per adeguare al Service Pack 2 tutti i sistemi Windows XP che si posseggono.


UTILIZZO DI AUTOSTREAMER

AutoStreamer (prelevabile direttamente da qui; il forum ufficiale di AutoStreamer è questo) è un programma gratuito che permette di integrare, senza alcuno sforzo, il Service Pack 2 all'interno del CD d'installazione di Windows XP (il software supporta anche Windows 2000 e Windows 2003 permettendo l'integrazione dei rispettivi Service Pack).

Una volta scaricato l'archivio compresso ed estratto il contenuto in una cartella a vostra scelta sul disco fisso, avviate il file autostreamer.exe.
Attivate l'opzione I want to use my original Windows CD e premete il pulsante Next. Inserite il CD ROM d'installazione di Windows XP (non aggiornato al SP2) nel lettore CD quindi cliccate sull'icona raffigurante una piccola lente d'ingrandimento (Windows CD drive) per specificare la lettera identificativa associata all'unità. Tenete presente che il vostro CD di Windows XP può essere la versione standard (sia Home che Professional) aggiornata o meno al SP1.

In corrispondenza della casella Service Pack file, indicate ove avete memorizzato il file WindowsXP-KB835935-SP2-ITA.exe (scaricato da qui). Lasciate inalterato il contenuto della casella Temporary folder e premete Next.


Il passo successivo consiste nell'indicare l'etichetta (Desired label) da associare al CD ROM di Windows XP aggiornato al Service Pack 2. Nella casella Target ISO file, invece, indicate il nome del file che dovrà ospitare l'intero contenuto del CD ROM di Windows XP aggiornato al Service Pack 2.


Autostreamer, infatti, provvede a creare automaticamente un'immagine ISO del CD aggiornato al Service Pack 2: tale immagine dovrà essere poi masterizzata servendosi di un software quale Nero Burning Rom.


Cliccando ancora su Next partirà la fase di creazione dell'immagine ISO vera e propria.


Autostreamer: guida all'integrazione del Service Pack 2 nel CD di Windows XP - IlSoftware.it