3191 Letture
Backup e ripristino su Android non saranno più possibili con ADB

Backup e ripristino su Android non saranno più possibili con ADB

Google sembra voler impedire l'utilizzo del tool ADB da riga di comando (sfruttato anche da moltissime utilità specializzate) per le attività di backup e ripristino dei dati dai dispositivi mobili Android.

Brutta notizia per coloro che usano ADB (Android Debug Bridge) per gestire il backup e il ripristino dei dati dai loro dispositivi Android.
Stando a quanto emerge da un'analisi del codice sorgente delle ultime versioni di Android (Android Open Source Project), Google avrebbe intenzione di rimuovere a breve tale utile funzionalità.

Come si conferma da XDA-Developers, il codice contiene riferimenti quali "adb backup/restore is deprecated and may be removed in a future release".

Backup e ripristino su Android non saranno più possibili con ADB

Ciò significa che nel prossimo futuro gli utenti non potranno più utilizzare comandi ADB per creare una copia di backup del contenuto dei dispositivi Android e disporne il ripristino.
Ne avevamo parlato nell'articolo Backup Android, come funziona e come crearlo al paragrafo Backup manuale su Google Drive: ecco come richiederlo.


Nello stesso approfondimento abbiamo presentato altri strumenti, a partire da quello ufficiale fornito da Google e integrato nel sistema operativo per il backup su Drive.

In futuro, quindi, per effettuare il backup e il ripristino di configurazioni e dati su Android potrebbe essere possibile procedere soltanto ricorrendo alla sezione Backup, Backup su Google Drive delle impostazioni di Android oppure usare utilità di terze parti previo rooting del dispositivo mobile.

Backup e ripristino su Android non saranno più possibili con ADB

Impossibile non criticare una decisione che sembra voler "chiudere" il sistema operativo e che di fatto ridurrebbe le possibilità di scelta da parte degli utenti.

Backup e ripristino su Android non saranno più possibili con ADB