39353 Letture

Backup in tempo reale con Genie Timeline

Se non siete grandi estimatori dei software che impiegano un approccio tradizionale per la creazione di archivi di backup, potreste trovare in Genie Timeline un efficace ed innovativo alleato.
Il programma è gratuito per uso personale, in ambienti non commerciali, e consente di creare una copia di sicurezza di tutti i dati più importanti, memorizzati sul personal computer. La parola d'ordine di Genie Timeline è "semplicità": il programma non richiede all'utente di effettuare alcun intervento complesso. La configurazione dell'applicazione, infatti, si concretizza in due passaggi: il primo consiste nella scelta dell'unità di memorizzazione che ospiterà i file di backup mentre il successivo nella scelta della tipologia di informazioni da "mettere in sicurezza".
Per impostazione predefinita, Genie Timeline crea una copia di backup dei documenti, salvati nei formati più diversi, degli archivi di posta elettronica, del contenuto del desktop di Windows, dei file musicali, dei video, delle immagini, dei segnalibri del browser, di file compressi ed immagini ISO, di eBook e documenti PDF.

Il nome col quale è stata battezzata l'utilità ne riassume le abilità: il termine "timeline" fa riferimento alla barra temporale sulla quale il programma annota le operazioni di backup via a via espletate. Gli sviluppatori di Genie Timeline hanno chiamato "Intelli Continuous Data Protection" (CDP) la tecnologia che si occupa di effettuare la copia dei file in tempo reale. L'utente, che ha comunque la possibilità di decidere, mediante l'interfaccia dell'applicazione, il lasso di tempo che deve trascorrere tra un backup ed il successivo, deve solamente indicare l'unità disco da usare per la memorizzazione di file e cartelle.


Al primo avvio di Genie Timeline, dopo l'installazione, il programma ricorda che tutta la configurazione del programma si concluderà dopo appena due passaggi.

Cliccando su Avanti, Genie Timeline rileverà le unità disco "papabili" per il salvataggio delle copie di backup di file e cartelle importanti. Come unità "consigliate", il programma riporta in elenco dischi fissi rimovibili ed unità di rete (già "mappate" in Windows; devono cioè avere una lettera di identificazione associata) che offrano un quantitativo di spazio sufficiente per la memorizzazione dei dati.

Com'è possibile notare nell'esempio in figura, Genie Timeline suggerisce di utilizzare l'unità condivisa Z: mentre sconsiglia l'impiego di una chiavetta USB collegata al sistema che non dispone del quantitativo di spazio ragionevolmente necessario per salvare file di backup. Il programma permette di utilizzare anche unità indicate come "non consigliate" ma gli autori non garantiscono, in queste situazioni, il corretto funzionamento dell'utilità.

Per "mappare" una cartella condivisa su un altro sistema come unità di rete, assegnandole una lettera identificativa, è sufficiente accedere al menù Strumenti di Risorse del computer (Windows XP) o di "Computer" (Windows Vista e Windows 7) e cliccare sul comando Connetti unità di rete. Per connettersi alla risorsa condivisa con un nome utente diverso da quello in uso (a seconda delle autorizzazioni impostate sulla macchina "server"), basta cliccare su nome utente diverso, nel caso di Windows XP oppure spuntare la casella Connetti con credenziali diverse in Windows Vista/Windows 7.

Per far comparire il menù Strumenti nella finestra Computer di Windows Vista e di Windows 7, si deve semplicemente premere il tasto ALT.


In Genie Timeline, dopo aver scelto l'unità che andrà ad ospitare le copie di backup via a via generate dall'applicazione, si dovrà cliccare su Avanti.
La finestra seguente, come già anticipato, mostra le categorie di dati che il software è capace di "backuppare" in modo del tutto automatico, senza alcun intervento da parte dell'utente.

Cliccando sul pulsante Personalizza selezioni, si ha l'opportunità di selezionare solamente alcune categorie di elementi da inserire nel backup e di specificare – mediante la scheda Computer in alto –, eventuali cartelle da aggiungere.

Per tornare sui propri passi e richiedere l'impostazione della configurazione predefinita di Genie Timeline, è sufficiente cliccare su Ripristina i dati preselezionati.
Confermando le scelte operate mediante la pressione del pulsante Avanti, Genie Timeline inizierà immediatamente la sua attività di backup in tempo reale.


  1. Avatar
    Franco Milanato
    09/10/2010 09:10:00
    Sembra molto interessante e mi accingo alla prova.
Backup in tempo reale con Genie Timeline - IlSoftware.it