454806 Letture

Backup: tecniche, software e consigli per salvare i dati importanti

A dispetto della nostra sempre maggiore dipendenza dal personal computer, la maggior parte di noi si dimentica di applicare delle semplici regole che permettano di proteggere i nostri preziosi dati e di evitare spiacevoli problemi qualora dovesse presentarsi un crash di sistema.
Realizzare di aver perso mesi di lavoro, le relazioni scritte in anni ed anni, le fotografie dei propri viaggi, i preziosi dati finanziari quotidianamente aggiornati, lascia l'amaro in bocca. Gli imprevisti, purtroppo, sono infatti sempre in agguato: proprio per questo motivo è bene adottare le opportune precauzioni che ci permettano di evitare il peggio.
I dati possono volatilizzarsi o risultare illeggibili non solo nella malaugurata ipotesi di un danno fisico relativo al disco fisso installato all'interno del proprio personal computer. Vi è mai capitato, per esempio, di effettuare un nuovo partizionamento del disco fisso ed una successiva riformattazione completa con lo scopo di effettuare la reinstallazione del sistema operativo e di realizzare, solo ad operazione compiuta, di aver dimenticato preziosi file sul disco - ora praticamente irrecuperabili - e di non possederne una copia?
L'adozione di efficaci politiche di backup non evita che i dati presenti all'interno del nostro personal computer possano andare perduti ma permette, nel caso in cui ciò dovesse accadere, di recuperarli senza alcuno sforzo.
La maggior parte di coloro che utilizzano il personal computer, soprattutto per lavoro, sostiene, talvolta a torto ma molto più spesso a ragione, di avere poco tempo a disposizione per effettuare copie di backup dei file più importanti presenti all'interno del personal computer e preferisce rimandare tale operazione di giorno in giorno.
Ci proponiamo quindi di presentare una serie di soluzioni che consentano di mettere al sicuro i dati più importanti in poco tempo e con un minimo sforzo: chi adduce motivi di tempo a sua discolpa, non avrà ora più scusanti...

Backup completo, differenziale ed incrementale: le differenze. Innanzi tutto, il backup è - sostanzialmente - la copia di sicurezza dei dati. Adottare una politica di backup significa scegliere una delle principali tre metodologie di salvataggio dei dati: l'utente può in genere optare fra tre tipi di backup: completo, differenziale ed incrementale.
Queste tre possibilità sono di solito contemplate nella maggior parte dei software, commerciali e non. Il backup completo consiste nel creare copie di salvataggio di tutti i file contenuti nelle cartelle specificate. Se si esegue periodicamente l'operazione di backup, tale scelta può risultare estremamente inadatta, vuoi per il tempo richiesto per portarla a termine, vuoi per l'inutile ridondanza di informazioni.
Supponiamo di aver provveduto alla creazione di un backup completo. Qualche giorno dopo effettuiamo nuovamente la stessa operazione. Riflettendo un momento sull'operazione compiuta ci accorgeremo certamente che molte informazioni presenti nel nuovo archivio di backup appena creato, non avendo subìto variazioni, sono assolutamente identiche a quelle salvate pochi giorni prima. Tirando le somme ci accorgiamo di aver sprecato solo tempo e spazio sul supporto di memorizzazione usato per il backup.
La soluzione di effettuare più o meno frequentemente backup completi rivela quindi la sua completa inefficacia.
Nel caso del backup differenziale, il programma si prende cura di verificare se i file che devono essere nuovamente archiviati siano stati modificati dopo l'ultimo backup completo. Il vantaggio principale consiste quindi nella drastica diminuzione dei tempi richiesti per le operazioni di salvataggio.
Se, da utenti attenti, scrupolosi e previdenti, si effettua con regolarità i propri backup, è bene orientarsi sul backup incrementale che risulta indicato nella maggior parte delle situazioni. In questo caso viene creata una copia di sicurezza di tutti e soli quei file che sono stati aggiunti o modificati dopo l'ultimo backup (completo o meno). Il tempo che è possibile risparmiare durante la fase di backup è ancora maggiore rispetto alla soluzione differenziale anche se quest'ultima è molto più rapida qualora si voglia ripristinare un archivio di backup.

L'adozione di una soluzione piuttosto che un'altra dipende comunque in primo luogo dall'importanza delle informazioni, dalla mole dei dati e dal numero di file che quotidianamente vengono creati o modificati.
Riferendoci ad un utente che utilizzi il personal computer soprattutto per lavoro e le cui informazioni siano di grande importanza, egli può ragionevolmente programmare un backup completo periodico (per esempio ogni settimana) integrandolo con backup quotidiano che provveda al salvataggio di tutti e soli i file modificati nel corso della giornata.


Nel nostro articolo vi proponiamo alcuni ottimi software per la creazione e la gestione di archivi di backup (Cobian Backup, Backup4All, PolderBackup); un software per la creazione di copie di backup dei driver in uso (WinDriversBackup PE); un programma che permette di recuperare file che si ritenevano irrimediabilmente perduti (PC Inspector File Recovery) e tre software per creare copie di backup delle e-mail di Outlook Express, Mozilla e Thunderbird.


Cosa offre Windows XP. L'ultimo sistema operativo Microsoft offre una buona soluzione per la creazione e la gestione di archivi di backup. L'utilità Backup, raggiungibile accedendo al menù Start , Tutti i programmi , Accessori , Utilità di sistema , Backup, derivata direttamente da Windows 2000, è lo strumento fornito "di serie" insieme con il sistema operativo.
La procedura guidata è certamente il metodo più semplice e più rapido per effettuare una copia di sicurezza delle informazioni più importanti memorizzate sul proprio personal computer. Una volta avviata l'utility di backup, è possibile scegliere se effettuare una copia della propria cartella Documenti, dei siti Preferiti, del contenuto del desktop; delle informazioni chiave che consentano il ripristino delle funzionalità del computer in uso (ad esempio nel caso di un errore irreversibile di Windows); di cartelle specifiche.
L'utilità inclusa in Windows XP permette finalmente anche un'efficace pianificazione per l'esecuzione automatica dei backup.
Chi possedesse, invece, versioni diverse di Windows può orientarsi su Backup4All: questo programma consente, infatti, di pianificare l'esecuzione automatica di una o più copie di backup (è sufficiente accedere al menù View, cliccare sull'opzione Properties quindi sul pulsante Scheduler): è necessario ricordare però che, affinché le operazioni di backup avvengano automaticamente, Backup4All deve essere in esecuzione. E' per questo che in fase di installazione il programma richiede se deve essere eseguito ad ogni avvio di Windows.


La procedura di backup inclusa insieme con Windows XP può essere avviata in due modalità: quella "passo-passo" oppure quella avanzata. In entrambi i casi è possibile effettuare il backup di tutte le informazioni chiave memorizzate sul proprio sistema.


  1. Avatar
    ABENIACAR
    11/10/2012 09.05.58
    Salve,
    sto facendo delle prove di backup remoto con Cobian Backup 7.
    Utilizzo un ftp di Aruba.
    Come destinazione dei files ho usato la seguente sintassi:
    ftp://xxxxxxx@aruba.it:*@ftp.yyyyyyyyyyyy.com:21/" onclick="window.open(this.href);return false; (dove x e' l'id di aruba , * la password e y il dominio.
    Facendo una prova mi compare il seguente messaggio:
    La verifica sarà elaborata dal motore. Attendere prego...
    Connessione a "ftp.yyyyyyyyyyyy.com:21"
    TLS non è disponibile su questo server. Tentativo utilizzando una connessione normale...
    L'utente "xxxxxxx@aruba.it" ha avviato una sessione su "ftp.yyyyyyyyyyyy.com:21"
    Cambia la cartella remota con ""
    La cartella remota è stato cambiata con ""
    Creazione della cartella remota "Cobian Backup 11 verifica cartella-2012-10-11 08;59;22"
    ERR Non è possibile creare la cartella remota "Cobian Backup 11 verifica cartella-2012-10-11 08;59;22": "Cobian Backup 11 verifica cartella-2012-10-11 08;59;22": can't create directory. No permission.

    ERR Sono stati rilevati alcuni errori durante la verifica delle impostazioni FTP
    Client FTP disconnesso
    Pare che l'ftp venga raggiunto correttamente ma nn ha qualche parmesso.
    Se pero', per esempo, uso fileZilla posso tranquillamente accedere all'ftp , creare cartelle e metterci dentro dei files.

    Quale e' il problema allora?

    Grazie

    Michele
  2. Avatar
    Michele Nasi
    13/04/2010 17.26.45
    Quello che hai commentato è un articolo piuttosto vecchio.
    Ecco la recensione di Paragon: http://www.ilsoftware.it/articoli.asp?id=5908" onclick="window.open(this.href);return false;
    Altri spunti: http://www.ilsoftware.it/articoli.asp?id=5688" onclick="window.open(this.href);return false;
  3. Avatar
    Danilo_BB
    13/04/2010 15.40.57
    E Paragon Drive Backup 10 free, dov'è ?
  4. Avatar
    paocian
    24/02/2010 03.02.38
    Si io lo uso da tempo e funziona alla grande. Pero' stavo cercando
    altra utility che mi completi il lavoro di back up del Cobian.
    Mi spiego, ora quando faccio un refresh all'Hd devo andare a rimettere manualmente le
    directory dei file della posta, la cartella dei preferiti del browser, i certificati...questo praticamente per ogni
    programma che ho personalizzato.
    Esiterà sicuramente una utility che una volta configurata ( un Cobian
    alla rovescia? ) mi faccia in automatico questo noiso lavoro di rimettere le
    directory al posto giusto?
  5. Avatar
    willy45678
    02/02/2009 16.56.06
    fantastico, piu' chiaro di cosi...... :D :D :bomba:
  6. Avatar
    Chulo
    19/09/2008 22.59.42
    Citazione: Ottimo programma per il backup, il migliore e il più funzionale che abbia mai provato!!

    Ciao
    Quale? (Cobian?)
    Nell'articolo ve ne sono 4 :wink:
  7. Avatar
    Dave007
    19/09/2008 22.21.20
    Ottimo programma per il backup, il migliore e il più funzionale che abbia mai provato!!

    Ciao
Backup: tecniche, software e consigli per salvare i dati importanti - IlSoftware.it