giovedì 3 dicembre 2020 di Michele Nasi 3474 Letture
Cashback di Stato: cos'è e come funziona

Cashback di Stato: cos'è e come funziona

Rimborsi sugli acquisti effettuati presso gli esercenti fisici usando carte e app: cos'è e come funziona l'iniziativa Italia Cashless.

Da anni si parla di incentivare l'utilizzo degli strumenti di pagamento digitale come leva per ridurre l'utilizzo del contante, combattere l'evasione e semplificare il tracciamento delle transazioni. L'iniziativa, battezzata Italia Cashless, è indirizzata ai cittadini che vorranno servirsi con sempre maggiore assiduità di carte di credito, carte di debito e app per la gestione dei pagamenti digitali.

Tutti i cittadini italiani potranno ottenere un rimborso del 10% sull'importo degli acquisti effettuati con carte o app di pagamento presso negozi ed esercizi fisici oltre che per i pagamenti a favore di artigiani e professionisti, sempre se effettuati appoggiandosi a un POS.

Fino al 31 dicembre 2020 effettuando almeno 10 acquisti con carte di credito, carte di debito (quindi anche Bancomat) e Satispay si avrà diritto a un 10% di rimborso fino a un massimo di 150 euro. Il "bonus" sarà accreditato sul conto corrente bancario indicato dal cittadino (coordinate IBAN) nei primi mesi del prossimo anno.


Dal 1° gennaio fino al 30 giugno 2021 e dal 1° luglio al 31 dicembre 2021 in ciascuno dei due periodi se si effettueranno almeno 50 acquisti (nell'arco di 6 mesi) si potrà ricevere, di nuovo, il 10% dell'importo speso (sempre fino a un massimo di 150 euro).

Come aderire al meccanismo di cashback

L'adesione al sistema di cashback è su base esclusivamente volontaria. Per partecipare il cittadino deve essere in possesso di un'identità digitale SPID (vedere SPID, come funziona davvero e a che cosa serve) oppure di una CIE (Carta d'identità elettronica) e installare l'app IO disponibile per Android e iOS che abbiamo presentato in passato: App Io (io.italia.it) al debutto quest'oggi: cos'è e come funziona.

Accedendo alla sezione Portafoglio dell'app IO si troverà la voce Cashback: utilizzandola si potranno specificare le coordinate IBAN del conto sul quale si preferisce ricevere il cashback di Stato. Nell'applicazione sono riportati i dettagli sulle transazioni registrate nel corso del periodo dell'iniziativa e la posizione in classifica per ricevere un eventuale super-cashback da 1.500 euro riservato ai 100.000 cittadini che effettuano il maggior numero di acquisti con strumenti di pagamento digitale indipendentemente dal corrispondente controvalore.


Nexi ha comunicato che installando la sua app, destinata ai possessori di un'omonima carta di credito, non bisognerà neppure installare IO e dotarsi di un'identità digitale SPID: basterà avviare l'app Nexi toccare il banner del cashback quindi inserire IBAN e confermare tutti i dati per aderire.
Inoltre mentre nell'app IO Apple Pay e Google Pay saranno selezionabili molto probabilmente solo a inizio 2021, gli utenti di Google Pay possessori di una carta Nexi possono già usare il sistema di pagamento contactless basato su NFC dell'azienda di Mountain View per partecipare al cashback sin "dalla prima ora": Come pagare con lo smartphone Android e Google Pay.
Il banner del cashback sarà esposto nell'app Nexi a partire dal prossimo 10 dicembre.

Al programma cashback di Stato possono accedere tutti i maggiorenni residenti in Italia che effettuino acquisti presso esercenti fisici con carte e/o app connesse a circuiti di pagamento.
Sono quindi esclusi gli acquisti effettuati sui siti di ecommerce e le transazioni con carte aziendali.

Per quanto riguarda l'app IO, nuove carte e strumenti di pagamento saranno aggiunti nei prossimi giorni e comunque entro la data di avvio dell'iniziativa, ovvero il prossimo 8 dicembre.

I più scaricati del mese

Cashback di Stato: cos'è e come funziona