13500 Letture
Chrome flags: quali impostazioni avanzate sono le più utili

Chrome flags: quali impostazioni avanzate sono le più utili

Guida all'impostazione dei Chrome flags, parametri utili per aggiungere nuove funzionalità al browser e migliorarne il comportamento.

Tutti i principali browser web offrono una sorta di "dietro le quinte", un pannello di controllo segreto che consente di attivare, su richiesta dell'utente, caratteristiche e funzioni evolute non accessibili attraverso la normale interfaccia.
Nel caso di Chrome, basta digitare chrome://flags nella barra degli indirizzi del browser per avere la possibilità di abilitare funzionalità sperimentali che i tecnici di Google stanno sviluppando ma che non sono ancora fruibili, ad esempio, portandosi nella schermata delle impostazioni ( chrome://settings ).

I Chrome flags consentono in molti casi di attivare strumenti evoluti che talvolta interagiscono con il contenuto delle pagine web mentre altre migliorano o comunque modificano il comportamento del browser.
Non c'è alcuna garanzia che un'impostazione avanzata attivabile mediante i Chrome flags venga poi effettivamente attivata nelle versioni successive del programma. In molti casi ciò avviene ma si sono più volte registrati casi passati in cui una versione di Google Chrome seguente non solo non abbia fatto propria una novità introdotta precedentemente attivabile agendo sulla pagina chrome://flags ma addirittura abbia eliminato i Chrome flags utili ad abilitarla.

Di seguito presentiamo quelli che secondo noi, almeno allo stato attuale, sono i Chrome flags più utili (molti di essi li utilizziamo ogni giorno). Alcune impostazioni sono presenti in Edge ("ChrEdge") e in Opera, entrambi derivanti da Chromium: per accedere alle rispettive impostazioni avanzate, basta digitare edge://flags e opera://flags.


Chrome flags più utili come attivarli

1) PDF Two-up View: affiancare due a due le pagine dei documenti Google Chrome è anche un visualizzatore di file PDF: per impostazione predefinita, però, le pagine del documento vengono mostrate l'una dopo l'altra.
Per fare in modo che siano affiancate due a due, è sufficiente cercare nella casella di ricerca della pagina chrome://flags PDF Two-up View e attivare (Enabled) la corrispondente impostazione autorizzando di chiudere e riavviare Chrome.

Chrome flags: quali impostazioni avanzate sono le più utili

A questo punto, cliccando sull'icona in figura le pagine di un documento PDF saranno visualizzate l'unica accanto all'altra. Cliccando nuovamente sulla stessa icona, si tornerà alla visualizzazione classica.

2) Tab Hover Cards: mostra l'anteprima del contenuto delle schede aperte

Le impostazioni avanzate Tab Hover Cards e Tab Hover Card Images, se attivate (è possibile abilitarle entrambe oppure una sola) consentono di ottenere la comparsa di una sorta di fumetto ogni volta che si porta il puntatore del mouse sopra una scheda, senza cliccarla: Mostrare l'anteprima delle schede aperte in Google Chrome.

Chrome flags: quali impostazioni avanzate sono le più utili

Particolarmente utile per coloro che tengono aperte tante schede contemporaneamente, questa funzionalità consente di conoscere a colpo d'occhio il contenuto di una scheda senza aprirla.

La prima impostazione mostra un'anteprima testuale e una descrizione mentre la seconda una miniatura del contenuto della pagina. L'uso della seconda direttiva è sconsigliata da parte di coloro che adoperano un'estensione (peraltro molto efficace per risparmiare RAM) come The Great Suspender: Chrome: come ridurre l'occupazione di memoria RAM.


3) Tab Groups: raggruppare più schede aperte

Abilitando l'impostazione Tab Groups è possibile far apparire, cliccando con il tasto destro sul nome di una scheda, la nuova voce Aggiungi scheda a gruppo.
Chi usa mantenere contemporaneamente aperte tante schede in Chrome, può usare tale strumento per unirle sotto lo stesso ombrello (assegnando un nome e un colore al gruppo per riconoscere le schede che, per esempio, si riferiscono a pagine web incentrato sui medesimi argomenti).

A breve Chrome porterà al debutto anche l'impostazione Tab Groups Collapse: attivandola, con un semplice clic sul nome del gruppo, tutte le schede verranno compresse così da non occupare più spazio nell'interfaccia del browser: tutti i dettagli nell'articolo Comprimere le schede aperte in Google Chrome.

Chrome flags: quali impostazioni avanzate sono le più utili

La funzionalità Tab Groups Collapse è già fruibile dagli utenti della versione beta di Google Chrome.


4) Extensions Toolbar Menu: un pulsante per ogni estensione

Se si utilizzassero poche estensioni e si volesse tenere sempre sotto controllo il funzionamento di ciascuna di esse, è possibile attivare l'impostazione Extensions Toolbar Menu che consente di mostrare una piccola icona per ciascuna e, cliccandola, un menu "ad hoc".


Chrome flags: quali impostazioni avanzate sono le più utili

5) Quieter notification permission prompts: notifiche meno invasive

Quando si visitano alcuni siti web, questi si affrettano a proporre all'utente la possibilità di visualizzare notifiche sui nuovi contenuti pubblicati o comunque sulle novità condivise.
Capita spesso che gli utenti concedano erroneamente l'autorizzazione ritrovandosi a gestire continue notifiche push sui sistemi desktop e sui dispositivi mobili.
Ne abbiamo parlato anche nell'articolo Notifiche Chrome: quando possono portare all'apertura di pagine indesiderate.

L'impostazione Quieter notification permission prompts consente di optare per una modalità di notifica molto più "pulita" ed "educata".

6) Enable native notifications: integrare le notifiche di Chrome con il sistema operativo

Indipendentemente dal sistema operativo utilizzato (Windows, Linux, macOS), è possibile integrare le notifiche generate dalle varie schede aperte con il meccanismo gestito dalla sottostante piattaforma. Con le notifiche native, ad esempio, è possibile fare in modo che l'arrivo di un messaggio attraverso l'app di messaggistica istantanea aperta in una scheda appaia nel Centro notifiche di Windows.
In questo caso l'impostazione da abilitare è Enable native notifications.


7) Password import: attivare l'impostazione che permette di importare le password in Chrome

Digitando chrome://settings/passwords nella barra degli indirizzi di Chrome, si accede rapidamente al password manager del browser di Google (vedere comunque l'articolo Gestione password: come farlo in sicurezza).

Per aggiungere, nel menu che compare a destra di Password salvate (tre puntini in colonna), la voce Importa password, basta cercare Password import nella schermta chrome://flags e attivare l'impostazione corrispondente.

Chrome flags: quali impostazioni avanzate sono le più utili

8) Global Media Controls: i controlli per gestire tutte le schede con contenuti multimediali

Cercando l'impostazione Global Media Controls e attivandola, si ha la possibilità di attivare i controlli multimediali per tutte le schede aperte. Nel caso in cui ci fossero contenuti audio o video in riproduzione, sarà possibile gestirli con uno strumento unico che ospita tutti i controlli: Chrome 77 porta al debutto un gestore per la riproduzione di contenuti multimediali.


Chrome flags: quali impostazioni avanzate sono le più utili

9) Secure DNS lookups: fare in modo che le richieste di risoluzione dei nomi a dominio vengano crittografate

Come abbiamo spiegato nell'articolo DNS Google, ecco come funzionano e perché sono utili, i DNS di Google (insieme con quelli di altri provider) supportano - tra gli altri - anche il protocollo DoH (DNS-over-HTTPS): esso permette di crittografare automaticamente tutte le richieste di risoluzione dei nomi a dominio (che di solito viaggiano in chiaro).
Per attivare questa funzionalità, è sufficiente cercare Secure DNS lookups e porre su Enabled l'impostazione corrispondente. Maggiori informazioni nell'articolo Come attivare DNS over HTTPS su Google Chrome.

10) Force Dark Mode for Web Contents: tema scuro per tutti i siti web

Disponibile in tutte le versioni di Chrome, l'impostazione Force Dark Mode for Web Contents trasforma tutti i siti web in pagine a fondo nero. Modalità utile per migliorare la lettura delle stesse allorquando si fosse abituati a lavorare di notte o si volesse ridurre il consumo di batteria con i dispositivi basati su display OLED: Sfondo nero: davvero aiuta a risparmiare batteria.


11) Omnibox tab switch suggestions: cercare nelle schede aperte in Google Chrome

Se si fossero aperte tante schede in Chrome, attivando l'impostazione Omnibox tab switch suggestions si potrà cercare il nome del sito o il titolo di una scheda aperta usando la barra degli indirizzi del browser: Tante schede aperte in Chrome: come cercare quelle che interessano.
Il meccanismo non funziona nel caso in cui una o più schede aperte fossero state temporaneamente scaricate dalla memoria RAM usando The Great Suspender o le funzionalità integrate in Chrome.

Particolarmente utile era la modalità lettura che fino a qualche tempo fa, agendo sull'impostazione Enable Reader Mode, consentiva di ottenere una versione della pagina web in corso di visita privata di tutti gli elementi non strettamente necessari: Stampare pagine web senza pubblicità, immagini e sfondi.

12) Parallel downloading: per scaricare file di grandi dimensioni usando più attività simultanee

Se si fosse alle prese con file di grandi dimensioni, soprattutto usando connessioni che offrono tanta banda, è possibile attivare l'impostazione Parallel downloading.
Essa fa sì che Chrome utilizzi più attività separate (e gestite in modo indipendente) per scaricare uno stesso file. Le istanze utilizzate sono nel numero massimo di 3 e consentono di velocizzare il download dei file.


Chrome flags: quali impostazioni avanzate sono le più utili

13) Heavy Ad Intervention: per bloccare le pubblicità più pesanti

Google ha recentemente annunciato la volontà di bloccare, usando proprio Chrome, la visualizzazione di quei messaggi pubblicitari che impegnano il processore per oltre 15 secondi in un periodo di tempo di 30 secondi con 60 secondi di utilizzo totale della CPU: Chrome, annunci pubblicitari più pesanti bloccati dal prossimo agosto.

Per richiedere il blocco attivo fin da oggi, basta cercare l'impostazione Heavy Ad Intervention e abilitarla. Al posto delle pubblicità che consumano troppe risorse sulla macchina in uso, comparirà la dizione "Annuncio rimosso".

Categorie

Chrome flags: quali impostazioni avanzate sono le più utili