4179 Letture

Clarke (Dell): Microsoft cambi il nome Windows RT

Microsoft non dovrebbe usare l'appellativo Windows RT per riferirsi a quei tablet, basati su processori ARM, che integrano una versione "ad hoc" del sistema operativo in stile Windows 8. È la posizione di uno dei suoi manager di spicco di Dell, Jeffrey Clarke, che ammonisce Microsoft: la società di Redmond eviti di utilizzare la denominazione Windows per riferirsi al sistema operativo Windows RT - ha dichiarato Clarke rivolgendosi direttamente al CEO Steve Ballmer -.
Secondo Dell il rischio è quello di ingenerare troppa confusione nei clienti mentre Ballmer, da parte sua, ha fatto presente che "il marchio" riveste un'importanza cruciale e non è possibile "cassare" il termine "Windows".

Neil Hand, responsabile della divisione tablet di Dell, ritiene comunque che l'attività di formazione e di educazione degli utenti sia determinante. "Windows RT ha un futuro", è convinto Hand che non ritiene risolutiva la semplice scelta di un nome differente.


Anche Microsoft, già due mesi fa, riconobbe che le diversità fra i dispositivi Windows 8 e quelli costruiti attorno a Windows RT dovessero essere ben chiare: "(...) l'intera forza vendita sarà addestrata in modo tale da assistenere la clientela nell'operare la scelta migliore", avevano fatto presente i responsabili dell'azienda (Microsoft: siano chiare le differenze tra Windows 8 e RT).

Con l'etichetta Windows RT saranno commercializzati molteplici tablet a cuore ARM realizzate da società come Dell, Samsung ed Asus.

Clarke (Dell): Microsoft cambi il nome Windows RT - IlSoftware.it