2151 Letture
Cloud gaming: Microsoft sfida gli avversari con xCloud che sbarca su Android

Cloud gaming: Microsoft sfida gli avversari con xCloud che sbarca su Android

Microsoft batte la diretta concorrenza e porta il suo servizio di cloud gaming xCloud sui dispositivi Android. Potrà essere provato in anteprima (ma non dagli utenti italiani) già da ottobre prossimo.

Anche Microsoft si lancia nella corsa verso la presentazione dei nuovi servizi di cloud gaming. Dopo NVidia Geforce Now (Nvidia certificherà i router pronti per il cloud gaming) e Google Stadia (Cloud gaming: anche Google permetterà lo streaming dei videogiochi con Stadia) vengono offerte maggiori informazioni sulla proposta dell'azienda di Redmond.

Cloud gaming: Microsoft sfida gli avversari con xCloud che sbarca su Android

Microsoft xCloud è stata presentata un anno fa e utilizza i server distribuiti della piattaforma Azure per gestire il caricamento e l'esecuzione dei principali videogame per poi permetterne la fruizione in streaming, a distanza.


Rispetto a Google, Microsoft propone sin da subito un catalogo più ampio e xCloud risulterà immediatamente utilizzabile anche dai dispositivi Android.
Gli utenti di alcuni Paesi (tra i quali non c'è ancora l'Italia) possono da oggi registrarsi per provare xCloud sui dispositivi Android 6.0 e versioni successive (con supporto Bluetooth 4.0 o versione seguente). Altri requisiti: un account Microsoft e un controller wireless Xbox One.

Anche se xCloud utilizzerà la libreria di giochi acquistata dal giocatore attraverso il Microsoft Store, i primi giochi beta saranno disponibili gratuitamente.
I titoli in versione beta saranno disponibili fino a quando Microsoft non si assicurerà che non ci siano problemi tecnici e che la piattaforma operi secondo i criteri prestazionali stabiliti dagli ingegneri dell'azienda di Redmond.


Gli utenti non potranno comunque iniziare subito i test. I primi inviti dovrebbero essere inviati ai richiedenti entro metà ottobre.

Mentre altri provider di servizi di cloud gaming tendono a non supportare, almeno nella fase iniziale, le connessioni mobili, Microsoft ha iniziato una serie di test con operatori di telecomunicazioni che mettono a disposizione degli utenti connettività 5G.

Microsoft sta lavorando anche su un servizio di streaming separato destinato ai possessori della console Xbox One.

Cloud gaming: Microsoft sfida gli avversari con xCloud che sbarca su Android