13286 Letture
Come controllare Android da PC

Come controllare Android da PC

Guida all'uso di scrcpy, un eccellente programma per Windows, macOS e Linux che permette di controllare qualunque dispositivo Android via USB o WiFi.

Sono molteplici le situazioni in cui si vorrebbe gestire uno smartphone Android dal PC. Visualizzare lo schermo del cellulare sul proprio sistema desktop o notebook consente di effettuare verifiche e interagire con il dispositivo mobile con mouse e tastiera, senza mai abbandonare - anche temporaneamente - il PC.

Per controllare Android da PC sono oggi disponibili diversi strumenti: molti utenti si orientano su TeamViewer oppure sull'apprezzato Droid@Screen ma esiste un software ancora più efficace e performante che, tra l'altro, non prevede l'installazione di alcuna applicazione nel dispositivo Android ed è compatibile con i sistemi Windows, macOS e Linux.

Scrcpy, app per controllare Android da PC senza installare nulla nello smartphone

Scrcpy è un'applicazione portabile che non necessita di installazione su PC: per utilizzarla basta scaricare uno dei due seguenti archivi, a seconda che si utilizzi una versione a 64 bit o 32 bit di Windows:


- scrcpy 1.2 - versione Windows a 64 bit
- scrcpy 1.2 - versione Windows a 32 bit

Il software scrcpy è disponibile anche per macOS e Linux; nel nostro articolo ci concentreremo però sulla versione per Windows. Chi fosse interessato a controllare Android da macOS o Linux può fare riferimento alle indicazioni riportate a questo indirizzo.

La procedura da seguire per controllare Android da PC Windows è la seguente. In un primo tempo vedremo come gestire lo smartphone Android collegandolo al computer il cavo USB; successivamente impareremo ad amministrarlo via WiFi:

1) Accedere alle impostazioni di Android e attivare il debug USB: selezionare la voce Info sul telefono e premere velocemente la voce Numero build per sette volte di seguito. Dal menu Opzioni sviluppatore, attivare la voce Debug USB.
Se fosse presente anche l'impostazione Debug USB (Impostazioni di sicurezza), attivarla ugualmente.

Come controllare Android da PC

2) Verificare di aver installato o installare i driver ADB per il proprio dispositivo mobile. Cliccando qui è possibile scaricare driver ADB universali.
Per maggiori informazioni, consultare anche l'articolo Android e connessione al PC via USB: cosa c'è da sapere.

3) Estrarre il contenuto dell'archivio compresso di scrcpy quindi portarsi, con Esplora file nella cartella di scrcpy.

4) Tenere premuto il tasto MAIUSC mentre si fa clic con il tasto destro del mouse in un'area libera della cartella di scrcpy. Cliccare quindi su Apri finestra PowerShell qui o Apri finestra di comando qui (può comparire l'una o l'altra voce a seconda della versione di Windows in uso).

Come controllare Android da PC

5) Se si fosse cliccato su Apri finestra PowerShell qui, si dovrà digitare cmd altrimenti si potrà proseguire direttamente dal punto 6) seguente.

Come controllare Android da PC

6) Collegare lo smartphone Android al computer con il cavo USB in dotazione. Il dispositivo dovrebbe essere immediatamente e automaticamente riconosciuto.

7) Digitare adb devices quindi autorizzare da smartphone la gestione del dispositivo mediante il PC Windows in uso. Assicurarsi di spuntare la casella Consenti sempre per questo computer.

Come controllare Android da PC

8) Ripetere il comando adb devices fintanto che non comparirà l'identificativo dello smartphone Android con la dizione device al posto di unauthorized.

Come controllare Android da PC

9) Scrivere scrcpy al prompt dei comandi: dopo qualche istante si aprirà una finestra che mostra tutto quanto visualizzato sullo schermo del dispositivo Android.

Come controllare Android da PC

Controllare Android da PC via WiFi

Per controllare Android da PC via WiFi bisognerà effettuare qualche passaggio in più.

1) Installare l'app Fing sullo smartphone Android (vedere anche Chi è connesso alla rete WiFi o al router?).

L'indirizzo IP visualizzato accanto all'icona evidenziata in figura è quello corrispondente allo smartphone Android in uso.

Come controllare Android da PC

2) Al prompt dei comandi visto in precedenza digitare quanto segue:
adb tcpip 5555

Come controllare Android da PC

3) Scollegare il cavo USB disconnettendo lo smartphone dal PC.


4) Digitare al prompt:
adb connect INDIRIZZO_IP_SMARTPHONE:5555

Sostituire a INDIRIZZO_IP_SMARTPHONE, l'indirizzo IP dello smartphone rilevato in precedenza con Fing.

Come controllare Android da PC

5) Scrivendo scrcpy si potrà controllare comodamente lo smartphone via WiFi usando il PC Windows.

Le scorciatoie da tastiera più utili per controllare Android da PC

Per "risvegliare" il dispositivo mobile Android quando si trova in stand-by (schermo spento), basterà premere la combinazione di tasti CTRL+P mentre per passare rapidamente alla schermata Home si dovrà usare CTRL+H.

Come controllare Android da PC

Le altre combinazioni di tasti utili sono riassunte nella documentazione ufficiale (le riproponiamo in figura per maggiore comodità).

L'impostazione si perde a ogni riavvio/spegnimento di Android ma sugli smartphone sottoposti a rooting è possibile usare l'app WiFi ADB per attivare al bisogno la porta TCP 5555 per il debug via WiFi e l'utilizzo di scrcpy.

Tutto funziona se il dispositivo Android è collegato alla rete WiFi cui è collegato anche il PC usato per controllare il dispositivo (il PC può essere connesso, indifferentemente, via Ethernet o WiFi). La porta TCP 5555 viene aperta sull'interfaccia locale mentre non è esposta sulla rete WAN se si attivasse la connessione dati dell'operatore di telefonia mobile.


Come controllare Android da PC