7406 Letture
Come controllare la scheda madre montata su PC e valutare eventuali aggiornamenti

Come controllare la scheda madre montata su PC e valutare eventuali aggiornamenti

Verificare marca e modello della scheda madre installata sul PC e controllarne le sue principali caratteristiche anche in vista di un aggiornamento hardware.

Capita spesso di dover verificare quale scheda madre è montata sul proprio PC per cercare le soluzioni ad eventuali problemi, aggiornare i driver, adeguarne il firmware o per prepararsi all'acquisto di nuovi banchi RAM, di un processore più prestazionale, di una scheda video migliore oppure di hard disk e SSD.
Stabilire le caratteristiche della scheda madre è essenziale per scegliere i componenti hardware sostitutivi o da abbinare a quelli già presenti.

Per stabilire marca e modello della scheda madre montata sul PC, è possibile usare diversi strumenti software che permettono di evitare l'apertura del case del PC.

Come controllare la scheda madre montata su PC e valutare eventuali aggiornamenti

Il modo più immediato consiste nell'aprire il prompt dei comandi di Windows (premere la combinazione di tasti Windows+R e digitare cmd) quindi inserire quanto segue (non sono neppure necessari i diritti di amministratore):
wmic baseboard get product,manufacturer,version,serialnumber

Annotando quanto riportato in corrispondenza della colonna Product, si potrà effettuare una ricerca in rete e individuare agevolmente le specifiche della scheda madre in uso.


WMIC (Windows Management Instrumentation Command) consente di raccogliere un gran numero di informazioni sul sistema in uso, sia sul versante software che per quanto riguarda la configurazione hardware.

Digitando wmic /? > %userprofile%\man_wmic.txt && notepad %userprofile%\man_wmic.txt si può visualizzare con il Blocco Note di Windows l'intera lista delle informazioni recuperabili da WMIC.


Usando il comando wmic MEMORYCHIP get banklabel,capacity,tag,caption,configuredclockspeed si possono ad esempio estrarre i dati sulla memoria RAM installata e sulla sua velocità di clock.

Con il comando wmic startup get caption,command è però possibile ad esempio estrarre la lista dei programmi in esecuzione automatica (quelli che vengono eseguiti automaticamente da Windows ad ogni ingresso nel sistema).

In alternativa, i due programmi che suggeriamo di utilizzare sono HWiNFO e CPU-Z.
Nel caso di HWiNFO, se il proprio sistema fosse a 64 bit, suggeriamo di scaricare direttamente la versione HWiNFO64. In ogni caso, suggeriamo di prelevare e utilizzare sempre le versioni portabili (non necessitano di installazione; è sufficiente estrarre il contenuto dell'archivio compresso in una cartella su disco fisso o SSD).

In HWiNFO cliccando su Motherboard e in CPU-Z accedendo alla scheda Mainboard è possibile conoscere non soltanto produrre e modello della scheda madre installata ma anche chipset e slot di espansione presenti.

Come controllare la scheda madre montata su PC e valutare eventuali aggiornamenti

Le informazioni sul chipset in uso insieme la tipologia di socket (cliccare sul nome del processore in HWiNFO o sulla scheda CPU nel caso di CPU-Z e fare riferimento, rispettivamente, alle voci CPU Platform e Package consentono di stabilire quali processori si possono installare sulla scheda madre.

Come controllare la scheda madre montata su PC e valutare eventuali aggiornamenti

Consigliamo comunque di fare sempre riferimento alle specifiche del produttore della motherboard per conferma. Qui, ad esempio, si troveranno indicazioni sul supporto degli Intel Core i7, i5 e i3 di sesta/settima generazione (Skylake e Kaby Lake) o dei Core i7, i5, i3 di ottava generazione (Coffee Lake) che pur usando lo stesso socket (LGA 1151) necessitano di un chipset più aggiornato: ASUS: processori Coffee Lake compatibili con le schede madri Z270, se Intel avesse voluto.


Il dato sulla tipologia degli slot PCIe disponibili è utile per scegliere o sostituire la scheda video nonché per valutare il collegamento di unità SSD M.2, spesso di tipo PCIe x4: SSD M.2 PCIe NVMe, guida ai nuovi termini.

Sulle schede dotate di slot PCIe, l'installazione di un SSD M.2 consente di migliorare esponenzialmente le prestazioni della macchina: sull'SSD si installeranno sistema operativo e applicazioni il cui caricamento risulterà pressoché istantaneo mentre su un hard disk secondario si potranno salvare i dati e i programmi più pesanti (che lascerebbero poco spazio disponibile sull'SSD): Hard disk o SSD, caratteristiche e differenze.

Facendo riferimento alle specifiche della scheda madre, inoltre, si potranno controllare le tipologie di memorie RAM supportate, ad esempio le più recenti DDR4 a 2133, 2400, 2666, 2800, 3000, 3200, 3466, 3600 e 4000 MHz.
Combinando stessi esemplari di banchi RAM in configurazioni dual-channel o, ove previsto dalla motherboard, quad-channel, si potranno duplicare o quadruplicare le performance ottenibili.
Tutte le informazioni in merito alla scelta della memoria RAM, anche per estendere o sostituire i banchi già presenti sulla scheda madre, sono pubblicate nel nostro articolo Memoria RAM, come sceglierla e quando estenderla.


Come controllare la scheda madre montata su PC e valutare eventuali aggiornamenti - IlSoftware.it