53086 Letture

Come creare un'app Android da zero

App Inventor è un'applicazione web nata nei laboratori di Google per poi essere abbandonata da parte del colosso di Mountain View e proseguita, per ciò che riguarda il suo sviluppo, dai programmatori del MIT (Massachusetts Institute of Technology), una delle università di ricerca più importanti e conosciute al mondo con sede a Cambridge (Massachusetts, Stati Uniti).
Il passaggio del testimone è avvenuto ad agosto 2011 mentre a dicembre 2013 è stata pubblicata online la seconda versione di MIT App Inventor.

Il principale vantaggio derivante dall'utilizzo di MIT App Inventor è che chiunque può creare un'app Android senza mettere mano al codice e quindi senza una specifica preparazione per ciò che riguarda la programmazione Java.

MIT App Inventor opera "sulla nuvola": ciò significa che lo sviluppo delle app Android avviene interamente sui server del progetto senza la necessità di installare alcunché in locale. In particolare il designer e l'editor a blocchi di App Inventor possono e debbono essere utilizzati dal browser web (Internet Explorer non è supportato; bisognerà utilizzare Chrome o Firefox): ciò significa che per creare un'app Android non bisognerà caricare alcun software sul proprio sistema.


Per provare le app Android in corso di sviluppo, invece, bisognerà preferibilmente disporre di un dispositivo Android (ad esempio uno smartphone od un tablet) e di una connessione Wi-Fi.

Se non si potesse usare una connessione Wi-Fi per dialogare con il dispositivo Android, si potrà comunque provare l'app Android in fase di sviluppo ricorrendo ad un collegamento mediante cavo USB.

Qualora non si fosse nelle condizioni di utilizzare un device Android, si potrà comunque sottoporre a test l'app Android che si sta creando ricorrendo ad uno speciale emulatore, un software installabile su sistemi Windows, Mac OS X e Linux che ricalca il funzionamento di un dispositivo basato sul sistema operativo del robottino verde.

Creare un'app Android e provarla sul dispositivo collegato via Wi-Fi

Il modo migliore per creare un'app Android e provarla su un device, sia esso uno smartophone od un tablet, è quello di collegare tale dispositivo alla rete locale via Wi-Fi. Basterà quindi fare affidamento su un normale router Wi-Fi sul quale sia già attestato anche il client (un sistema desktop o notebook) sul quale si prevede di sviluppare l'app Android.

Sul dispositivo Android bisognerà installare l'app MIT AI2 Companion quindi sarà necessario accertarsi che il device sia collegato alla medesima rete locale sulla quale “si affaccia” il sistema desktop/notebook impiegato per lo sviluppo dell'applicazione mobile.

A questo punto, si potrà avviare MIT App Inventor aprendo questa pagina dal browser web (non dal dispositivo Android ma dal sistema desktop/notebook).

Usare MIT App Inventor 2.0

Per utilizzare MIT App Inventor, è necessario dapprima effettuare il login al proprio account utente Google (usare questa pagina) quindi portarsi a questo indirizzo. Comparirà il messaggio seguente:

Come creare un'app Android da zero

Per procedere bisognerà accordare l'autorizzazione per l'accesso al proprio account Google da parte dell'applicazione web MIT App Inventor.

Alla comparsa del messaggio Please fill out a short voluntary survey... si potrà fare clic su Take survey later o su Never take survey qualora si volesse, rispettivamente, rispondere in un momento successivo al sondaggio preparato dagli sviluppatori MIT oppure non fornire mai alcuna risposta.

Non appena apparirà la schermata che segue, si dovrà semplicemente cliccare sul pulsante Continue in basso a sinistra:

Come creare un'app Android da zero

A questo punto, si dovrà fare clic su Start new project ed assegnare un nome (ad esempio, prova) al primo progetto App Inventor.

Come creare un'app Android da zero

Dopo un paio di secondi di attesa, apparirà un editor visuale contenente, nella colonna di sinistra, tutti gli elementi utilizzabili nel progetto di sviluppo dell'app Android (pulsanti, caselle di scelta, selezione di date ed orari, immagini, etichette, liste, notifiche, campi password, slider, caselle di testo, riquadri browser web).

Eseguire l'app Android sul dispositivo mobile

Iniziamo con l'accertarci che sia tutto pronto per eseguire sul dispositivo mobile Android le app create con MIT App Inventor.

Per procedere è sufficiente selezionare il menù Connect quindi la voce AI Companion.

Come creare un'app Android da zero

Apparirà una schermata raffigurante un codice QR (vedere Creare e leggere codici QR. I codici che permettono di fornire ed ottenere informazioni in modo rapido).

Come creare un'app Android da zero

Si dovrà subito avviare l'applicazione MIT App Companion precedentemente installata sul dispositivo Android connesso alla rete locale via Wi-Fi e toccare Scan QR code.

Come creare un'app Android da zero

Per acquisire il codice alfanumerico visualizzato sullo schermo senza digitarlo manualmente, basterà inquadrare il codice QR quindi selezionare Connect with code.


Sul dispositivo Android apparirà immediatamente la schermata dell'app in corso di sviluppo (per il momento completamente vuota) nella finestra di MIT App Inventor.


  1. Avatar
    lmlm
    20/10/2016 11:16:56
    Fantastico, guida per un primo approccio alle app veramente ben fatta. Grazie e buon lavoro.
  2. Avatar
    xarrigo
    02/02/2016 21:09:29
    Grazie per queste pagine , sono riuscito a fare la mia prima app prendendo spunto da qui. Ben fatto
Come creare un'app Android da zero - IlSoftware.it