58636 Letture

Come disattivare gli aggiornamenti automatici in Windows 10

Come abbiamo più volte evidenziato, diversamente rispetto a Windows 7 e Windows 8.1, Windows 10 non dispone di una funzionalità, subito accessibile dalla schermata di configurazione di Windows Update, che permetta di richiedere manualmente il download degli aggiornamenti oppure di posticiparne l'installazione.

Windows 10 è nato come software-as-a-service: il sistema operativo provvede automaticamente a prelevare e a installare gli aggiornamenti disponibili e di default non permette di disattivare gli aggiornamenti automatici.

Windows 10 è tuttavia un sistema operativo nato per essere "universale"; è pensato per essere inserito in una vasta schiera di dispositivi mobili tra cui convertibili 2-in-1 e tablet.
Tali device sono sempre più spesso utilizzati in mobilità appoggiandosi, per la parte relativa alla connessione di rete, allo smartphone - usato come modem (vedere Router WiFi portatile con Android, come realizzarlo; Tethering WiFi su Android non funziona: ecco come risolvere e Hotspot Android non funziona: la connessione Internet non viene condivisa) - oppure a un pratico dispositivo che funge da hotspot LTE/4G e 3G (accoglie una SIM card e condivide la connessione tra i client collegati via WiFi; vedere Router WiFi portatile, la prova del Netgear AirCard 790).

In queste situazioni è quindi bene provvedere, temporaneamente, a disattivare gli aggiornamenti automatici in Windows 10 in modo da scongiurare l'eventualità in cui, ritenendo di essere collegato a una rete WiFi di tipo tradizionale, il sistema operativo inizi a scaricare mega o addirittura gigabyte di dati senza nulla chiedere all'utente.

Non solo. Gli aggiornamenti automatici di Windows 10 occupano banda e necessitano del riavvio della macchina dopo la loro installazione (rallentandola mentre si stessero svolgendo altre attività).
Inoltre, Windows 10 tenta il riavvio della macchina anche se vi fossero utenti correntemente "loggati", provando quindi a ripristinare la sessione dopo il reboot.
Il ripristino automatico dei programmi in esecuzione avviene anche con il normale riavvio del sistema Windows 10 e non quindi solo dopo l'applicazione degli aggiornamenti: Evitare che Windows 10 ripristini i programmi aperti in precedenza all'avvio.


L'opzione selezionabile in Windows 7 e integrata in Windows Update che permetteva di ricevere una notifica al momento della disponibilità di nuovi aggiornamenti ma che lasciava scegliere all'utente quando installarli era certamente la migliore. Peccato, però, che oggi non esista più.

Vediamo di seguito come bloccare gli aggiornamenti automatici di Windows 10 senza disattivare completamente il servizio Windows Update (cosa che sconsigliamo di fare).

Disattivare gli aggiornamenti automatici in Windows 10 Pro

Chi utilizza Windows 10 Pro può disattivare gli aggiornamenti automatici utilizzando l'Editor criteri di gruppo locali.

Per avviarlo, è sufficiente premere la combinazione di tasti Windows+R quindi digitare gpedit.msc e premere il tasto Invio.

A questo punto, basterà portarsi in corrispondenza della voce Configurazione computer, Modelli amministrativi, Componenti di Windows, Windows Update.

Come disattivare gli aggiornamenti automatici in Windows 10

Nel pannello di destra, cliccando due volte sulla voce Configura Aggiornamenti automatici, si dovrà selezionare l'opzione Attivata quindi si potrà scegliere una delle modalità proposte.

Così come succedeva nelle precedenti versioni di Windows, si potrà ad esempio fare in modo che la disponibilità di nuovi aggiornamenti sia soltanto notificata e il download e l'installazione avvengano in un secondo tempo: basterà infatti scegliere Notifica per download e installazione automatica dal menu a tendina Configura aggiornamento automatico.

Come disattivare gli aggiornamenti automatici in Windows 10

Dopo aver riavviato la macchina e atteso qualche minuto, si provi a digitare Impostazioni di Windows Update nella casella di ricerca di Windows 10.
Apparirà una finestra recante, nella parte superiore, l'indicazione Alcune impostazioni sono gestite dall'organizzazione.
La frase fa molto "Fight Club"; in realtà si tratta della conferma che la regola impostata attraverso l'utilizzo dell'Editor criteri di gruppo locali è stata correttamente presa in carico.

Come disattivare gli aggiornamenti automatici in Windows 10

Ulteriore conferma è l'indicazione Verrà richiesto di scaricare aggiornamenti, eccetto quando sono necessari per il corretto funzionamento di Windows in corrispondenza della voce Impostazioni aggiornamento.

Nel caso in cui le due frasi non venissero ancora mostrate, tipicamente basta attendere qualunque minuto per far sì che Windows 10 si accorga dell'esistenza della policy impostata.

Se, in un momento successivo, si volesse ripristinare il normale comportamento di Windows 10, basterà aprire nuovamente l'Editor criteri di gruppo locali e porre su Non configurata la regola Configura Aggiornamenti automatici vista in precedenza.


In alternativa è possibile bloccare gli aggiornamenti automatici su Windows 10 Pro anche facendo doppio clic sul file bloccare_aggiornamenti_automatici.reg contenuto in questo archivio compresso.
Questo file .REG ha il vantaggio di disattivare anche il riavvio di Windows nel momento in cui vi fossero utenti correntemente loggati sul sistema in uso.

Importante: abbiamo verificato che la procedura sin qui descritta funziona correttamente con Windows 10 Fall Creators Update (build 1709).

Disattivare gli aggiornamenti automatici in Windows 10 Home e Pro con una connessione a consumo

Per evitare di consumare "i giga" previsti nel proprio piano dati mobile, quando si utilizza ad esempio lo smartphone come modem oppure un hotspot LTE/4G e 3G, è possibile indicare a Windows 10 la connessione WiFi come connessione a consumo.

Se la connessione è impostata come "a consumo", Windows 10 si astiene dallo scaricare e installare gli aggiornamenti eventualmente disponibili.
Il bello è che è possibile definire come connessione a consumo anche le connessioni Ethernet, via cavo, e non soltanto quelle WiFi.

Per disattivare gli aggiornamenti automatici in Windows 10 impostando una connessione a consumo, è sufficiente seguire alcuni semplici passaggi:

1) Digitare Stato della rete nella casella di ricerca di Windows 10 e premere Invio.
2) Dalla colonna di sinistra fare clic su Ethernet o WiFi quindi cliccare sul nome della rete in uso.

Come disattivare gli aggiornamenti automatici in Windows 10

3) Attivare l'"interruttore" Connessione a consumo.


Come disattivare gli aggiornamenti automatici in Windows 10

L'opzione Profilo di rete consente di configurare il sistema Windows 10 affinché possa risultare visibile o meno agli altri client egualmente collegati alla stessa WiFi.
Scegliendo Privato, la macchina Windows 10 risponderà ad esempio al comando ping e, nel caso in cui si fossero condivise delle cartelle in rete locale queste risulteranno accessibili: vedere Condividere file e cartelle in Windows 10.

Evitare l'installazione di aggiornamenti specifici in Windows 10 con il tool ufficiale

Come spiegato nell'articolo Bloccare gli aggiornamenti in Windows 10, c'è poi il tool Microsoft Mostra o nascondi aggiornamenti che, scaricabile cliccando qui permette di nascondere uno o più update e, di fatto, bloccarne l'installazione.
Si tratta di un software utile, ad esempio, per impedire l'installazione di qualche aggiornamento driver noto per essere fonte di problemi.

Maggiori informazioni sulla nuova politica adottata da Microsoft per l'aggiornamento automatico delle varie versioni di Windows 10 sono disponibili nell'articolo Aggiornamenti Windows 10, come si installano, come rimandarli.

Nella configurazione predefinita, Windows 10 Home fa leva sul programma Microsoft Consumer Experience per scaricare e installare automaticamente app UWP che potrebbero essere utili per l'utente sulla base delle sue abitudini e preferenze.
Per scongiurare questo comportamento ed evitare ulteriori trasferimenti di dati superflui si può fare riferimento all'articolo Rimuovere le app inutili dal menu Start di Windows 10.
Per disattivare completamente Microsoft Consumer Experience insieme con la telemetria in tutte le edizioni di Windows 10, suggeriamo l'utilizzo del software gratuito WPD: WPD, nuovo programma per disattivare la telemetria di Windows 10.


  1. Avatar
    terraneanroots
    26/09/2016 22.36.33
    Buona sera a tutti.

    Avevo detto Michele perchè credo che gli articoli li elabora lui o qualcuno che gli è molto vicino però possono rispondere tutti.

    Grazie
  2. Avatar
    terraneanroots
    25/09/2016 14.34.11
    Ciao Michele .
    Ho eseguito la procedura su Windows 10 Pro ed è andata a buon fine.
    {procedura per impostare gli aggiornamenti su :Avviso per download e installazione}

    Però appena ho cliccato Invio ,scrivendo gpedit.msc nel box (tramite Win+R ,ma ho ricevuto lo stesso messaggio anche arrivandoci dal pannello di controllo) mi è comparso questo (allego screenshot)

    Se possibile potresti darmi qualche info .. ?

    http://funkyimg.com/view/2hd33" onclick="window.open(this.href);return false;
  3. Avatar
    fatal_error
    22/09/2016 19.31.43
    purtroppo con account standard non e' possibile disattivarlo ....
Come disattivare gli aggiornamenti automatici in Windows 10 - IlSoftware.it