32019 Letture

Come pagare WhatsApp e app Play senza carta di credito

WhatsApp è un'applicazione che è diventata ormai un "must" nei dispositivi mobili Android. L'app di messaggistica, ora di proprietà di Facebook, al momento non visualizza alcun messaggio pubblicitario; può essere utilizzata gratuitamente almeno per un anno quindi viene richiesto il versamento di un modico canone di abbonamento annuale pari a 89 centesimi di euro (per tre anni vengono richiesti 2,40 euro; per cinque anni 3,34 euro).

Al momento dell'installazione di WhatsApp, infatti, l'app richiede l'utilizzo anche del permesso per abilitare i cosiddetti "Acquisti in-app" ossia le funzionalità che consentono ad un utente Android di effettuare un acquisto (e versare un importo variabile) senza abbandonare l'interfaccia dell'app.

Come pagare WhatsApp e app Play senza carta di credito

Avviando l'app, per pagare WhatsApp è sufficiente accedere alle impostazioni quindi scegliere Account, Info pagamento.

Come pagare WhatsApp e app Play senza carta di credito

Per pagare WhatsApp e rinnovare il servizio, si può quindi utilizzare Google Wallet o PayPal.
In entrambi i casi è necessario utilizzare una carta di credito oppure, nel caso in cui si fosse clienti dell'operatore di telefonia mobile Wind, si potrà selezionare Opzioni di pagamento quindi Attiva la fatturazione Wind o Addebita sul conto del mio operatore dopo aver toccato il pulsante Google Wallet.

Nel caso in cui si volesse pagare con PayPal e l'icona del servizio non apparisse in WhatsApp, basterà selezionare Invio URL per pagamento, specificare un proprio indirizzo e-mail quindi fare clic sul link ricevuto scegliendo poi PayPal come metodo di pagamento.

Come pagare WhatsApp e app Play senza carta di credito

Come pagare WhatsApp senza carta di credito

Dal nostro punto di vista, individuare soluzioni che permettano di evitare di pagare WhatsApp è cosa assolutamente fuori luogo. 89 centesimi di euro è un importo che tutti possono versare a fronte di un anno di "abbonamento".

L'unica giustificazione, addotta peraltro da molti, consiste nel fatto di voler evitare di inserire online il proprio numero di carta di credito.


Per pagare WhatsApp senza carta di credito ci sono due interessanti soluzioni: la prima consiste nell'acquisto di una carta prepagata Google Play che permetterà non solo di rinnovare l'abbonamento a WhatsApp ma anche acquistare qualunque altra app a pagamento da Google Play.
Le carte prepagate Google Play sono disponibili presso diversi rivenditori accreditati (generalmente facenti parte della grande distribuzione). L'elenco completo è pubblicato in questa pagina. Il taglio minimo è di 15 euro e il codice che si trova all'interno della confezione, può essere utilizzato per acquisire il credito inserendolo nell'apposita pagina.


C'è però un'alternativa, ancora poco conosciuta, che permette di acquisire credito Google Play gratuito.

Pagare WhatsApp e le altre app Google Play con Opinion Rewards

Un sistema che permette di ottenere credito Google Play gratuito consiste nell'installazione e nell'utilizzo dell'applicazione Android Google Opinion Rewards.

Presentata nel nostro articolo Credito Google Play gratuito con Opinion Rewards, Google Opinion Rewards accredita all'utente un piccolo "gettone" da 0,50 a 1,50 euro a fronte delle risposte fornite ai brevissimi sondaggi periodicamente inviati sullo smartphone o sul tablet.

Si tratta di un meccanismo molto semplice che permette, con un paio di sondaggi, di acquisire credito sufficiente per pagare WhatsApp o per acquistare un'app a pagamento pubblicata su Google Play.

Il credito maturato con Opinion Rewards (è Google che stabilisce automaticamente quando presentare un nuovo sondaggio all'utente, anche sulla base delle informazioni fornite nell'intervista iniziale) è visualizzabile in qualunque momento sia accedendo all'app, sia consultando la pagina di Google Wallet.

Come pagare WhatsApp e app Play senza carta di credito

Mentre le carte prepagate Google Play non hanno alcuna scadenza, gli importi accreditati da Opinion Rewards devono essere generalmente spesi entro un anno di tempo dall'ultimo importo conferito nell'account Wallet.
È possibile verificarlo effettuando il login al proprio account utente Google quindi cliccando qui (scegliere Metodi di pagamento nella colonna di sinistra di Google Wallet).

Come pagare WhatsApp e app Play senza carta di credito

Nel caso di WhatsApp, comunque, con l'approssimarsi della data di scadenza dell'abbonamento, vengono frequentemente proposte offerte per il rinnovo automatico.


Il credito così ottenuto su Google Wallet diventa immediatamente spendibile per rinnovare gratuitamente WhatsApp e per acquistare app a pagamento su Google Play.

Come pagare WhatsApp e app Play senza carta di credito

Nel caso di WhatsApp, l'acquisto si effettua in-app: dopo aver toccato il pulsante Google Wallet, si potrà selezionare Acquista.


  1. Avatar
    Frick Fender
    04/09/2015 11:56:57
    Salve Michele, come mai pur avendo credito google play, quando provo a rinnovare whatsapp e scelgo google wallet mi apre chrome proponendomi l'acquisto tramite PayPal o Carta di credito? Devo forse in qualche modo configurare Google Wallet prima? Grazie per la cortese attenzione. Saluti
  2. Avatar
    Sampei Nihira
    23/12/2014 16:53:56
    Giusto anche questo. Allargando però il discorso rientriamo nel vivo della materia che ci appassiona. :wink: Cioè c'è sempre un difetto di programmazione che viene sfruttato per alterare la normalità. E spesso chi lo scopre non lo rivela (se non per denaro......purtroppo.....questo è l'unico motore al giorno d'oggi).
  3. Avatar
    Michele Nasi
    23/12/2014 16:21:57
    Sì, anche se non posso non osservare che il fatto che alcune operazioni siano tollerate "a monte" non autorizza automaticamente a metterle in pratica. Fintanto che il fenomeno è tollerabile non vengono presi provvedimenti, successivamente potrebbero anche essere posti in campo.
  4. Avatar
    Sampei Nihira
    23/12/2014 16:13:51
    Giusto Michele. :approvato: Anche se devo scrivere ancora (l'ho già scritto altrove in passato) che la procedura "più corretta" di ricarica diciamo "illecita" è possibile in modo relativamente facile per mancanza di controllo a monte. Quindi si è vero che ci sono e ci saranno sempre comportamenti elusivi ma è anche vero che è relativamente facile effettuare la ricarica in questione.
  5. Avatar
    Michele Nasi
    23/12/2014 13:59:31
    Esattamente! E ritengo che il suggerimento presentato nell'articolo possa render tutti contenti. Purtroppo a volte non si riflette abbastanza sul fatto che la pubblicità, quella buona e rispettosa degli utenti/lettori, permette di andare avanti. Quando non c'è la pubblicità perché si è costretti ad imporre un abbonamento ci si lamenta comunque :wink: Secondo me è assolutamente inconcepibile.
  6. Avatar
    Sash
    23/12/2014 11:24:11
    Si, è proprio così! Per risparmiare ben 89 centesimi rimangono qualche giorno senza utilizzare l'applicazione. E si infastidiscono pure!
  7. Avatar
    Sampei Nihira
    22/12/2014 17:14:18
    Io non ho avuto mai modo di sperimentare tale procedura ma sò per certo che alcuni utenti di W. anche dopo la scadenza attendono (mi pare) pochi gg senza usare l'app e poi ricevono un prolungamento dell'uso gratuito di 1 mese. E fanno così di mese in mese senza mai pagare il rinnovo. Risulta a qualcuno tale procedura ?
Come pagare WhatsApp e app Play senza carta di credito - IlSoftware.it