Sconti Amazon
martedì 19 giugno 2001 di 77495 Letture

Come prevenire i crash di sistema e risolverli quando si presentano

A tutti certamente è capitato più volte di assistere ad errori di protezione generale causati dalle applicazioni che utilizziamo più spesso o, peggio, a schermate blu ("the blue screen of the death") che ci informano sul verificarsi di un errore irreversibile.

Quando gli errori di protezione cominciano a diventare sempre più frequenti, il sistema operativo sempre più lento ed instabile, una nuova formattazione del disco fisso e una successiva reinstallazione di Windows e di tutte le applicazioni utilizzate, risulta certamente l'unica strada percorribile.

Molti pensano che i crash di sistema, ovvero il blocco del sistema operativo o comunque delle applicazioni utilizzate, sia un rischio naturale che si corre non appena si accende il personal computer.

Niente di più sbagliato. I crash rappresentano un grande rischio ma proprio per tale motivo è importante seguire alcune accortezze per prevenirli prima ancora che essi si presentino.

L'inaffidabilità del sistema è infatti il peggior nemico per il proprio lavoro. Se si usa il personal computer soprattutto per lavoro è infatti importante difendersi dai crash in modo da non perdere tempo e non complicarsi inutilmente la vita.

I crash di sistema sono sempre in agguato, pronti a presentarsi quando meno ce lo aspettiamo, capaci di distruggere completamente il nostro lavoro, di farci perdere tempo prezioso nella reinstallazione del sistema operativo e di tutte le applicazioni preferite nonché denaro, qualora si tratti, nelle situazioni più critiche, addirittura di danni all'hardware del nostro personal computer.

È bene sottolineare che nessuno, neppure coloro che si sentono i più esperti o i più smaliziati, ne è completamente immuni: un uso più ragionato del personal computer ed un pò di attenzione possono sicuramente salvarci dai danni più gravi, diminuire in modo consistente le circostanze nel quale il crash si può presentare, allungare drasticamente la vita del sistema.


Per ridurre al minimo le circostanze in cui si presentano i crash, è bene seguire alcune semplici regole che permettono di evitare problemi.

1. Creare copie di sicurezza
Effettuate sempre delle copie di sicurezza (copie di backup) dei propri dati personali (documenti, file di archivio, lavori,...): di solito l'arrivo di un crash di sistema rappresenta solitamente per l'utente privato un danno tollerabile, per un'azienda od uno studio può risultare una vera tragedia, sia in termini economici che organizzativi.

In modo proporzionale alle proprie necessità e all'importanza dei propri dati sarà necessario dotarsi degli strumenti hardware e software per creare periodicamente copie di sicurezza.

Nel panorama shareware/freeware esistono molti programmi in grado di creare backup intelligenti.

Circa la propria dotazione hardware possibili soluzioni possono contemplare l'adozione di un masterizzatore o di una unità esterna per la memorizzazione dei dati importanti (per esempio una unità Iomega Zip o Jazz).

2. Deframmentare i dischi
L'uso regolare di utilità quali Defrag (incluso in Windows) o l'adozione di appositi pacchetti commerciali permette di migliorare le performance del personal computer e di non porre sotto stress la meccanica del disco fisso.

3. Salvare i file vitali
Il registro di Windows e gli altri file di sistema sono dei componenti "vitali". E' bene crearne sempre delle copie di sicurezza aiutandosi con programmi creati allo scopo. Qualora i file originali dovessero danneggiarsi sarà possibile sostituirli con le copie.

4. Memorizzare file e cartelle in modo ragionato
Salvando in modo confusionario documenti ed immagini all'interno del personal computer non troverete mai, con semplicità, ciò che vi serve e risulterà più difficile effettuare backup in modo regolare. Abbiate quindi cura di tenere sempre documenti, archivi, immagini, ove possibile, separati dalla cartella principale dell'applicazione che li ha generati: per esempio, un utilizzo ordinato della cartella Documenti di Windows renderà tutto più semplice.

5. Adottare un software antivirus
L'installazione di un programma antivirus aiuterà a bloccare eventuali virus diffusi via Internet o all'interno dei dischi scambiati con amici e conoscenti. Nell'area Download de IlSoftware.it sono presenti numerosi software antivirus, pronti da scaricare. In questa stessa pagina, nella colonna di sinistra, vi segnaliamo periodicamente l'uscita di aggiornamenti per il vostro antivirus preferito.

6. Eliminare i file temporanei
I file temporanei sono solo spazzatura che occupa inutilmente spazio su disco e può creare problemi. E' consigliabile liberarsi periodicamente dei file con estensione TMP: essi risiedono in apposite cartelle all'interno del disco fisso.

7. Evitare danni alle periferiche
Ogni componente del personal computer è delicato quindi va maneggiato con estrema cautela. Non si intervenga mai sulle parti "vitali" del personal computer (scheda madre, processore ed altri dispositivi collegati) se non si è esperti o comunque se non si hanno le conoscenze basilari in materia.

Periferiche o schede non devono mai essere collegate mentre il personal computer è acceso: si rischierebbero danni irreparabili. Solo i dispositivi USB costituiscono un'eccezione alla regola.

8. Disporre di un disco di avvio
Un disco di avvio contenente i driver del lettore CD ROM e di eventuali periferiche SCSI aiuterà a reinstallare agevolmente il sistema operativo in caso di crash. E' bene prepararlo subito e tenerlo sempre a portata di mano.

9. Salvare tutte le informazioni sulla configurazione del sistema
Consigliamo vivamente di reperire e mettere al sicuro tutte le informazioni riguardanti la configurazione del sistema, in particolare le impostazioni hardware: nel caso in cui si rendesse necessaria una reinstallazione del sistema operativo sarà più semplice configurare tutte le periferiche collegate.


Buoni regalo Amazon
Come prevenire i crash di sistema e risolverli quando si presentano - IlSoftware.it