Sconti Amazon
mercoledì 8 settembre 2021 di 4788 Letture
Compressione SMB: per trasferire i file molto più velocemente in Windows

Compressione SMB: per trasferire i file molto più velocemente in Windows

SMB Compression, al debutto in Windows 11 e Windows Server 2022, permette di trasferire i file più velocemente all'interno della rete locale consumando meno banda ed evitando situazioni di congestione.

Con il lancio di Windows 11 e Windows Server 2022 Microsoft ha integrato una nuova funzionalità a livello di sistema operativo che si chiama SMB Compression.

Si tratta di un'utilissima caratteristica che permette di trasferire file di grandi dimensioni tra cartelle condivise in rete riducendo la banda occupata e abbattendo i tempi di copia da un sistema all'altro.

Il documento di supporto dedicato a SMB Compression sottolinea che il meccanismo è compatibile con diversi algoritmi di compressione oltre che con SMB over QUIC.

Il protocollo QUIC, ideato da Google per il Web, si è dimostrato perfettamente all'altezza per la condivisione delle risorse via SMB nell'"era cloud": per questo è stato utilizzato in SMB Compression.

La compressione SMB è un'ottima cosa sia per gli amministratori di sistema che per gli utenti normali perché consente di ridurre drasticamente i tempi di trasferimento dei dati da un sistema all'altro e, allo stesso tempo, consente di scongiurare quelle situazioni di congestione che spesso si presentano quando si muovono dati pesanti da una macchina all'altra (si pensi a pesanti backup che devono fluire verso un server, ad esempio).

Differenze davvero notevoli in termini di performance si riscontreranno copiando i dati attraverso connessioni WiFi oppure utilizzando collegamenti Ethernet fino a 1 Gbps (1 GbE).

Le realtà aziendali che già si servono di connessioni Multigigabit Ethernet non si accorgeranno invece dei benefici di SMB Compression.

L'attivazione del trasferimento dati veloce tra server, workstation e PC all'interno della rete locale comporta un aumento del lavoro per il processore, sia sul sistema "mittente" che su quello "destinatario" dei dati ma i vantaggi sono sicuramente molti di più.

Anche perché la compressione SMB funziona molto bene anche con i dati che sono già compressi: si pensi a pesanti archivi fotografici in formato JPEG o a file Zip di grandi dimensioni.

Come usare SMB Compression da Esplora file

Sui sistemi compatibili, quindi ad oggi Windows 11 e Windows Server 2022, si può aprire il prompt dei comandi con i diritti di amministratore e digitare quanto segue:

net use * \\file-server\nome-condivisione /requestcompression:yes

Il semplice comando non fa altro che chiedere a Windows di attivare la compressione SMB per tutti i file che successivamente si trasferiranno nella cartella condivisa \\file-server\nome-condivisione, anche dall'interfaccia grafica di Esplora file.

Attivare la compressione SMB con Robocopy

Robocopy è un'utilità integrata in Windows che permette di copiare, spostare e sincronizzare efficacemente file e cartelle.

Nella nostra guida abbiamo visto come copiare file e cartelle in rete locale con Robocopy in modo veloce ed efficace.

Per copiare un file pesante con Robocopy usando la compressione SMB basta usare la seguente sintassi (notare l'aggiunta dell'opzione compress):
robocopy C:\cartella-sorgente \\file-server\percorso-destinazione /compress

Nulla vieta di combinare lo swicth /compress con le altre opzioni di Robocopy oppure con il più semplice comando xcopy.

Configurare la compressione SMB lato server

SMB Compression può essere anche attivata lato server o comunque sul sistema di destinazione dei dati.

In questo modo non si dovrà richiedere espressamente l'utilizzo della compressione su ogni singolo client come visto ai punti precedenti.

Utilizzando PowerShell su un sistema server o comunque sulla macchina Windows 11 o Windows Server 2022 che accoglie i file inviati dai client si può attivare la compressione per default. La sintassi da usare è la seguente:
New-SmbShare -Name "nome-condivisione" -Path "C:\percorso-condivisione" -CompressData $true

Ancora, su Windows Server 2022 è possibile ricorrere a Windows Admin Center, accedere all'elenco delle cartelle condivise, alle proprietà della directory d'interesse quindi spuntare la casella Compressione dati in basso.

I più scaricati del mese

Buoni regalo Amazon
Compressione SMB: per trasferire i file molto più velocemente in Windows - IlSoftware.it