1584 Letture
Consumo energetico: allo studio nuove modalità di utilizzo per i MacBook

Consumo energetico: allo studio nuove modalità di utilizzo per i MacBook

Apple starebbe lavorando su una modalità "Pro" per rendere più performanti i MacBook dell'azienda. Da più parti si auspica un meccanismo per ridurre i consumi energetici.

Secondo alcune fonti, Apple potrebbe introdurre una modalità "Pro" nei suoi MacBook, opzione che consentirebbe di migliorare le prestazioni al costo di un maggiore consumo energetico.
Una tale modalità potrebbe essere un'opzione interessante allorquando si utilizzasse il MacBook collegato alla presa elettrica a muro e non si avesse l'esigenza di trarre il massimo dalla batteria in termini di autonomia.

Consumo energetico: allo studio nuove modalità di utilizzo per i MacBook

Secondo lo sviluppatore Marco Arment sarebbe preferibile integrare una modalità a basso consumo simile a quella già vista nel caso degli iPhone.
Arment ha svolto alcuni test con i MacBook per simulare l'impatto che avrebbe l'utilizzo di una simile modalità nel sistema operativo macOS.
Viene citata l'applicazione Turbo Boost Switcher Pro che permette di disattivare la modalità Turbo Boost a livello di processore Intel. Con il Turbo Boost le frequenze di lavoro della CPU vengono aumentate dinamicamente in modo intelligente per migliorare le prestazioni. Lo scotto si paga ovviamente in termini di maggiore consumo energetico.

Stando alle verifiche condotte da Arment, spegnere la modalità Turbo Boost porterebbe a un miglioramento del 30% della durata della batteria di un MacBook Pro da 16 pollici nel peggiore dei casi e del 50% nel migliore dei casi.
Si tratta di un balzo in avanti significativo che non comporterebbe grandi sacrifici con una marcata riduzione delle prestazioni. Secondo lo sviluppatore, spegnere temporaneamente il Turbo Boost avrebbe permesso di rendere più silenziose le ventole del suo MacBook Pro, di far scendere i consumi energetici della CPU fino al 62%, di abbassare le temperature complessive.


Nonostante la disattivazione della tecnologia Intel, Arment non ha notato una significativa perdita di prestazioni durante le attività quotidiane (utilizzo di Xcode). Da qui l'auspicio che nelle prossime versioni di macOS Apple possa aggiungere la possibilità di abilitare la modalità a basso consumo ispirata al funzionamento di quella introdotta con iOS 9. Magari nelle preferenze di sistema o aggiungere un'icona dedicata.

Categorie
Consumo energetico: allo studio nuove modalità di utilizzo per i MacBook