1607 Letture

Copernic Desktop Search 1.5: tante le novità per ricerche fulminee...

"Desktop searching tool" ossia strumenti per l'effettuazione di ricerche sul personal computer locale. Non solo software house di dimensioni più piccole ma anche colossi di fama ormai consolidata quali Google e Yahoo! sono scesi in campo per darsi battaglia su un terreno considerato, da tutti, molto appetibile.
Gli strumenti per il desktop search evitano di doversi sforzare nel ricordare dove si sono memorizzati - sui dischi fissi collegati con il personal computer - i file che si stanno cercando, nel misurarsi con noiose e problematiche ricerche con la funzione "Cerca..." di Windows. Grazie ai programmi per il desktop searching, è possibile effettuare ricerche istantanee basate sul nome del file ma anche e soprattutto sul contenuto degli stessi, impostando qualunque criterio.
Una manna dal cielo per tutti coloro che si trovano ad operare quotidianamente con un gran numero di file, siano essi documenti Office (Word, Excel, PowerPoint), file RTF, PDF, semplici file di testo, immagini, file multimediali, MP3 e così via. Non solo. Questa categoria di software cataloga automaticamente anche gli archivi di posta elettronica. Ciò significa che d'ora in poi non dobbiamo più impazzire nel ricercare un messaggio che ci è stato spedito o che abbiamo inviato: possiamo trovare in un batter d'occhio ciò a cui siamo interessati.
Copernic ha appena rilasciato Desktop Search v.1.5. Seppur ancora in versione beta, il programma offre un gran numero di funzionalità aggiuntive rispetto alle release precedenti.
Copernic Desktop Search, sin dal momento dell'installazione, richiede quali file, memorizzati sui dischi fissi, debbano essere indicizzati: file generici, archivi della posta elettronica e rubrica dei contatti, siti web preferiti (bookmark), lista dei siti visitati. Verrà quindi avviata, durante la fase di installazione del programma, la fase di indicizzazione del disco fisso. La fase iniziale di scansione può durare molto tempo, come nel caso degli altri software, a seconda del numero di file memorizzati sui dischi.
Il programma si integra perfettamente con Windows: oltre all'icona nella traybar, viene anche aggiunta una casella nella barra delle applicazioni del sistema operativo. Da qui si può avviare rapidamente una ricerca selezionando eventualmente anche il contesto in cui essa deve essere effettuata.
Copernic consente di effettuare ricerche rapide in documenti Word, Excel, PowerPoint, WordPerfect, file di testo, RTF, PDF, MP3, WAV, WMA, JPEG, GIF, file MPEG, QuickTime, Windows Media e negli archivi di posta Outlook ed Outlook Express.
Una delle novità portanti della versione 1.5 consiste nel supporto per Mozilla Thunderbird ed Eudora. Gli utilizzatori di questi client di posta "alternativi" potranno così effettuare ricerche all'interno dei vari archivi delle e-mail.
Copernic Desktop Search è ora in grado di indicizzare anche unità di rete, integra un supporto migliorato per le informazioni aggiuntive (metadata) inserite all'interno di immagini e file audio/video.
Il software è gratuito ed è prelevabile dal sito web ufficiale (2,3 MB circa).

Copernic Desktop Search 1.5: tante le novità per ricerche fulminee... - IlSoftware.it