Sconti Amazon
giovedì 15 dicembre 2011 di 120018 Letture

Creare una connessione wireless "ad hoc" per trasferire e condividere file

Com'è possibile scambiarsi dei file, da un personal computer all'altro, quando non si dispone di un router né di un cavo di collegamento ethernet? C'è una soluzione molto semplice per risolvere il problema e, tra l'altro, è fornita direttamente da Windows senza il bisogno di installare alcun software sviluppato da terzi. L'unico requisito è che entrambi i personal computer coinvolti nello scambio di dati possano far uso di una connessione Wi-Fi, non importa se facendo leva sulla scheda wireless integrata oppure, ad esempio, su una chiavetta USB.

Quella che si andrà a creare è una rete di comunicazione temporanea, detta rete wireless "ad-hoc", che consentirà la comunicazione tra i due computer senza il bisogno di appoggiarsi ad alcuna "infrastruttura" già esistente. L'espressione latina "ad hoc" può essere tradotta letteralmente con "per questo": le reti wireless "ad-hoc" sono create per un motivo ben preciso, appropriato al contesto.

Microsoft stessa descrive le reti "ad-hoc" nel modo seguente: "una rete ad hoc è una connessione temporanea fra computer e dispositivi mobili utilizzata per scopi specifici come la condivisione di documenti durante una riunione o, ad esempio, la disputa di partite in modalità multiplayer. E' possibile condividere temporaneamente una connessione Internet con le persone collegate alla rete ad hoc (...). Le reti ad hoc possono essere configurate solamente in modalità wireless: è quindi necessario disporre di una scheda Wi-Fi sul proprio computer per impostare una rete ad hoc o per parteciparvi".

La procedura da seguire per allestire una rete ad hoc wireless in Windows 7 così come in Windows Vista è praticamente identica. Per quanto riguarda Windows XP, i passaggi da applicare sono simili, sebbene differiscano le finestre via a via mostrate dal sistema operativo.

In questo articolo ci concentriamo su Windows 7 ma non dovrebbe essere assolutamente difficoltoso applicare la procedura nel caso degli altri sistemi operativi.

Prima di iniziare è bene chiudere tutte le applicazioni utilizzate per scambiare dati in rete (software per la messaggistica istantanea, gestori di posta elettronica, browser, programmi dotati di funzionalità di aggiornamento automatico,...) quindi accertarsi che, nel caso di sistemi notebook, la macchina faccia uso del profilo energetico che garantisca le performance migliori (in questo modo non saranno imposte limitazioni sulle velocità di trasferimento delle informazioni e sulle potenze del segnale wireless).

A questo punto, è necessario accedere al Pannello di controllo di Windows e cliccare sull'icona Centro connessioni di rete e condivisione. In Windows 7 è possibile aprirlo rapidamente digitando centro connessioni nella casella Cerca programmi e file del pulsante Start quindi premendo il tasto Invio.

Cliccando sul link Connetti o disconnetti, apparirà una lista delle connessioni di rete disponibili:

Bisognerà assicurarsi che entrambi i personal computer che devono essere collegati l'uno all'altro via Wi-Fi siano disconnessi da qualunque altra rete. Nel caso in cui fossero attive delle connessioni (indicazione Connesso), si dovrà selezionarle quindi cliccare sul pulsante Disconnetti.

Configurazione del primo sistema wireless (server)

Dalla colonna di sinistra della finestra Centro connessioni di rete e condivisione, si dovrà fare clic sul link Gestisci reti wireless quindi cliccare sul pulsante Aggiungi:

Apparirà una finestra che consentirà, tra le due opzioni di scelta, di creare una nuova rete "ad hoc":

Cliccando su Crea una rete ad hoc, verrà avviata la procedura per l'allestimento di una rete wireless ad hoc:

Proseguendo con un clic sul pulsante Avanti, si dovrà assegnare una denominazione alla rete Wi-Fi ad hoc in corso di creazione, scegliere un algoritmo per la protezione della stessa (evitando così accessi da parte di persone non autorizzate) ed una parola chiave a difesa della connessione (deve essere sufficientemente lunga e complessa; per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere questo nostro articolo):

Se pensate di dover riutilizzare in un secondo tempo la medesima rete ad hoc, è possibile spuntare la casella Salva questa rete.
Cliccando su Avanti, dopo alcuni istanti di attesa, Windows confermerà che la rete ad hoc appena allestita è già pronta per l'uso.


Buoni regalo Amazon
Creare una connessione wireless ad hoc per trasferire e condividere file - IlSoftware.it