274157 Letture

Ecco come installare più sistemi operativi sullo stesso disco fisso

Nell'articolo correlato dedicato al partitioning del disco fisso abbiamo introdotto l'utilizzo delle partizioni. Abbiamo visto cosa sono, come si creano e quante se ne possono usare; abbiamo presentato i migliori programmi per gestirle.

Vediamo ora come far uso delle partizioni per uno scopo oggi sempre più in voga: l'installazione di più sistemi operativi sullo stesso personal computer.
Fino a qualche anno fa, infatti, l'unico sistema operativo installato sulla maggior parte dei personal computer era solo ed esclusivamente Windows nelle versioni 3.1x e 95.
Oggi, in numerosi scenari, sia "casalinghi" che lavorativi è sempre più importante avere la possibilità di avviare più sistemi operativi sullo stesso computer. Può essere utile, per esempio, usare Windows 2000 per le applicazioni più "serie", per progettare siti web (grazie alle funzionalitù di IIS), per disporre di un sistema più stabile. Si può pensare, invece, di destinare, parallelamente, Windows 98 e Windows ME ad applicazioni più ludiche (come per esempio i giochi) oppure al test di nuovi programmi.

Avere più sistemi operativi sullo stesso computer può rappresentare un grande vantaggio in molteplici circostanze: se le dimensioni del disco fisso a disposizione (oggi comunque è difficile trovare in commercio dischi di dimensioni inferiori a 20-30 GB!) e le specifiche del sistema lo permettono, si può valutare la possibilità di affidarsi al multiboot.


Il multiboot è proprio l'avvio multiplo di più sistemi operativi. Le utilità (ce ne sono molte in commercio) che permettono di scegliere, di volta in volta, quale sistema operativo usare all'avvio del computer, si chiamano boot manager.

I più esperti non avranno alcuna difficoltà ad apprendere "al volo" le informazioni contenute in questo articolo; chi invece si reputa ancora all'inizio è bene che effettui dapprima qualche prova su un disco fisso vuoto affinché sia possibile cimentarsi in modo proficuo senza il terrore di distruggere dati importanti.

Prima di mettere in pratica qualunque procedura che consenta di installare più sistemi operativi sullo stesso computer, assicuratevi comunque che il disco fisso da voi utilizzato sia di dimensioni sufficienti.
Calcolate che è preferibile siano disponibili almeno 3 Gigabyte di spazio per ciascun sistema operativo che desiderate installare. Si tratta ovviamente di una valutazione assai indicativa che dipende ampiamente dall'uso a cui è destinato un sistema operativo: se si ama infatti installare molte applicazioni o si è amanti dei giochi più recenti lo spazio su disco è bene sia decisamente più elevato.
Va detto inoltre che per Windows 2000, nonostante Microsoft consigli tra i requisiti minimi 2 GB di spazio su disco di cui 1 GB libero, noi ci sentiamo di suggerirvi caldamente di destinare a questo sistema operativo almeno 4 GB di spazio su disco di cui almeno 2 GB è preferibile siano lasciati sempre liberi.
Anche Linux necessita di molto spazio su disco. Nonostante il "cuore" del sistema operativo sia leggero, le varie vesti grafiche fra le quali è possibile scegliere e le migliaia di applicazioni messe gratuitamente a disposizione tenderanno a riempire rapidamente il vostro disco. Pensate, per esempio, che Suse Linux 7 viene distribuito addirittura su 6 CDROM contenenti circa 1500 applicazioni!


La prima cosa da fare è scegliere quali sistemi operativi si desidera installare sul proprio personal computer e valutare il loro grado di compatibilità.
E' necessario quindi creare una partizione per ciascun sistema operativo che si vuole utilizzare e formattarla adeguatamente utilizzando il file system corretto.
Una volta installati i vari sistemi operativi si dovrà fare in modo che all'avvio del personal computer sia possibile scegliere, da un apposito menù, se si desidera lavorare, ad esempio, con Windows 2000, Windows 98 o Linux. Per far ciò è necessario affidarsi ad un boot manager.

Ecco come installare più sistemi operativi sullo stesso disco fisso - IlSoftware.it