2347 Letture
Edge basato su Chromium arriva in versione beta: ecco come provarlo

Edge basato su Chromium arriva in versione beta: ecco come provarlo

Il nuovo browser Microsoft compatibile con Windows 10 così come con i sistemi Windows 8.x, Windows 7 e macOS viene rilasciato nella sua prima versione beta.

Microsoft ha annunciato la disponibilità della prima versione beta del nuovo browser Edge basato su Chromium. Dopo mesi di lavoro, i tecnici della società di Redmond rilasciano la prima versione del browser più stabile rispetto a quelle veicolate attraverso i canali Dev e Canary.
Nuove versioni beta vengono infatti tipicamente rilasciate ogni 6 settimane mentre quelle appartenenti ai canali Dev e Canary, rispettivamente, ogni settimana e a cadenza giornaliera.

La beta di Edge basata su Chromium è a disposizione per gli utenti di Windows 10, Windows 8.1, Windows 8, Windows 7 e macOS e può essere scaricata gratuitamente da questa pagina. Sullo stesso sistema possono essere installate più versioni di Edge, una per canale.

Edge basato su Chromium arriva in versione beta: ecco come provarlo

Microsoft ha annunciato la volontà di adottare il motore di rendering Blink, che costituisce le fondamenta di Chromium, a dicembre 2018. L'obiettivo era quello di costruire un browser completamente nuovo, capace di attenersi in modo ancora più puntuale agli standard per il web.


"Gli utenti che utilizzeranno il nuovo Microsoft Edge potranno godere di una compatibilità migliorata con tutti i siti web nonché estendere l'autonomia del PC durante la navigazione online e godere della migliore integrazione con l'hardware sui dispositivi Windows", ha dichiarato a suo tempo Joe Belfiore, vice presidente corporate della divisione Windows.

Edge basato su Chromium arriva in versione beta: ecco come provarlo

La beta di Edge offre agli utenti diversi modi per personalizzare il browser grazie anche alla possibilità di regolare il comportamento delle nuove schede, di selezionare il tema scuro e di installare le estensioni Chrome.
Digitando edge://flags/#edge-tracking-prevention nella barra degli indirizzi, gli utenti di Edge possono eventualmente attivare anche la protezione contro il tracciamento. In questo modo i siti web non potranno riconoscere lo stesso utente nel corso di differenti sessioni di navigazione.


Contestualmente con il rilascio della prima beta di Edge, Microsoft ha lanciato il suo programma bug bounty: coloro che segnaleranno privatamente e in modo responsabile problemi di sicurezza nel nuovo browser, riceveranno premi in denaro fino a 30.000 dollari.

Per impostazione predefinita, sui sistemi Windows 10 ove risultasse utilizzato un account Microsoft, Edge effettuerà automaticamente la sincronizzazione della cronologia, delle preferenze, delle password, dei dati da inserire nei form online. Per evitare questo comportamento basterà accedere alle impostazioni (edge://settings), fare clic su Sign out quindi attivare la casella Clear history, favorites, passwords,....
Nella prima schermata si può inoltre scegliere Start from scratch se si volesse evitare l'importazione dei dati conservati in Chromium e Chrome.

Edge basato su Chromium arriva in versione beta: ecco come provarlo