1625 Letture
Edge supporterà le estensioni di Google Chrome

Edge supporterà le estensioni di Google Chrome

Microsoft conferma che Edge dovrebbe supportare le attuali estensioni installabili e utilizzabili in Google Chrome. I motori di rendering del nuovo Edge saranno due e gli sviluppatori potranno scegliere quale utilizzare.

Microsoft presto abbraccerà il progetto Chromium, il browser libero dal quale viene fatto derivare Google Chrome: È tutto vero: Microsoft abbraccerà Chromium ma non cestinerà Edge.

Una delle domande più interessanti che sono state immediatamente poste a Microsoft è se il nuovo Edge sarà in grado di supportare, installare ed eseguire le estensioni progettate e sviluppate per Chrome.

A rispondere ci ha pensato Kyle Pflug, senior product manager del team Microsoft Edge, che nomelink ha chiarito: "è nostra intenzione attivare il supporto per le estensioni esistenti per Chrome".

Edge supporterà le estensioni di Google Chrome

Con ogni probabilità, quindi, le estensioni sviluppate per Chrome e progettate per funzionare con il browser di Google, saranno compatibili anche con Edge.
Resta da vedere come Microsoft ha intenzione di gestire il processo di installazione delle estensioni: ne permetterà il caricamento diretto dallo store di Chrome oppure obbligherà gli sviluppatori a caricarle anche sul Microsoft Store (e di conseguenza gli utenti potranno installarle solo a partire da qui)?
In quest'ultimo caso, anche Microsoft dovrà necessariamente implementare un solido e affidabile sistema per verificare "la bontà" delle estensioni pubblicate bloccando sul nascere i tentativi di diffusione di elementi software che contengono funzionalità malware.

Pflug ha anche specificato che le attuali applicazioni UWP, comprese le PWA pubblicate sul Microsoft Store, continueranno a usare il motore di rendering EdgeHTML/Chakra.
Gli sviluppatori potranno scegliere liberamente se usare il motore EdgeHTML oppure appoggiarsi a Chromium; un'ulteriore conferma che, diversamente da quanto inizialmente ipotizzato, EdgeHTML non verrà subito accantonato (due motori conviveranno all'interno del medesimo browser).


Le applicazioni PWA, infine, potranno essere installate direttamente da Edge e non richiedere necessariamente un passaggio per il Microsoft Store.
Google Chrome, già dalla versione 70, consente di "installare" le app PWA senza abbandonare il browser: Tante novità in Chrome 70: login sui servizi Google, PWA, gestione delle credenziali, codec e altro ancora.
Le app PWA vengono aggiunte al menu di avvio di Windows e sotto forma di scorciatoie nella barra delle applicazioni del sistema operativo.

Edge supporterà le estensioni di Google Chrome