1806 Letture
Fastweb si accorda con Cellnex: userà le sue torri per fornire servizi 5G

Fastweb si accorda con Cellnex: userà le sue torri per fornire servizi 5G

Fastweb rafforza la sua struttura e stringe un importante accordo con Cellnex: inizialmente le torri utilizzate sono quelle dislocate nelle aree in cui l'operatore milanese sta sperimentando la nuova tecnologia. Tra le città interessate Roma, Genova, Bari e Matera ma Cellnex può contare su tanti siti nelle aree rurali e suburbane.

Dell'operatore spagnolo Cellnex, attivo anche in Italia con le sue torri per le telecomunicazioni, avevamo recentemente parlato nel caso di Iliad che può oggi contare su 1.100 siti di cui 750 acquisiti da Wind Tre e gli altri sono noleggiati proprio da Cellnex: Iliad traccia un primo bilancio: il debutto in Italia è stato un successo. 1,5 milioni di clienti.

Cellnex è il principale operatore europeo di infrastrutture di telecomunicazioni wireless con un portafoglio totale di 28.000 siti incluse le previsioni di implementazione da qui al 2022.
L'azienda, che svolge le sue attività in Spagna, Italia, Paesi Bassi, Francia, Svizzera e Regno Unito, si interessa di servizi per le infrastrutture di telecomunicazioni, reti di diffusione audiovisiva, servizi di reti di sicurezza ed emergenza, soluzioni per la gestione intelligente di infrastrutture e servizi urbani (smart cities e Internet delle Cose, IoT).


Fastweb si accorda con Cellnex: userà le sue torri per fornire servizi 5G

In figura l'attuale portafoglio Cellnex di torri per le telecomunicazioni wireless in Italia. Si noti come molte siano dislocate in aree rurali e suburbane.

Adesso Fastweb ha comunicato di aver raggiunto un'importante intesa con Cellnex con l'obiettivo di dare impulso alla realizzazione di una rete mobile di nuova generazione.
L'accordo prevede che Cellnex metta a disposizione di Fastweb il suo portafoglio di torri nelle aree in cui Fastweb ha avviato le sperimentazioni del servizio 5G.

L'accesso alle infrastrutture gestite da Cellnex consentirà a Fastweb di accelerare lo sviluppo delle reti 5G in alcune aree delle città in cui la società sta attualmente sperimentando la nuova tecnologia, tra cui Roma, Genova, Bari e Matera.


È vero che Fastweb si è aggiudicata, nell'ambito dell'asta organizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico per l'assegnazione delle licenze 5G, solo un blocco generico sui 26 GHz (vedere Frequenze 5G: l'asta si conclude con un grande successo per le casse statali) ma l'operatore milanese può contare anche sulla banda di frequenza sui 3,5 GHz concessa da Tiscali: L'accordo tra Fastweb e Tiscali per l'utilizzo delle frequenze sui 3,5 GHz è inviso a molti: ecco perché.

"Siamo molto contenti ed orgogliosi di poter collaborare con Cellnex", ha dichiarato Andrea Lasagna, Technology Officer di Fastweb. "Grazie a questo accordo, Fastweb conferma l’impegno nel rivestire un ruolo di primo piano nello sviluppo dell’infrastruttura e dei servizi 5G in Italia e, oggi, l’azienda aggiunge un altro importante tassello alla strategia volta a posizionarci come il primo operatore italiano pienamente convergente fisso-mobile entro il 2020".

"L’accordo con Fastweb rappresenta un ulteriore passo avanti nella nostra strategia di realizzazione di infrastrutture innovative multi-operatore", ha dichiarato Alfonso Alvarez, Deputy Managing Director di Cellnex Italia. "Siamo orgogliosi che un operatore come Fastweb abbia scelto le nostre infrastrutture per la sperimentazione del 5G, una tecnologia che offrirà una connettività migliore, ad alta velocità, in grado di gestire una quantità di dati senza precedenti".

Le torri di proprietà di Cellnex dislocate lungo l'intera Penisola permetteranno a Fastweb, nel breve termine, l'implementazione di una serie di servizi e applicazioni in ambito 5G nei settori della mobilità, della sicurezza e della cultura.

Fastweb si accorda con Cellnex: userà le sue torri per fornire servizi 5G