8299 Letture
Gestione dei driver in Windows 10: come cambia

Gestione dei driver in Windows 10: come cambia

I produttori hardware potranno eventualmente bloccare la distribuzione attraverso Windows Update dei driver che causano problemi sui sistemi Windows 10.

Attraverso Windows Update, nel caso di Windows 10, Microsoft non distribuisce solamente gli aggiornamenti qualitativi mensili ma anche i feature update (i corposi aggiornamenti semestrali) e i driver più recenti per ciascun dispositivo hardware e ogni periferica installati.

In passato è capitato più volte che un driver incompatibile con la specifica versione di Windows 10 in uso provocasse problemi di vario genere. E ciò è accaduto più di frequente che in tempi precedenti perché, con i feature update semestrali, Windows 10 fa proprie funzionalità completamente nuove e cambia pelle di frequente.
Non per nulla Microsoft ha preparato una pagina apposita che raccoglie i problemi rilevati in ciascuna versione di Windows 10 con le indicazioni relative alle modalità con cui l'incidente viene gestito e le soluzioni concrete applicabili una volta rese disponibili.


Esaminando il contenuto di un documento Microsoft riservato ai partner, adesso emerge che i singoli produttori sviluppatori dei vari driver avranno la possibilità di bloccarne temporaneamente la distribuzione attraverso Windows Update in caso di problemi.
Può capitare di accorgersi che uno o più driver causino malfunzionamenti con una specifica versione di Windows 10: i produttori potranno d'ora in avanti anticipare Microsoft e intervenire direttamente con un blocco attivo fino a 60 giorni, il tempo per rivedere il funzionamento del driver e rilasciare una versione aggiornata.

Microsoft potrà sempre agire in totale autonomia ma coinvolgendo i produttori dei singoli driver, l'obiettivo è quello di ridurre il numero di incidenti nei quali gli utenti di Windows 10 potrebbero incorrere in futuro.

Come bloccare l'installazione automatica degli aggiornamenti e dei driver per Windows 10

Con Windows 10, lo abbiamo ricordato più volte, Microsoft ha introdotto il concetto di Windows-as-a-Service: il sistema operativo, usando un approccio simile a quello ampiamente utilizzato in ambito "mobile", attende gli aggiornamenti distribuiti dalla società di Redmond e li applica automaticamente.

Un modello che in alcuni casi si è dimostrato assolutamente perfettibile ma che Microsoft continua a sostenere strenuamente nonostante la decisione, stando a voci di corridoio, di trasformare il secondo feature update di ogni anno in una sorta di Service Pack: Windows 10: gli aggiornamenti autunnali saranno Service Pack.
Secondo i vertici di Microsoft l'uso dell'intelligenza artificiale aiuterà sempre di più a far emergere potenziali problemi con gli aggiornamenti di Windows e la loro distribuzione sui sistemi client e server: Aggiornamenti di Windows 10: Microsoft usa il machine learning.

Se l'idea che Windows 10 installi automaticamente aggiornamenti e driver quando disponibili non andasse a genio, è possibile procedere in modo manuale ricevendo soltanto la notifica circa la presenza di update non applicati: Windows Update: come gestire gli aggiornamenti.
Al paragrafo Come posticipare l'installazione degli aggiornamenti di qualunque tipo a partire da Windows 10 Aggiornamento di maggio 2019 o Windows 10 May 2019 Update abbiamo spiegato come fare.
In alternativa, si può usare lo script presentato nell'articolo Ottimizzare e velocizzare Windows 10: come farlo automaticamente rispondendo "S" alla domanda "Attivare il download e l'installazione degli aggiornamenti di Windows 10 solo su richiesta?"

Per impedire il download e l'installazione automatica dei driver in Windows 10, si può aprire il prompt dei comandi con i diritti di amministratore e digitare quanto segue:

reg add "HKLM\SOFTWARE\Policies\Microsoft\Windows\WindowsUpdate" /v ExcludeWUDriversInQualityUpdate /t REG_DWORD /d 1 /f
reg add "HKLM\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\DriverSearching" /v SearchOrderConfig /t REG_DWORD /d 0 /f


Se, successivamente, si volessero annullare le modifiche, basterà usare i comandi seguenti:

reg delete "HKLM\SOFTWARE\Policies\Microsoft\Windows\WindowsUpdate" /v ExcludeWUDriversInQualityUpdate
reg add "HKLM\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\DriverSearching" /v SearchOrderConfig /t REG_DWORD /d 1 /f



In entrambi i casi bisognerà riavviare Windows 10 dopo aver impartito i comandi indicati.

Gestione dei driver in Windows 10: come cambia