2187 Letture
Google Card, in arrivo la carta di credito dell'azienda di Mountain View

Google Card, in arrivo la carta di credito dell'azienda di Mountain View

Anche Google guarda alla creazione della sua carta di credito, molto probabilmente in collaborazione con VISA.

L'espressione fintech viene oggi ampiamente utilizzata per riferirsi alla tecnologia finanziaria ovvero alla fornitura di servizi e prodotti finanziari erogati attraverso le più moderne tecnologie messe a disposizione dal settore IT.
Il numero delle aziende fintech sta da qualche anno aumentando in maniera marcata così come crescono - peraltro in modo vertiginoso - i fatturati dei player del settore.

Così, se Apple ha debuttato lo scorso anno nel segmento dei servizi finanziari (vedere Apple Card, l'azienda presenta una carta di credito integrata con i suoi servizi), stando alle ultime indiscrezioni, a breve anche Google dovrebbe porsi sulla stessa scia.

La Google Card sarà una carta di credito realizzata molto probabilmente in collaborazione con VISA. Fonti vicine all'azienda di Mountain View la descrivono come una soluzione di pagamento esclusivamente contactless dotata di chip e sprovvista di banda magnetica.


Google aveva in passato presentato il suo "borsellino elettronico" chiamato Wallet. Il servizio è stato fatto poi convergere in Google Pay, la piattaforma per i pagamenti elettronici usando esclusivamente lo smartphone (senza neppure metter mano al portafogli).

Google Pay facilita l'effettuazione di pagamenti sui siti web, nelle app e nei negozi fisici: gli addebiti saranno applicati sulle carte salvate nell'account dell'utente.
Al servizio Pay si possono collegare carte di credito o di debito così da poter pagare semplicemente avvicinando lo smartphone con supporto NFC (NFC cos'è come funziona e a che cosa serve) al POS del negoziante.
A Google Pay si può abbinare anche un account PayPal anche se l'addebito su tale strumento di pagamento è al momento limitato solo alle transazioni svolte online e non può essere sfruttato presso i negozi fisici.
Integrato in Pay c'è infine anche il saldo di Google Play sul quale si possono far convergere le ricariche o i bonus per lo store online di app, musica, film e libri.


Google Pay protegge i dati di pagamento ricorrendo a più livelli di sicurezza e permette anche di salvare biglietti e ricevere premi usando lo stesso account.

Con la carta di credito Google Card l'azienda fondata da Larry Page e Sergey Brin vuole evidentemente chiudere il cerchio e fare in modo che gli utenti dei suoi servizi restino sempre all'interno dell'"ecosistema Google", anche per la gestione delle transazioni. Un ecosistema che diventerebbe per Google sempre più fintech e, di conseguenza, ancora più remunerativo.

Google Card, in arrivo la carta di credito dell'azienda di Mountain View