1878 Letture
Google Docs permette di automatizzare la creazione e la gestione di documenti

Google Docs permette di automatizzare la creazione e la gestione di documenti

Grazie alle nuove API REST, Google permette adesso di automatizzare alcune attività ricorrenti e di integrare Docs con programmi e applicazioni di terze parti. Supportati tutti i principali linguaggi di programmazione.

Google ha annunciato il rilascio delle nuove API per la sua suite per l'ufficio che permetteranno di automatizzare molte attività ricorrenti, velocizzare il lavoro e migliorare la produttività in azienda.
Le nuove API REST erano in fase di sviluppo sin dallo scorso mese di aprile e adesso vengono finalmente messe a disposizione degli sviluppatori.

Utilizzando le API appena rilasciate, il programmatore può disporre la creazione automatica di documenti, la loro compilazione automatica (con l'inserimento delle informazioni essenziali), l'integrazione con altri sistemi per la gestione dei documenti o con altri software usati in azienda e molto altro ancora.
Tra le funzionalità utilizzabili v'è la possibilità di inserire, spostare, unire, cancellare e formattare i testi, aggiungere immagini, interagire con le liste e così via.

Alcuni sviluppatori di terze parti come Some Zapier, Netflix, Mailchimp e Final Draft hanno già abbracciato l'utilizzo delle nuove API di Google Docs.


I tecnici di Google hanno inoltre sviluppato librerie per utilizzare facilmente le API con qualunque libreria o linguaggio di programmazione: PHP, Java, Python, Ruby, Node.js, JavaScript.
Si possono così gestire e automatizzare le attività di creazione di documenti, la gestione dei contenuti e dei flussi di lavoro.

Maggiori informazioni con una serie di esempi per l'utilizzo sono disponibili a questo indirizzo.

Google Docs permette di automatizzare la creazione e la gestione di documenti