2670 Letture
Google Foto: backup immagini e video WhatsApp, Facebook, Instagram disabilitato. Come riattivarlo

Google Foto: backup immagini e video WhatsApp, Facebook, Instagram disabilitato. Come riattivarlo

Google decide di disattivare il backup dei file multimediali delle principali piattaforme di messaggistica. Come fare per riabilitarlo.

Si sta molto parlando, in queste ore, della decisione di Google di disattivare il backup automatico dei file multimediali scambiati attraverso i vari client di messaggistica istantanea. La decisione è stata motivata in questa pagina.

Già in precedenza, comunque, il backup delle immagini e dei video da parte di Google Foto si limitava alla "galleria". Alla comparsa di nuove cartelle contenenti file multimediali (ad esempio dopo l'installazione di WhatsApp), Google Foto chiedeva espressamente se l'utente fosse interessato ad avviare il backup dei dati sul cloud.

Con la mossa di Google, gli utenti dell'app Foto semplicemente non riceveranno alcun avviso circa la presenza di nuove cartelle dal contenuto riversabile sui server dell'azienda di Mountain View.

Il backup delle immagini e dei video di WhatsApp, Facebook, Instagram e così via sarà comunque sempre possibile accedendo al menu principale dell'app Google Foto quindi selezionando Cartelle dispositivo.
Qui si possono, come sempre, controllare gli elementi presenti in ogni cartella ed effettuare il backup di singoli video e immagini: basta selezionarli quindi toccare il pulsante in alto a destra (tre puntini in colonna) e scegliere la voce Effettua backup.
Per far sì che Google Foto crei automaticamente il backup sul cloud di tutti i contenuti di una cartella basterà attivare l'opzione Backup e sincronizzazione. Ciò significa che non soltanto gli elementi saranno copiati sui server di Google ma essi risulteranno direttamente accessibili - "sincronizzati" - sui dispositivi ove è configurato il medesimo account utente. Sugli altri dispositivi Google Foto mostrerà una "miniatura" (versione leggera e compatta di ciascun file caricato sul cloud): il download vero e proprio sarà richiesto non appena l'utente dovesse visualizzare uno o più file.

Per il momento Google non confermato l'elenco completo delle applicazioni "interessate": gli sviluppatori di XDA hanno comunque già potuto verificare che l'app Foto non creerà il backup dei contenuti multimediali di WhatsApp, Facebook, Messenger, Instagram, Facebook, Twitter, Snapchat, Viber, Helo e LINE.


Per sapere tutto su Google Foto, suggeriamo la lettura del nostro articolo Google Foto, app per gestire i propri archivi e crearne il backup.


Google Foto: backup immagini e video WhatsApp, Facebook, Instagram disabilitato. Come riattivarlo