2417 Letture
Google non permetterà più le installazioni inline delle estensioni per Chrome

Google non permetterà più le installazioni inline delle estensioni per Chrome

Non appariranno più le notifiche che invitano a installare estensioni durante la navigazione sul web.

Google ha anticipato che a partire da Chrome 71, che verrà rilasciato in versione finale a dicembre 2018, non sarà più permessa l'installazione "inline" delle estensioni.
Ciò significa che le estensioni per il browser si potranno installare esclusivamente attraverso il Chrome Web Store.

Oggi, invece, aprendo una qualunque pagina web, si può vedere comparire la richiesta di installazione di un'estensione, senza alcuna esplicita richiesta da parte dell'utente.
Questo meccanismo, sebbene sia sfruttabile per scopi assolutamente legittimi (così da facilitare l'installazione di un'estensione utile), è stato oggetto di frequenti abusi.

Google non permetterà più le installazioni inline delle estensioni per Chrome

Sono gli stessi tecnici di Google a confermare che le estensioni installate usando la modalità "inline" sono più frequentemente al centro di contestazioni e vengono disinstallate più spesso.


La possibilità di disporre l'installazione "inline" non sarà disponibile già da oggi per tutte le estensioni di nuova pubblicazione. Le pagine che dovessero richiamare la funzione chrome.webstore.install() saranno automaticamente reindirizzate verso il Chrome Web Store.
A partire dal 12 settembre 2018 le installazioni "inline" saranno disattivate per tutte le estensioni già esistenti; la definitiva rimozione delle API che gestiscono il caricamento "inline" è programmata, come detto, per il prossimo dicembre.

Google non permetterà più le installazioni inline delle estensioni per Chrome