33869 Letture

HDMI-CEC, che cos'è e come funziona

HDMI-CEC è una funzionalità davvero eccellente ma, allo stesso tempo, poco conosciuta presente in tutti i televisori più moderni.
CEC è acronimo di Consumer Electronics Control ed HDMI-CEC è una funzionalità che è estensione di HDMI. Grazie ad essa, diventa possibile controllare vari dispositivi tra di loro ricorrendo ad esempio ad un solo telecomando.
Nel caso in cui tutti i dispositivi in uso supportassero HDMI-CEC, diviene possibile trasferire i comandi a tutti i componenti tramite un unico dispositivo di controllo.
Tra i comandi che possono essere inviati ai vari dispositivi HDMI-CEC vi sono quelli per l'accensione e lo spegnimento, l'avvio della riproduzione, l'abilitazione della modalità standby, la registrazione e così via.

Grazie ad HDMI-CEC si può controllare, per esempio, il riproduttore Blu-ray adoperando il telecomando del televisore o ricorrere sempre a quest'ultimo per interagire con una chiavetta Google Chromecast.


HDMI-CEC, che cos'è e come funziona

Della nuova funzionalità che da qualche tempo arricchisce Chromecast avevamo parlato anche nell'articolo Usare Android come telecomando.

Usando HDMI-CEC, a patto che i vari dispositivi in uso siano compatibili, si può gestirli tutti da un unico telecomando sincronizzandone, per esempio, anche l'accensione e lo spegnimento.
HDMI-CEC, insomma, fa sì che il televisore possa controllare le principali funzionalità dei dispositivi multimediali connessi e che questi ultimi possano a loro volta controllare alcune delle funzionalità del televisore.


La funzionalità HDMI-CEC viene battezzata in modo diverso dai vari produttori che la supportano. Per controllare che il proprio televisore sia compatibile HDMI-CEC, basta esaminare le specifiche e controllare la presenza delle seguenti denominazioni:

AOC – E-link
Hitachi - HDMI-CEC
Insignia – INlink
LG – SimpLink
Mitsubishi – NetCommand
Onkyo – RIHD
Panasonic – VIERA Link, HDAVI Control or EZ-Sync
Pioneer – Kuro Link
Runco International – RuncoLink
Samsung – Anynet+
Sharp – Aquos Link
Sony – BRAVIA Link o BRAVIA Sync
Toshiba – Regza Link o CE-Link
Vizio – CEC

La lista va considerata come potenzialmente incompleta. In alcuni modelli, poi, la presenza della funzionalità potrebbe essere suggerita proprio dalla presenza dell'indicazione HDMI-CEC.

Per utilizzare HDMI-CEC, è sufficiente controllare innanzi tutto che nel menu del televisore la corrispondente funzionalità sia attivata. Qualora non lo fosse, bisognerà abilitarla manualmente. Così facendo, il televisore dovrebbe istantaneamente riconoscere quali dispositivi compatibili HDMI-CEC sono ad esso collegati.
Anche in alcuni dispositivi, per esempio sulla PlayStation 4, HDMI-CEC dev'essere attivato manualmente (sulla PS4 accedendo alla schermata delle opzioni quindi attivando HDMI Device Link).
Al momento né Xbox One né Nintendo Wii supportano la funzionalità HDMI-CEC.

Si ipotizzi di guardare un qualunque programma televisivo ma di avere la chiavetta di Chromecast collegata ad una porta HDMI del televisore. Non appena un dispositivo connesso alla rete locale inizierà ad inviare dati alla chiavetta Chromecast, questa interromperà il programma in corso di visione e proporrà subito lo streaming in ingresso.
Così facendo, grazie a HDMI-CEC, non si dovrà più cercare alcun telecomando: Chromecast farà tutto in automatico.


I device compatibili HDMI-CEC possono anche associare un nome al canale in uso: nel caso della chiavetta di Google, per esempio questa mostrerà il nome Chromecast anziché, per esempio, HDMI 1, 2, 3 o 4.

Per maggiori informazioni sulla compatibilità con la chiavetta Chromecast e sullo streaming di contenuti sul televisore, suggeriamo la lettura dell'articolo Come configurare Chromecast: streaming video e condivisione schermo.


HDMI-CEC, che cos'è e come funziona - IlSoftware.it