2493 Letture
Il 5G prende il via da Matera con la prima antenna accesa da TIM, Fastweb e Huawei

Il 5G prende il via da Matera con la prima antenna accesa da TIM, Fastweb e Huawei

Il consorzio formato da TIM, Fastweb e Huawei, su autorizzazione del Ministero, accende la prima antenna 5G dell'intero territorio italiano.

TIM, Fastweb e Huawei hanno acceso quest'oggi a Matera la prima antenna 5G sull'intero territorio nazionale.
Le tre società, riunitesi in consorzio, si sono infatti aggiudicate il bando di gara del MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) per la sperimentazione della nuova tecnologia nelle città di Bari e Matera.

Nell'ambito del progetto BariMatera5G, le due città diverranno tra le prime al mondo raggiunte dalla tecnologia 5G: dopo l'installazione odierna, infatti, le società collaboreranno per portare la copertura 5G al 75% entro fine 2018 sia nel capoluogo pugliese che in quello lucano.

Il 5G prende il via da Matera con la prima antenna accesa da TIM, Fastweb e Huawei

Per gestire le comunicazioni è stata impegnata la banda di frequenze compresa tra 3,7 e 3,8 GHz messa a disposizione dal MISE. Nello specifico, a Matera è stato installato un apparato radio dotato di tecnologia Massive-MIMO ovvero un’antenna capace di gestire contemporaneamente decine di segnali radio in entrata e in uscita, in grado di adattarsi dinamicamente alla posizione dei singoli utenti e alla domanda di traffico. L'antenna realizzata da Huawei garantisce, dunque, le caratteristiche ottimali per lo sviluppo di applicazioni avanzate 5G.


Pur mancando ancora all'appello i risultati dei primi test "sul campo" in condizioni reali, in laboratorio TIM, Fastweb e Huawei hanno raggiunto la velocità record di 3 Gbps in fase di trasferimento dati, con una latenza nell'ordine dei 2 ms.

Il 5G prende il via da Matera con la prima antenna accesa da TIM, Fastweb e Huawei - IlSoftware.it