venerdì 5 maggio 2017 di Michele Nasi 3904 Letture
Il nuovo assistente digitale Google Assistant va sulle Raspberry Pi con VoiceKit

Il nuovo assistente digitale Google Assistant va sulle Raspberry Pi con VoiceKit

Google rilascia VoiceKit, un pacchetto contenente tutto il necessario per trasformare una Raspberry Pi in un assistente digitale da tavolo.

Nei giorni scorsi è stato rilasciato il pacchetto di sviluppo (SDK) di Google Assistant. Grazie all'SDK, qualunque sviluppatore può integrare il nuovo assistente digitale di Google nei suoi progetti, sia hardware che software (vedere anche Google Assistant sarà utilizzabile sui dispositivi Android 6.0 e successivi).

Tanto che nelle ultime ore sono apparsi in rete i primi esempi di integrazione con Google Assistant. In questa pagina è possibile trovare un progetto, realizzato in Python, che consente di portare su Google Assistant su Windows, macOS e Linux.




Google Assistant sbarca su Raspberry Pi

Google ha poi teso la mano ai maker di tutto il mondo presentando l'iniziativa Artificial Intelligence Yourself (AIY).

Il nuovo assistente digitale Google Assistant va sulle Raspberry Pi con VoiceKit

Primo prodotto presentato dalla società di Mountain View è VoiceKit, un pacchetto composto da tre altoparlanti, un circuito stampato, un microfono stereo, un pulsante in stile "gioco arcade", i necessari cavi di collegamento e un case cartonato "simil-Cardboard".

Collegando il materiale fornito da Google con una Raspberry Pi (i tecnici della società statunitense affermano di aver effettuato i test di VoiceKit con una Raspberry Pi 3 Model B), si può realizzare un dispositivo da tavolo che attiva l'intelligenza artificiale di Google Assistant e consente di interagirvi con comandi e richieste vocali.


Il nuovo assistente digitale Google Assistant va sulle Raspberry Pi con VoiceKit

Il kit viene per il momento commercializzato insieme con l'ultimo numero della rivista MagPi, dedicata agli appassionati del single-board computer Raspberry.
Per aggiudicarsi VoiceKit gratuitamente, basterà acquistare la rivista (al momento le scorte sono già esaurite).

Nel video curato da Rob Zwetsloot è possibile verificare come si presenta VoiceKit e il suo funzionamento: