venerdì 1 giugno 2001 di Michele Nasi 43521 Letture

Impedire l'accesso al registro di sistema di Windows

Abbiamo imparato ad apportare modifiche al registro di sistema di Windows.
Vediamo ora come sia possibile inibire l'accesso al registro di sistema per evitare che parenti, conoscenti o colleghi apportino modifiche potenzialmente in grado di minare seriamente alla stabilità dell'intero sistema. Aprite il Registro di sistema (Avvio/Start , Esegui... , REGEDIT) quindi portatevi in corrispondenza della chiave
HKEY_USERS\.DEFAULT\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Policies\System
Create, nel pannello di destra, un nuovo valore DWORD (scegliete dal menù "Modifica" la voce "Nuovo" quindi "Valore DWORD") attribuendogli il nome "DisableRegistryTools" (senza le virgolette).
Selezionate "DisableRegistryTools" quindi dal menù "Registro di configurazione" scegliete la voce "Esporta file del registro di configurazione".
Specificate come nome del file da creare "attiva registro.REG" (senza le virgolette) e provvedete a salvare il file su un disco floppy che avrete poi cura di conservare gelosamente.
Terminata l'operazione di memorizzazione del file fate doppio clic su "DisableRegistryTools" e sostituite il valore 0 con il valore 1. Premete il pulsante OK, il tasto F5 quindi chiudete il registro di sistema.
Da questo momento in poi non sarà più possibile accedere al Registro di sistema (digitando REGEDIT in Avvio/Start , Esegui verrà mostrato il seguente messaggio: "L'Editor del Registro di configurazione è stato disabilitato dall'amministratore di sistema").
Per ripristinare la situazione iniziale, quindi per avere nuovamente la possibilità di accedere all'Editor del Registro fate doppio clic sul file "attiva registro.REG" precedentemente creato.


Impedire l'accesso al registro di sistema di Windows - IlSoftware.it