4437 Letture
Innodisk presenta una scheda video ultracompatta in formato M.2 2280

Innodisk presenta una scheda video ultracompatta in formato M.2 2280

Utilizzabile per finalità ben specifiche, la scheda video dimostra ancora una volta quanto sia versatile il connettore M.2, solitamente usato - sulle schede madri che lo offrono - per collegare unità SSD di ultima generazione.

Uno degli aspetti più convincenti della più recente versione dell'interfaccia M.2, utilizzata principalmente per collegare le unità SSD più moderne e performanti (vedere l'articolo Come verificare se il PC è compatibile PCIe NVMe), è che essa supporta un bus ad alta velocità PCIe 3.0 x4.
Nell'approfondimento Costi e velocità di SSD e hard disk a confronto abbiamo messo a confronto gli SSD PCIe 3.0 x4 NVMe più veloci con gli hard disk tradizionali.

Innodisk presenta una scheda video ultracompatta in formato M.2 2280

Un bus PCIe 3.0 x4 è quindi più che sufficiente (può teoricamente "muovere" fino a 4 GB/s) per gestire il funzionamento di una scheda grafica di fascia media.
Innodisk ha perciò deciso di progettare e realizzare una scheda video atipica nel formato M.2 2280.
Sebbene sia stata ideata soprattutto per l'utilizzo nel settore business e in particolare nei dispositivi embedded, quella di Innodisk è certamente un'innovazione interessante che ben dimostra quanto possano essere versatili gli slot M.2.


La scheda grafica M.2 di Innodisk usa un controller SM768 prodotto da Silicon Motion, un processore ARM e un'unità grafica 2D capace di riprodurre video H.264, H.263, MPEG-4, MPEG-2 (il supporto del più moderno standard di compressione video HEVC non è previsto). I connettori presenti sulla scheda permettono di montare altrettanti cavi HDMI da usare come uscite video. Le risoluzioni supportate sono limitate: 1920x1080 pixel a 60 Hz e 3840x2160 pixel a 30 Hz.

Innodisk presenta una scheda video ultracompatta in formato M.2 2280