11038 Letture
La ricerca di Windows 10 e il menu Start non funzionano più: colpa di una patch ufficiale

La ricerca di Windows 10 e il menu Start non funzionano più: colpa di una patch ufficiale

Nei giorni scorsi Microsoft ha rilasciato un nuovo aggiornamento per Windows 10 che va a correggere un bug di recente introduzione che poteva portare a un utilizzo anomalo della CPU. La patch ha tuttavia portato a comportamenti anomali per ciò che riguarda la funzionalità di ricerca di Windows 10 e il menu Start.

Quando la toppa è peggio del buco. A breve distanza dal rilascio dell'aggiornamento che permetteva di correggere un bug lamentato da diversi utenti di Windows 10 e relativo all'utilizzo anomalo della CPU (Aggiornamento di Windows 10 causa un utilizzo anomalo della CPU che va al 100%), Microsoft ha dovuto confermare l'esistenza di una nuova problematica introdotta proprio dalla patch rilasciata martedì scorso.

Molti utenti hanno infatti segnalato che il nuovo aggiornamento KB4515384 interferirebbe negativamente con la funzionalità di ricerca di Windows 10 (Windows Search). Altri utenti ancora hanno riferito di un menu start che non si comporta più nel modo corretto.

La nuova problematica interesserebbe solo gli utenti di Windows 10 versione 1903 e nell'attesa del rilascio di una ulteriore patch correttiva, Microsoft fornisce le indicazioni per ripristinare il normale comportamento del sistema operativo.
Le istruzioni sono pubblicate a questo indirizzo. Le riassumiamo di seguito:


- Controllare la disponibilità di nuovi aggiornamenti attraverso Windows Update. In questo modo si sarà certi di scaricare installare la patch risolutiva una volta che questa sarà rilasciata da parte di tecnici Microsoft
- Digitare Impostazioni risoluzione problemi nella casella di ricerca di Windows 10 quindi cliccare su Ricerca e indicizzazione immediatamente sotto Trova e risolvi altri problemi quindi fare clic sul pulsante Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi.
- Riavviare il sistema in uso.
- Reinizializzare Windows Search usando lo script PowerShell pubblicato in questa pagina al paragrafo Use a PowerShell script to reset Windows Search.
Per procedere salvare il contenuto dello script col nome ResetWindowsSearch.ps1, aprire una finestra di PowerShell con i diritti di amministratore, portarsi nella cartella dove si è salvato lo script e digitare:

Set-ExecutionPolicy -ExecutionPolicy Unrestricted
ResetWindowsSearch.ps1

La ricerca di Windows 10 e il menu Start non funzionano più: colpa di una patch ufficiale