1765 Letture
Myriad X, il chip Intel-Movidius per l'intelligenza artificiale

Myriad X, il chip Intel-Movidius per l'intelligenza artificiale

Myriad X è una VPU (visual processing unit) che permette di effettuare elaborazioni in tempo reale su modelli costruiti in precedenza. Il chip, estremamente compatto, potrà essere utilizzato in ogni genere di dispositivo e potrà essere sfruttato per le applicazioni di intelligenza e visione artificiale.

Intel ha acquisito Movidius, un'azienda che si occupa della progettazione e dello sviluppo di soluzioni per l'intelligenza e la visione artificiale, qualche mese fa.
E dopo la presentazione di una chiavetta USB capace di accelerare le applicazioni più evolute (Movidius, chiavetta USB Intel per accelerare le applicazioni di intelligenza artificiale), Intel ha svelato il nuovo chip Myriad X, una VPU - visual processing unit - realizzata appositamente per il deep learning e l'accelerazione delle attività svolte dalle intelligenze artificiali.

Myriad X, il chip Intel-Movidius per l'intelligenza artificiale

Il chip Intel-Movidius ha dimensioni pari a 8,7 x 8,5 mm e può quindi essere utilizzato in qualunque tipo di dispositivo: droni, fotocamere e occhiali per la realtà aumentata e virtuale.
Realizzato da TSMC con un processo costruttivo a 16 nm FinFET, Myriad X dispone di un motore di elaborazione neurale (Neural Compute Engine) che velocizza lo sviluppo reti neurali profonde (vedere anche Intelligenza artificiale, cos'è e qual è la differenza con il machine learning).

La visione artificiale poggia sulla cosiddetta inferenza ovvero su elaborazioni che sfruttano modelli creati dopo una fase di training o addestramento di lunghezza sufficiente. Grazie ai modelli, la macchina può risalire, per esempio, a quanto presente in un'immagine e stabilire correlazioni tra persone e oggetti.


I tecnici di Intel hanno riferito che Myriad X è potenzialmente in grado di effettuare oltre 4.000 miliardi di operazioni al secondo (4 TOPS).


Il chip, inoltre, può essere programmato per esigenze specifiche (grazie all'apposito kit di sviluppo MDK) ed è già capace di codificare video 4K a 30 Hz usando i codec H.264 e HEVC garantendo anche il supporto per interfacce come PCIe 3.0 e USB 3.1.

Scendendo ancora più nel tecnico, basti pensare che i processori vettoriali VLIW programmabili a 128 bit di Myriad X eseguono simultaneamente molteplici flussi di imaging e applicazioni visive con la flessibilità dei 16 processori vettoriali ottimizzati per i carichi di lavoro della visione artificiale.
Il chip poi può collegare e sovrintendere il funzionamento di un numero massimo di 8 videocamere RGB con risoluzione HD. Myriad X supporta fino a 700 milioni di pixel al secondo di throughput nell'elaborazione delle immagini.

L'architettura di memoria on chip centralizzata consente fino a 450 GB al secondo di larghezza di banda interna, riducendo al minimo la latenza e il consumo energetico.



Nel seguente video, viene riassunta l'anomia del nuovo chip Myriad di Intel-Movidius:

Myriad X, il chip Intel-Movidius per l'intelligenza artificiale - IlSoftware.it