44496 Letture

Partition Magic 6: per gestire il disco fisso

Oggi tutti i nostri computer sono ormai dotati di dischi fissi super-capienti grazie ai costi notevolmente ridotti, rispetto al passato, delle unità di memorizzazione stesse.
La soluzione di suddividere il disco fisso in un'unica partizione, così come facevamo in passato, non è quindi più consigliata: così facendo, infatti, non verrebbe garantita una migliore protezione dei dati, non risulterebbe possibile amministrare in modo efficiente lo spazio su disco né organizzare intelligentemente i propri dati.
E' per esempio secondo noi più utile dividere il disco fisso in almeno due partizioni, una da dedicare all'installazione del sistema operativo e di tutte le applicazioni utilizzate, mentre una seconda da destinare alla memorizzazione di tutti i propri file personali a partire dai documenti, passando per i fogli di calcolo, i disegni, le immagini, per giungere ai file musicali.
In questa seconda partizione si potrebbe pensare, ad esempio, di memorizzare anche le e-mail inviate e ricevute con Outlook Express od altre impostazioni chiave dei vari programmi installati. In questo modo, qualora dovessero cominciare a presentarsi dei crash di sistema o comunque le prestazioni di Windows iniziassero a degradare in modo pesante, potrete limitarvi ad intervenire sulla prima partizione lasciando intatti i preziosi vostri dati memorizzati nella seconda.
Anche e soprattutto nel caso in cui si desideri installare più sistemi operativi sullo stesso personal computer (cosa molto comune considerato il proliferare delle diverse versioni di Windows e dei sistemi operativi "alternativi" come Linux) è necessario avere a disposizione gli strumenti giusti per gestire le partizioni.

Partition Magic, giunto alla sesta versione, offre in una compatta interfaccia user-friendly tutte le più evolute possibilità per la creazione, la modifica e l'eliminazione di partizioni.


Tenendo presente l'esistenza di due tipi principali di partizioni (primarie ed estese), sappiate che ogni disco fisso può ospitare al massimo quattro partizioni, una delle quali può essere estesa. Sullo stesso disco fisso è perciò possibile ospitare sino a quattro partizioni primarie oppure tre primarie ed una estesa.
La partizione estesa funge da "contenitore" per un numero di partizioni "logiche" illimitato: in questo modo è possibile superare il limite massimo di quattro partizioni sullo stesso disco fisso.
Se volete installare più sistemi operativi sullo stesso computer, badate che non tutti i sistemi operativi possono essere avviati da partizioni logiche mentre non avrete problemi se li installerete in partizioni primarie.

Partition Magic 6: per gestire il disco fisso - IlSoftware.it