535925 Letture

Partizionare il disco fisso senza problemi: FDISK, GDISK e Partition Magic

Fino a qualche anno fa l'unico sistema operativo installato sulla maggior parte dei personal computer era solo ed esclusivamente Windows nelle versioni 3.1x e 95. Oggi, grazie alla sempre maggior diffusione dell'hardware a costi notevolmente più contenuti ed ai grandi sforzi compiuti da parte di case produttrici concorrenti al colosso di Bill Gates che hanno saputo sfruttare Internet come mezzo principale per veicolare in tutto il mondo i propri sistemi operativi, spesso in versione completamente gratuita, l'utente medio spesso sente la necessità di installare sul proprio personal computer più sistemi operativi contemporaneamente.
Microsoft stessa si è proposta nella realtà informatica mondiale con diverse versioni del sistema operativo Windows. Lo scenario più comune è rappresentato dall'esigenza, sentita da molti utenti, di poter utilizzare, ad esempio, sullo stesso personal computer sia Windows 98 o Windows Millennium sia un sistema operativo più stabile e sicuro come Windows 2000.
Le varie distribuzione Linux stanno tuttavia compiendo passi da gigante in fatto di compatibilità con tutte le periferiche hardware attualmente presenti sul mercato e per ciò che riguarda la semplicità di installazione del sistema operativo stesso.
Molto spesso risulta utile, quindi, installare su un medesimo disco fisso, più sistemi operativi. Non solo Linux, ma anche più versioni di Windows!
Una scelta intelligente può essere quella di installare, per esempio, sullo stesso disco fisso, (a patto che le dimensioni del disco siano e le specifiche hardware siano sufficienti per l'installazione di ogni singolo sistema operativo) più versioni di Windows, destinando Windows ME o Windows 98 ai test di nuovi software, ai giochi e alle applicazioni più "ludiche"; Windows 2000 o (a partire dal 25 Ottobre 2001) Windows XP per i programmi "seri" e le applicazioni più evolute.
Per poter installare più sistemi operativi sullo stesso disco fisso è quindi indispensabile creare più partizioni.

L'utilizzo di più partizioni non è necessario solo quando si desideri utilizzare più sistemi operativi. Oggi, vista la diffusione di dischi rigidi sempre più capienti, la creazione di un'unica partizione che ospiterà sistema operativo, applicazioni e dati personali è una scelta poco consigliabile. Essa può infatti immediata e più semplicistica, tuttavia, nel caso in cui si renda necessario reinstallare il sistema risulterà davvero poco pratica.

Il nostro consiglio è quindi quello di destinare, in ogni caso, una partizione di dimensioni più contenute (e comunque adeguate alle dimensioni dei dati che si vogliono memorizzare al suo interno) per la memorizzazione di documenti e file personali.
In questo modo, quando il sistema operativo diverrà inevitabilmente più lento e cominceranno a fioccare errori, bisognerà installare nuovamente il sistema e le applicazioni nella partizione ad essi destinata lasciando intatti i propri dati personali.


Vedremo in altri articoli "ad hoc" come creare "un'immagine" della partizione contenente sistema operativo ed applicazioni in modo da poter ripristinare il tutto in men che non si dica... Dedicheremo poi, un articolo specifico anche all'annosa "questione multiboot" ossia alla gestione dell'avvio di più sistemi operativi, uguali o diversi tra loro.

  1. Avatar
    Carlo 328
    13/10/2009 10.22.22
    Salve! ho acquistato di recente un net book ACER Aspire one D150 che, come tutti i Net book, non ha il lettore ottico DVD. Questo apparecchio ha un hard disk da 160 GB e Windows XP precaricato. All'accensione è automaticamente partita l'installazione di XP che ha configurato il disco fisso "C" con un'unica partizione da 148 GB .... (12 GB sono nascosti, c'è il sistema operativo XP per il ripristino ).... il fatto di non poter disporre di partizioni (almeno 2 "C" e "D"), è una vera assurdità, per evidenti difficoltà operative ben note! Tanto per dirne una, non esistendo D, in sede di ripristino del sistema operativo si perderebbero tutti i dati!!!!

    ATTENZIONE: non disponendo di lettore ottico, non ci è stato fornito il sistema operativo su CD, ma solo precaricato su C sulla citata area nascosta, perdere quell'area significa perdere XP (licenziato) e significa anche che non potremo mai più istallare un sistema operativo, perchè se pur avessimo un CD autopartente non abbiamo il lettore per farlo leggere!!!!

    Come posso partizionare il disco C ? Abbiamo provato con ACRONIST (una versione un po' vecchiotta) ma accade che nel verificare l'HD si accorge dello spazio nascosto (12 GB di sistema) e vuol formattare anche quello.... ma questo ci farebbe perdere XP DI RIPRISTINO che è invece regolarmente licenziato.

    Sembrerebbe che nei meandri di XP esiste una funzione che permette di partizionare il disco C senza creare problemi per i dati già esistenti e senza far perdere l'area nascosta ove risiede il sistema operativo per il rtipristino, potete dirci i passaggi dettagliati per arrivare a lanciare questa funzione?...

    In mancanza potete fornirci un programma FREE che faccia partizioni senza perdere il file di sistema per il ripristino?

    Certo di una cortese sollecita risposta mi è gradito porgere distinti saluti

    Carlo Abbate
Partizionare il disco fisso senza problemi: FDISK, GDISK e Partition Magic - IlSoftware.it