56243 Letture

Picasa: catalogare, modificare e gestire le foto digitali

Nel mese di Luglio 2004, Google aveva acquistato il software Picasa da Idealab, azienda con sede a Pasadena, in California, e fornace di molti prodotti che hanno saputo "sfondare" (per un elenco esaustivo è possibile consultare questa pagina sul sito web ufficiale).

Picasa è un programma che permette di gestire, organizzare, modificare e condividere le proprie foto digitali.
Sotto l'ala di Google, il software è stato recentemente tradotto in lingua italiana, cosa che ne rende ancora più semplice e piacevole l'utilizzo.

Una volta installato, Picasa provvede ad indicizzare l'intero disco fisso alla ricerca di foto e file video. Tutti gli elementi vengono suddivisi in ordine cronologico rispettando la struttura delle cartelle.
A questo punto, le foto possono essere gestite come meglio si crede.

In primo luogo va chiarito il significato del cosiddetto "Vassoio immagini", visualizzato in basso a sinistra. Si tratta di un'area dove viene memorizzata la lista delle foto sulle quali si desiderano effettuare operazioni multiple. Più immagini possono per esempio essere selezionate (e poste automaticamente nel "Vassoio immagini") servendosi dei tasti MAIUSC e CTRL, così come in "Risorse del computer". Tenendo premuto MAIUSC ed utilizzando le freccette sulla tastiera, può essere selezionata tutta una serie di immagini consecutive; mantenendo premuto CTRL, invece, ed utilizzando il tasto sinistro del mouse, si possono scegliere più foto singole.

I tasti posizionati in basso a sinistra permettono di effettuare alcune interessanti operazioni.
Picasa, tra le varie possibilità, consente di gestire in modo davvero eccellente la stampa di un archivio di foto digitali: è sufficiente selezionare le immagini che si desiderano stampare e cliccare sul pulsante Stampa in basso. L'utente può specificare il formato di stampa che si vuole adottare ed il tipo di modifica che dovrà essere operata da Picasa sulle foto per adattarle al foglio.

Il pulsante E-mail apre il client di posta predefinito (nel nostro caso Picasa ha correttamente rilevato la presenza di Mozilla Thunderbird) o si connette al servizio per la gestione della posta elettronica di Google (GMail) incaricandosi della composizione di un nuovo messaggio (le immagini selezionate vengono automaticamente allegate).


Il pulsante Collage attiva una funzionalità poco comune tra i software free come Picasa: le foto selezionate possono essere utilizzate per generare una nuova immagine creata utilizzando dei modelli particolari.

BlogThis! permette di pubblicare le proprie foto su un blog (una sorta di "diario" online) creato con il servizio messo a disposizione da blogger.com. Qualora non si disponga di un blog personale, Picasa permette di crearlo manualmente.
Ordina stampe ed Esporta consentono, rispettivamente, di ordinare la stampa delle proprie immagini su supporto fotografico tradizionale e di esportare le immagini su disco fisso o su altri supporti (interessante il fatto che Picasa metta a disposizione la possibilità di ridimensionare le immagini in modo automatico od addirittura di memorizzare il primo frame di un file video).


Insiemi di foto legate allo stesso argomento od allo stesso evento possono essere "raggruppate" assegnando loro un'etichetta descrittiva (pulsante Etichetta). Tutte le "etichette" create vengono poi elencate nel menù omonimo proposto nella parte superiore (a sinistra) di Picasa, immediatamente, sotto i menù.


Il pulsante Slideshow attiva una presentazione a tutto schermo delle foto memorizzate su disco.


Picasa: catalogare, modificare e gestire le foto digitali - IlSoftware.it