8802 Letture

Presentato il nuovo "controllo parentale" di Windows 8

Windows 8 conterrà un sistema per il "controllo parentale" evoluto al cubo. È quanto spiega Phil Sohn, uno dei program manager Microsoft responsabili dello sviluppo del nuovo sistema operativo. Nel blog ufficiale dedicato a Windows 8, Microsoft spiega che il nuovo strumento consentirà ai genitori di sorvegliare le attività svolte dai figli utilizzando il personal computer e di ricevere a cadenza periodica dei resoconti informativi che riassumono le modalità con cui viene utilizzato il sistema.

Quando si crea un account utente secondario, Windows 8 metterà a disposizione dell'amministrazione del sistema una speciale casella "è l'account associato ad un bambino?". Spuntando la casella corrispondente, il sistema operativo provvederà ad attivare immediatamente la protezione battezzata "Family Safety". Diversamente rispetto a quanto accaduto sino ad oggi (suggeriamo la lettura di questo nostro articolo dove, tra le altre metodologie, presentiamo anche la funzionalità "Controllo genitori"), inoltre, Windows 8 non proporrà il download di componenti addizionali: il nuovo strumento per la difesa dei più piccoli sarà direttamente integrato nel sistema operativo.


Il meccanismo "Family Safety" unirà all'approccio tradizionale (blocco di tutti i siti sconvenienti, visualizzazione dei soli contenuti per ragazzi, utilizzo di elenchi di siti web "approvati",...) un sistema più evoluto che consente al genitore di inbire la consultazione di una o più pagine Internet semplicemente facendo clic su dei link riportati nell'e-mail riassuntiva prodotta dal nuovo sistema. La funzionalità "SafeSearch" consentirà poi di filtrare i risultati delle ricerche, sarà possibile limitare ad orari prestabiliti il tempo che i ragazzi potranno passare di fronte al monitor, bloccare l'esecuzione di determinate tipologie di applicazioni o di videogiochi.

Stando a quanto dichiarato da Sohn, un'anteprima del funzionamento di "Family Safety" sarà fruibile da parte di tutti coloro che scaricheranno ed installeranno la versione "Release Preview" di Windows 8 (in altre parole, la "Release Candidate" del sistema operativo) il cui rilascio è stimato per i primi di giugno.


Da giugno aggiornamento facilitato da Windows 7 a Windows 8?

A giugno dovrebbe poi prendere il via lo speciale programma di aggiornamento da Windows 7 a Windows 8. Tutti coloro che acquisteranno un nuovo personal computer basato su Windows 7, a partire dal prossimo 2 giugno dovrebbero poter fruire di una sorta di "buono sconto" per migrare alla versione successiva del sistema operativo. Secondo fonti vicine all'azienda (sebbene, è importante ribadirlo, allo stato attuale non vi sia alcuna conferma ufficiale), Microsoft potrebbe offrire l'upgrade da Windows 7 a Windows 8 a 14,99 dollari.

Presentato il nuovo